Gara - ID 206

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO TUTELA AMBIENTALE
ProceduraAccordo quadro
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura aperta relativa all'Accordo quadro, ai sensi dell'art. 54, comma 3, del D. Lgs.  n. 50/2016 e ss.mm.ii.,  per il servizio di manutenzione del verde verticale per il periodo di tre anni  -  N. 8 Lotti
CIG
CUP
Totale appalto€ 48.382.015,32
Data pubblicazione 08/11/2019 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 09 Dicembre 2019 - 10:30
Scadenza presentazione offerteMercoledi - 18 Dicembre 2019 - 10:30 Apertura delle offerteGiovedi - 19 Dicembre 2019 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 772114 - Servizi di taglio alberi
  • 77341 - Potatura di alberi
DescrizioneIl presente Accordo Quadro ha per oggetto il servizio di manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle potature ed abbattimenti nelle alberate cittadine e aree a verde di Roma Capitale nei seguenti Municipi:
Lotto I - Municipio 1 e Villa Borghese 
Lotto II - Municipio 2 e Villa Ada 
Lotto III - Municipi 3 e 4 
Lotto IV - Municipi 5 e 6 
Lotto V - Municipi 7 e 8 
Lotto VI - Municipi 11, 12 e Villa Pamphili 
Lotto VII - Municipi 13, 14 e 15
Lotto VIII - Municipio 9 e Castelfusano

 
Struttura proponente Dipartimento Tutela Ambientale
Responsabile del servizio Guido Calzia Responsabile del procedimento Vannelli Roberto
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf a-relazione-tecnica-illustrativa-1 - 676.62 kB
08/11/2019
File pdf b-allegato-a-elenco-alberature-presenti-nel-lotto-1 - 3.94 MB
08/11/2019
File pdf c-duvri-1 - 7.45 MB
08/11/2019
File pdf d-calcolo-degli-importi-per-lacquisizione-dei-servizi-1 - 1.47 MB
08/11/2019
File pdf e-computo-estimativo-costi-della-sicurezza-1- - 400.54 kB
08/11/2019
File pdf f-elenco-prezzi-costi-della-sicurezza-1 - 252.71 kB
08/11/2019
File pdf g-elenco-prezzi-1 - 910.68 kB
08/11/2019
File pdf h-prospetto-economico-degli-oneri-necessari-per-lacquisizione-dei-servizi-1 - 201.37 kB
08/11/2019
File pdf i-stima-incidenza-manodopera-1 - 1.12 MB
08/11/2019
File pdf j-capitolato-speciale-descrittivo-e-prestazionale-1- - 1.80 MB
08/11/2019
File pdf k-modello-scheda-vta-speditivo-1 - 179.90 kB
08/11/2019
File pdf l-schema-di-contratto-1 - 5.60 MB
08/11/2019
File pdf a-relazione-tecnica-illustrativa-2 - 685.20 kB
08/11/2019
File pdf b-allegato-a-elenco-alberature-presenti-nel-lotto-2 - 4.27 MB
08/11/2019
File pdf c-duvri-2 - 7.27 MB
08/11/2019
File pdf d-calcolo-importi-per-lacquisizione-dei-servizi-2 - 1.17 MB
08/11/2019
File pdf e-computo-estimativo-costi-della-sicurezza-2 - 318.36 kB
08/11/2019
File pdf f-elenco-prezzi-costi-della-sicurezza-2 - 233.44 kB
08/11/2019
File pdf g-elenco-prezzi-2 - 912.22 kB
08/11/2019
File pdf h-prospetto-economico-degli-oneri-necessari-per-lacquisizione-dei-servizi-2 - 165.29 kB
08/11/2019
File pdf i-stima-incidenza-della-manodopera-2 - 1.14 MB
08/11/2019
File pdf j-capitolato-speciale-descrittivo-e-prestazionale-2 - 1.80 MB
08/11/2019
File pdf k-modello-scheda-vta-speditivo-2 - 182.75 kB
08/11/2019
File pdf l-schema-di-contratto-2 - 5.62 MB
08/11/2019
File pdf a-relazione-tecnica-illustrativa-3 - 2.93 MB
08/11/2019
File pdf b-allegato-a-elenco-alberature-presenti-nel-lotto-3 - 3.50 MB
08/11/2019
File pdf c-duvri-3 - 7.31 MB
08/11/2019
File pdf d-calcolo-degli-importi-per-lacquisizione-dei-servizi-3 - 1.33 MB
08/11/2019
File pdf e-computo-estimativo-costi-della-sicurezza-3 - 404.34 kB
08/11/2019
File pdf f-elenco-prezzi-costi-della-sicurezza-3 - 233.20 kB
08/11/2019
File pdf g-elenco-prezzi-3 - 905.36 kB
08/11/2019
File pdf h-prospetto-economico-degli-oneri-necessari-per-lacquisizione-dei-servizi-3 - 1.41 MB
08/11/2019
File pdf i-stima-incidenza-della-manodopera-3 - 1.14 MB
08/11/2019
File pdf j-capitolato-speciale-descrittivo-e-prestazionale-3 - 669.29 kB
08/11/2019
File pdf k-modello-scheda-vta-speditivo-3 - 179.85 kB
08/11/2019
File pdf l-schema-di-contratto-3 - 23.19 MB
08/11/2019
File pdf a-relazione-tecnica-illustrativa-4 - 676.82 kB
08/11/2019
File pdf b-allegato-a-elenco-alberature-presenti-nel-lotto-4 - 3.18 MB
08/11/2019
File pdf c-duvri-4 - 7.34 MB
08/11/2019
File pdf d-calcolo-degli-importi-per-lacquisizione-dei-sevizi-4 - 1.40 MB
08/11/2019
File pdf e-computo-estimativo-costi-della-sicurezza-4 - 401.08 kB
08/11/2019
File pdf f-elenco-prezzi-costi-della-sicurezza-4 - 252.03 kB
08/11/2019
File pdf g-elenco-prezzi-4 - 902.59 kB
08/11/2019
File pdf h-prospetto-economico-degli-oneri-necessari-per-lacquisizione-dei-servizi-4 - 1.54 MB
08/11/2019
File pdf i-stima-incidenza-della-manodopera-4 - 1.13 MB
08/11/2019
File pdf j-capitolato-speciale-descrittivo-e-prestazionale-4 - 1.80 MB
08/11/2019
File pdf k-modello-scheda-vta-speditivo-4 - 177.88 kB
08/11/2019
File pdf l-schema-di-contratto-4 - 23.09 MB
08/11/2019
File pdf a-relazione-tecnica-illustrativa-5 - 673.74 kB
08/11/2019
File pdf b-allegato-a-elenco-alberature-presenti-nel-lotto-5 - 4.30 MB
08/11/2019
File pdf c-duvri-5 - 7.32 MB
08/11/2019
File pdf d-calcolo-degli-importi-per-lacquisizione-dei-servizi-5 - 6.92 MB
08/11/2019
File pdf e-computo-estimativo-costi-della-sicurezza-5 - 394.32 kB
08/11/2019
File pdf f-elenco-prezzi-costi-della-sicurezza-5 - 1.31 MB
08/11/2019
File pdf g-elenco-prezzi-5 - 898.81 kB
08/11/2019
File pdf h-prospetto-economico-degli-oneri-necessari-per-lacquisizione-dei-servizi-5 - 1.53 MB
08/11/2019
File pdf i-stima-incidenza-della-manodopera-5 - 1.12 MB
08/11/2019
File pdf j-capitolato-speciale-descrittivo-e-prestazionale-5 - 7.58 MB
08/11/2019
File pdf k-modello-scheda-vta-speditivo-5 - 0.98 MB
08/11/2019
File pdf l-schema-di-contratto-5 - 22.90 MB
08/11/2019
File pdf a-relazione-tecnica-illustrativa-6 - 3.17 MB
08/11/2019
File pdf b-allegato-a-elenco-alberature-presenti-nel-lotto-6 - 3.20 MB
08/11/2019
File pdf c-duvri-6 - 7.36 MB
08/11/2019
File pdf d-calcolo-degli-importi-per-lacquisizione-dei-servizi-6 - 1.38 MB
08/11/2019
File pdf e-computo-estimativo-costi-della-sicurezza-6 - 398.39 kB
08/11/2019
File pdf f-elenco-prezzi-costi-della-sicurezza-6 - 250.78 kB
08/11/2019
File pdf g-elenco-prezzi-6 - 905.41 kB
08/11/2019
File pdf h-prospetto-economico-degli-oneri-necessari-per-lacquisizione-dei-servizi-6 - 1.54 MB
08/11/2019
File pdf i-stima-incidenza-della-manodopera-6 - 1.12 MB
08/11/2019
File pdf j-capitolato-speciale-descrittivo-e-prestazionale-6 - 1.78 MB
08/11/2019
File pdf k-modello-scheda-vta-speditivo-6 - 182.25 kB
08/11/2019
File pdf l-schema-di-contratto-6 - 22.93 MB
08/11/2019
File pdf a-relazione-tecnica-illustrativa-7 - 678.09 kB
08/11/2019
File pdf b-allegato-a-elenco-alberature-presenti-nel-lotto-7 - 2.76 MB
08/11/2019
File pdf c-duvri-7 - 7.32 MB
08/11/2019
File pdf d-calcolo-degli-importi-per-lacquisizione-dei-servizi-7 - 1.39 MB
08/11/2019
File pdf e-computo-estimativo-costi-della-sicurezza-7 - 398.93 kB
08/11/2019
File pdf f-elenco-prezzi-costi-della-sicurezza-7 - 250.47 kB
08/11/2019
File pdf g-elenco-prezzi-7 - 906.17 kB
08/11/2019
File pdf h-prospetto-economico-degli-oneri-necessari-per-lacquisizione-dei-servizi-7 - 1.49 MB
08/11/2019
File pdf i-stima-incidenza-della-manodopera-7 - 1.13 MB
08/11/2019
File pdf j-capitolato-speciale-descrittivo-e-prestazionale-7 - 1.79 MB
08/11/2019
File pdf k-modello-scheda-vta-speditivo-7 - 179.55 kB
08/11/2019
File pdf l-schema-di-contratto-7 - 23.48 MB
08/11/2019
File pdf a-relazione-tecnica-illustrativa-8 - 676.88 kB
08/11/2019
File pdf b-allegato-a-elenco-alberature-presenti-nel-lotto-8 - 2.39 MB
08/11/2019
File pdf c-duvri-8 - 7.33 MB
08/11/2019
File pdf d-calcolo-degli-importi-per-lacquisizione-dei-servizi-8 - 1.39 MB
08/11/2019
File pdf e-computo-estimativo-costi-della-sicurezza-8 - 402.55 kB
08/11/2019
File pdf f-elenco-prezzi-costi-della-sicureza - 247.20 kB
08/11/2019
File pdf g-elenco-prezzi-8 - 903.62 kB
08/11/2019
File pdf h-prospetto-economico-degli-oneri-necessari-per-lacquisizione-dei-servizi-8 - 1.55 MB
08/11/2019
File pdf i-stima-incidenza-della-manodopera-8 - 1.13 MB
08/11/2019
File pdf j-capitolato-speciale-descrittivo-e-prestazionale-8 - 1.79 MB
08/11/2019
File pdf k-modello-scheda-vta-speditivo - 181.47 kB
08/11/2019
File pdf l-schema-di-contratto-8 - 23.33 MB
08/11/2019
File pdf codice-di-comportamento-g.c.-n.-141-del-30.12.2016 - 934.28 kB
08/11/2019
File pdf dd-indizione-538-2019- - 100.15 kB
08/11/2019
File pdf dd-a-contrarre-rep-1047-2019- - 190.28 kB
08/11/2019
File pdf modello-comunicazioni-ex-art.-76-d.lgs.-50-2016 - 179.36 kB
08/11/2019
File pdf modello-dichiarazione-integrativa-avvalimento - 445.66 kB
08/11/2019
File pdf modello-domanda-partecipazione - 628.09 kB
08/11/2019
File pdf protocollo-di-integrit - 240.91 kB
08/11/2019
File pdf protocollo-dintesa-tra-prefettura-e-roma-capitale - 2.18 MB
08/11/2019
File docx modello-comunicazioni-ex-art.-76-d.lgs.-50-2016. - 21.09 kB
08/11/2019
File doc modello-dichiarazione-integrativa-avvalimento - 53.00 kB
08/11/2019
File doc modello-domanda-partecipazione - 88.00 kB
08/11/2019
File pdf bando-signed - 223.00 kB
08/11/2019
File pdf disciplinare-di-gara-signed - 574.68 kB
08/11/2019
File pdf addendum-modifica-cig-signed-firmato - 968.41 kB
12/11/2019
File pdf avviso-seduta-pubblica-09.01.2020-signed-firmato - 971.03 kB
24/12/2019
File pdf su20200002178-pos.-9-19s-avviso-seduta-soccorso-istruttorio-signed-firmato - 1.02 MB
10/02/2020
File pdf su20200003569-pos.-9-19s-avviso-seduta-pubblica-9-marzo-sig-firmato - 1.02 MB
28/02/2020

Lotti

OggettoLotto : 1 Municipio 1 e Villa Borghese
CIG8091528C21
Totale lotto € 5.973.310,04
Durata 36 Mesi
Descrizione L'appalto ha per oggetto il servizio di manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle potature ed abbattimenti delle alberate cittadine e aree a verde presenti nel Municipio  Roma 1 e Villa Borghese
Categorie merceologiche 77341 - Potatura di alberi
Ulteriori informazioni
OggettoLotto II : Municipio 2 e Villa Ada
CIG809155526C
Totale lotto € 7.022.954,04
Durata 36 Mesi
Descrizione Il presente lotto ha per oggetto il servizio di manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle potature ed abbattimenti delle alberate cittadine e aree a verde presenti nel Municipio 2 e Villa Ada  ….  
Categorie merceologiche 77341 - Potatura di alberi
Ulteriori informazioni
OggettoLotto III : Municipi 3 e 4
CIG8091572074
Totale lotto € 6.856.486,54
Durata 36 Mesi
Descrizione Il presente lotto ha per oggetto il servizio di manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle potature ed abbattimenti delle alberate cittadine e aree a verde presenti nei Municipi 3 e 4   
Categorie merceologiche 77341 - Potatura di alberi
Ulteriori informazioni
OggettoLotto IV : Municipi 5 e 6
CIG8091590F4A
Totale lotto € 4.997.392,04
Durata 36 Mesi
Descrizione Il presente lotto ha per oggetto il servizio di manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle potature ed abbattimenti delle alberate cittadine e aree a verde presenti nei Municipi 5 e 6   
Categorie merceologiche 77341 - Potatura di alberi
Ulteriori informazioni
OggettoLotto V : Municipi 7 e 8
CIG8091618668
Totale lotto € 6.482.139,04
Durata 36 Mesi
Descrizione Il presente lotto ha per oggetto il servizio di manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle potature ed abbattimenti delle alberate cittadine e aree a verde presenti nei Municipi 7 e 8 .  
Categorie merceologiche 77341 - Potatura di alberi
Ulteriori informazioni
OggettoLotto VI : Municipi 11, 12 e Villa Pamphili
CIG8091629F79
Totale lotto € 5.220.477,54
Durata 36 Mesi
Descrizione Il presente lotto ha per oggetto il servizio di manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle potature ed abbattimenti delle alberate cittadine e aree a verde presenti nei Municipi 11,12 e Villa Pamphili  
Categorie merceologiche 77341 - Potatura di alberi
Ulteriori informazioni
OggettoLotto VII : Municipi 13, 14 e 15
CIG8091645CAE
Totale lotto € 4.832.103,04
Durata 36 Mesi
Descrizione Il presente lotto ha per oggetto il servizio di manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle potature ed abbattimenti delle alberate cittadine e aree a verde presenti nei Municipi 13,14 e 15.  
Categorie merceologiche 77341 - Potatura di alberi
Ulteriori informazioni
OggettoLotto VIII : Municipio 9 e Castelfusano
CIG809165876A
Totale lotto € 6.997.153,04
Durata 36 Mesi
Descrizione Il presente lotto ha per oggetto il servizio di manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle potature ed abbattimenti delle alberate cittadine e aree a verde presenti nel Municipio  9 e Castelfusano.  
Categorie merceologiche 77341 - Potatura di alberi
Ulteriori informazioni

Chiarimenti

  1. 12/11/2019 18:06 - Rientrano come servizi analoghi svolti le attività di taglio piante sotto elettrodotti?

    Si.
    26/11/2019 14:44
  2. 13/11/2019 11:12 - La comprova del requisito di capacità economica e finanziaria (di cui al p. 7.2 del disciplinare) e di quella tecnica e professionale ( di cui al p. 7.3 del disciplinare) va fornita già in fase di gara o solamente in seguito, in caso di aggiudicazione?

    I requisiti a comprova delle capacità vanno caricati sul sistema AVCpass gestito dall’ANAC su richiesta della stazione appaltante
    26/11/2019 14:49
  3. 13/11/2019 11:30 - Nella compilazione del DGUE Parte IV – Criteri di selezione, il disciplinare riporta : “Il concorrente dichiara di possedere tutti i requisiti richiesti dai criteri di selezione barrando direttamente la sezione «α» ovvero compilando quanto segue:
    a) la sezione A per dichiarare il possesso del requisito relativo all’idoneità professionale di cui par. 7.1 del presente disciplinare; b) la sezione B per dichiarare il possesso del requisito relativo alla capacità economico-finanziaria di cui al par. 7.2 del presente disciplinare; c) la sezione C per dichiarare il possesso del requisito relativo alla capacità professionale e tecnica di cui al par. 7.3 del presente disciplinare; d) la sezione D per dichiarare il possesso del requisito relativo ai sistemi di garanzia della qualità e norme di gestione ambientale cui al par. 7.3 del presente disciplinare “.
    Pertanto, basta spuntare la sezione «α», dichiarando così di possedere tutti i requisiti, oppure si devono compilare anche tutti i rispettivi punti a-b-c-d ?
    Grazie


    Il concorrente che possiede tutti i criteri di selezione richiesti può limitarsi a barrare direttamente la sezione «α».
     
    26/11/2019 14:50
  4. 13/11/2019 13:11 - Con riferimento alla procedura in oggetto, si richiede il seguente chiarimento:
    Nel disciplinare, al punto 7.2 – Requisiti di capacità economica e finanziaria – lettera b) Fatturato specifico medio annuo, viene indicato speciificatamente che il settore di attività è: SERVIZI DI MANUTENZIONE DEL VERDE.
    Al successivo punto 7.3 – Requisiti di capacità tecnica e professionale – lettera c) Esecuzione negli ultimi 3 anni di servizi analoghi, si fa riferimento come requisito all’esecuzione di “servizi analoghi rientranti nel medesimo settore imprenditoriale o professionale cui afferisce l’appalto (manutenzione del verde verticale)”.
    Si richiede pertanto di chiarire se anche per il fatturato specifico medio annuo occorra il requisito nella sola manutenzione del verde verticale ovvero se, anche per i servizi analoghi, si possa fare riferimento a più generici SERVIZI DI MANUTENZIONE DEL VERDE come specificatamente indicato per il fatturato specifico.

    Si resta in attesa di riscontro e si porgono cordiali saluti

     


    Per la dimostrazione dei requisiti di capacità economica e finanziaria di cui al punto 7.2 lett. b) il fatturato specifico medio annuo è quello relativo al settore di attività “manutenzione del verde”.
    Per la dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 lett. c) per servizi analoghi ai servizi di manutenzione del verde si intende esclusivamente la “Manutenzione del verde verticale”
     
    26/11/2019 14:52
  5. 15/11/2019 15:44 - Buonasera,
    in riferimanto al requisito 7.3 REQUISITI DI CAPACITA’ TECNICA E PROFESSIOANLE c) esecuzione negli ultimi tre anni di servizi analoghi, siamo in possesso di una certificazione rilasciata da un ente pubblico che recita “servizi per la manutenzione e sistemazione aree a verde” i cui servizi eseguiti sono in realtà afferenti la potatura e gli abbattimenti.
    Chiediamo quindi se tale certificato è rispondente ai requisiti richiesti.
    Grazie e saluti.
     


    Ai sensi dell’art. 86, comma 5 del DLgs 50/2016 “le capacità tecniche degli operatori economici possono essere dimostrate con uno o più mezzi di prova di cui all'allegato XVII, parte II, in funzione della natura, della quantità o dell'importanza e dell'uso dei lavori, delle forniture o dei servizi.”

    Il certificato da cui non si evince se i servizi eseguiti sono in realtà afferenti la potatura e gli abbattimenti non risponde ai requisiti richiesti per la dimostrazione delle capacità tecniche.

    Il certificato può, però, essere accettato se allo stesso vengono allegati ordinativi o capitolato speciale o computo metrico da cui si evince che le lavorazioni oggetto del contratto riguardavano effettivamente manutenzione del verde verticale.
     
    26/11/2019 14:53
  6. 18/11/2019 10:59 - Buongiorno,
    con la presente si richiedono i seguenti chiarimenti
    1. Per la comprova del requisito 7.2 del disciplinare di gara è possibile presentare copia dei bilanci con l’indicazione “Prestazioni di Servizi”? La Ns azienda è in possesso inoltre della  certificazione SOA , OS24 CAT III BIS. E’ sufficiente a sanare il requisito? Si possono presentare copie dei contratti dei servizi prestati eventualmente?
    2. Per la comprova del requisito  7.3 del disciplinare di gara : taglio piante in prossimità di linee elettriche MT/BT e taglio piante sotto elettrodotti possono essere ritenuti servizi analoghi?
    In caso affermativo, è possibile presentare a comprova copia dei contratti?  
    1. E’ possibile ricevere una copia delle “Norme tecniche di utilizzo” del portale?
    In attesa di risposte
    Cordiali Saluti
     


    1.
    La comprova del requisito di capacità economica e finanziaria è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4 e all. XVII, parte I, del Codice, con le seguenti modalità:
    - per le società di capitali mediante i bilanci degli anni 2016, 2017, 2018 con indicazione del punto specifico da cui sia possibile evincere la misura (importo) e la tipologia (causale della fatturazione) del fatturato specifico dichiarato in sede di partecipazione, corredati della nota integrativa, in formato pdf;
    - per gli operatori economici costituiti in forma d’impresa individuale ovvero di società di persone mediante il Modello Unico o la Dichiarazione IVA relativa agli anni 2016, 2017, 2018;
    - dichiarazione resa, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 47 del D.P.R. n. 445/2000, dal soggetto o organo preposto al controllo contabile della società ove presente (sia esso il Collegio sindacale, il revisore contabile o la società di revisione), attestante la misura (importo) e la tipologia (causale della fatturazione) del fatturato specifico dichiarato in sede di partecipazione; la dichiarazione dovrà essere sottoscritta con firma digitale del dichiarante oppure prodotta sotto forma di copia informatica di documento cartaceo secondo le modalità previste dall’art. 22, commi 1 e 2, del D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82; qualora non prodotta in originale, l’attestazione dovrà essere accompagnata da dichiarazione di conformità all’originale ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 del concorrente.
    Ai sensi dell’art. 86, comma 5 del DLgs 50/2016 “le capacità tecniche degli operatori economici possono essere dimostrate con uno o più mezzi di prova di cui all'allegato XVII, parte II, in funzione della natura, della quantità o dell'importanza e dell'uso dei lavori, delle forniture o dei servizi.”

    La certificazione SOA, OS24 CAT III BIS è sufficiente.
    Si possono presentare copie dei contratti dei servizi prestati da cui si evince che le lavorazioni oggetto dei contratti riguardavano effettivamente servizi di manutenzione del verde.

    2.
    Il taglio piante in prossimità di linee elettriche MT/BT e taglio piante sotto elettrodotti possono essere ritenuti servizi analoghi.
    E’ possibile presentare a comprova copia dei contratti da cui si evince che le lavorazioni oggetto dei contratti riguardavano effettivamente manutenzione del verde verticale.

    3. LE Norme tecniche di utilizzo del portale TUTTO GARE sono riportate al seguente indirizzo: https://romacapitale.tuttogare.it/norme_tecniche.php
     
    26/11/2019 14:55
  7. 18/11/2019 11:24 - Per provare la propria capacità economica e finanziaria, qualora non si evinca chiaramente dai bilanci, possono essere presentate le fatture firmate digitalmente?
    E lo stesso vale per i requisiti di capacità tecnica professionale, unitamente ai relativi contratti?
    Grazie
     


    Si possono essere presentate le fatture e i contratti firmati digitalmente.
    Ai sensi dell’art. 86, comma 4 “l'operatore economico, che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze chieste dall'amministrazione aggiudicatrice, può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante.”

    La comprova del requisito di capacità economica e finanziaria è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4 e all. XVII, parte I, del Codice, con le seguenti modalità:
    - per le società di capitali mediante i bilanci degli anni 2016, 2017, 2018 con indicazione del punto specifico da cui sia possibile evincere la misura (importo) e la tipologia (causale della fatturazione) del fatturato specifico dichiarato in sede di partecipazione, corredati della nota integrativa, in formato pdf;
    - per gli operatori economici costituiti in forma d’impresa individuale ovvero di società di persone mediante il Modello Unico o la Dichiarazione IVA relativa agli anni 2016, 2017, 2018;
    - dichiarazione resa, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 47 del D.P.R. n. 445/2000, dal soggetto o organo preposto al controllo contabile della società ove presente (sia esso il Collegio sindacale, il revisore contabile o la società di revisione), attestante la misura (importo) e la tipologia (causale della fatturazione) del fatturato specifico dichiarato in sede di partecipazione; la dichiarazione dovrà essere sottoscritta con firma digitale del dichiarante oppure prodotta sotto forma di copia informatica di documento cartaceo secondo le modalità previste dall’art. 22, commi 1 e 2, del D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82; qualora non prodotta in originale, l’attestazione dovrà essere accompagnata da dichiarazione di conformità all’originale ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 del concorrente.

    Ai sensi dell’art. 86, comma 5 del DLgs 50/2016 “le capacità tecniche degli operatori economici possono essere dimostrate con uno o più mezzi di prova di cui all'allegato XVII, parte II, in funzione della natura, della quantità o dell'importanza e dell'uso dei lavori, delle forniture o dei servizi. “

    Per i requisiti di capacità tecnica professionale è possibile presentare a comprova copia dei contratti da cui si evince che le lavorazioni oggetto dei contratti riguardavano effettivamente manutenzione del verde verticale.
     
    26/11/2019 14:56
  8. 18/11/2019 11:40 - Si prega allegare DGUE in formato pdf, relativo alla gara per la manutenzione del verde verticale.
    Grazie


    Si può scaricare, e successivamente compilare il DGUE dopo essersi registrati al portale Tuttogare.
    In alternativa si può scaricare dal sito internet del Ministero delle Infrastrutture. http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/documento-di-gara-unico-europeo-dgue
     
    26/11/2019 14:58
  9. 19/11/2019 11:44 - In caso di RTI, mentre è specificata la ripartizione del requisito economico (fatturato specifico medio annuo) tra mandataria e mandanti, per il requisito tecnico-professionale (esecuzione del servizio di manutenzione del verde verticale), alla lettera c del punto 7.4 (pg. 16) viene solo indicato che “detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria”.
    Vale la stessa ripartizione ?


    Il requisito relativo al fatturato specifico medio annuo di cui al punto 7.2 lett. b deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo orizzontale nei termini di seguito indicati: il soggetto mandatario deve concorrere al raggiungimento del requisito in misura non inferiore al 40%, mentre il/i mandante/i deve/devono concorrere ciascuno in misura non inferiore al 10%. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria.

    Il disciplinare di gara a pag. 16 al p.to 7.4, lett. c) prevede che “Nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo orizzontale il requisito di cui al precedente punto 7.3 lett. c) deve essere posseduto sia dalla mandataria sia dalle mandanti. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria”
    Di conseguenza, in assenza di una misura precisa, il requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria, senza la richiesta di una percentuale specifica.
     
    26/11/2019 15:00
  10. 20/11/2019 10:22 - In riferimento alle gare sopra indicate vi chiediamo se  si accettano per intero gli importi di certificati tipo Anas dove nel servizio di verde non è specificato esattamente la percentuale di servizi di taglio e potature o sfalci.
    Inoltre l’impresa che partecipa a più lotti puo’ aggiudicarsi un solo lotto ?
    Distinti saluti
     


    Ai sensi dell’art. 86, comma 5 del DLgs 50/2016 “le capacità tecniche degli operatori economici possono essere dimostrate con uno o più mezzi di prova di cui all'allegato XVII, parte II, in funzione della natura, della quantità o dell'importanza e dell'uso dei lavori, delle forniture o dei servizi.”

    Il certificato da cui non si evince la percentuale dei servizi eseguiti non risponde ai requisiti richiesti per la dimostrazione delle capacità tecniche. Il certificato può, però, essere accettato se allo stesso vengono allegati ordinativi o capitolato speciale o computo metrico da cui si evince che le lavorazioni oggetto del contratto riguardavano effettivamente manutenzione del verde verticale.

    Ai sensi di quanto riportato dall’art. 3 del disciplinare di gara (pag. 10) “ll presente Accordo quadro suddiviso in 8 lotti verrà concluso con un solo operatore economico per ciascun lotto, ai sensi dell’art. 54, comma 3, del Codice. Ciascun concorrente può presentare offerta per uno o più lotti ma potrà risultare aggiudicatario di un solo lotto, sia che partecipi singolarmente, sia in raggruppamento temporaneo di imprese, sia in forma consortile.”
     
    26/11/2019 15:01
  11. 22/11/2019 14:18 - Spett.le Amministrazione,

    in riferimento al “fatturato specifico medio annuo” richiesto a pg.13 punto 7.2 del disciplinare di gara, si intende come attività oggetto dell’appalto il verde pubblico e non IL SOLO verde verticale, al contrario di quanto richiesto al successivo punto 7.3. dove si dovranno computare solo i lavori di “verde verticale”. 
    Quanto sopra interpretato è corretto.
    Distinti saluti


    Per la dimostrazione dei requisiti di capacità economica e finanziaria di cui al punto 7.2 lett. b) il fatturato specifico medio annuo è quello relativo al settore di attività “manutenzione del verde”.
    Per la dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 lett. c) per servizi analoghi ai servizi di manutenzione del verde si intende esclusivamente la “Manutenzione del verde verticale”
     
    26/11/2019 15:02
  12. 25/11/2019 14:39 - Salve,
    si richiede se uno stesso concorrente si possa aggiudicare più di un lotto
    saluti


    Ai sensi di quanto riportato dall’art. 3 del disciplinare di gara (pag. 10) “ll presente Accordo quadro suddiviso in otto lotti verrà concluso con un solo operatore economico per ciascun lotto, ai sensi dell’art. 54, comma 3, del Codice. Ciascun concorrente può presentare offerta per uno o più lotti ma potrà risultare aggiudicatario di un solo lotto, sia che partecipi singolarmente, sia in raggruppamento temporaneo di imprese, sia in forma consortile.”
     
    26/11/2019 15:03
  13. 25/11/2019 16:20 - Buonasera,
    in merito al requisito di cui al punto 7.3 del disciplinare di gara, i servizi di taglio piante nella fasce di asservimento di elettrodotti AT per conto di TERNA SPA, possono essere considerati servizi di manutenzione del verde verticale?


    Si.
    26/11/2019 15:04
  14. 14/11/2019 12:22 - Buongiorno.
    Quesito n. 1:IF, IIF  e IIIF  indicano altezze diverse delle piante (da maggiore a minore)? E A, B, C indicano, rispettivamente, alberature lungo assi stradali principali, secondari e parchi?

    Quesito n. 2: tra i criteri premianti al punto 3a) figura la compilazione di una scheda di analisi speditiva VTA. Questa potrà essere effettuata ovviamente solo  “a posteriori”. E’ sufficiente, pertanto, nella fase iniziale di invio della documentazione dichiarare di essere in grado di garantire la compilazione delle suddette schede da parte di tecnico abilitato, no?

    Quesito n. 3:  l’eventuale piantagione di nuovi alberi  indicata al punto 3C) non è inserita nell’elenco prezzi. Perchè?

    Grazie
     


    Quesito n. 1:
    Per I Forza si intende piante al massimo sviluppo
    Per II Forza si intende piante di sviluppo medio
    Per III Forza si intende piante giovani
    A, B, C  indicano, rispettivamente:
    A. strade ad alta densità di traffico, viabilità primaria, cimiteri, aree archeologiche, aree inaccessibili agli
    B. strade con poco traffico e comunque scorrevole e senza sosta per le auto.
    C. parchi

    Quesito n. 2: Si, è sufficiente la dichiarazione
    Quesito n. 3: l’eventuale piantagione di nuovi alberi non è inserita nell’elenco prezzi perché trattasi di offerta migliorativa.
     
    26/11/2019 15:12
  15. 26/11/2019 15:22 - Buon pomeriggio,
    con riferimento alla procedura in oggetto, siamo a richiedere il seguente chiarimento:
    per la dimostrazione dei requisiti di capacita tecnica e professionale di cui al punto 7.3 del disciplinare ed in particolare al punto c) “esecuzione negli ultimi tre anni di servizi analoghi”, possono essere accettati certificati di regolare esecuzione nella categoria SOA OS24?
    Restando in attesa di un Vs. cortese riscontro,
    porgiamo cordiali saluti.
     


    Ai sensi dell’art. 86, comma 5 del DLgs 50/2016 “le capacità tecniche degli operatori economici possono essere dimostrate con uno o più mezzi di prova di cui all'allegato XVII, parte II, in funzione della natura, della quantità o dell'importanza e dell'uso dei lavori, delle forniture o dei servizi.”

    I certificati possono essere accettati se allo stesso vengono allegati ordinativi o capitolati o computi da cui si evince che le lavorazioni oggetto dei contratti riguardavano effettivamente manutenzione del verde verticale.
     
    27/11/2019 11:53
  16. 27/11/2019 18:02 -

    Buonasera,
    con la presente si richiedono i seguenti chiarimenti :

    Come richiesto nel disciplinare di gara  al punto 7.3 – Requisiti di capacità tecnica e professionale – lettera c) Esecuzione negli ultimi 3 anni di servizi analoghi, si fa riferimento come requisito all’esecuzione di “servizi analoghi rientranti nel medesimo settore imprenditoriale o professionale cui afferisce l’appalto (manutenzione del verde verticale)”.
    Si chiede pertanto di chiarire dettagliatamente cosa si intende per manutenzione del verde verticale ( per esempio  rientrano nella fatispecie le lavorazioni inerenti le potature di siepi e/o cespugli ?)
    Cordiali saluti



    Il verde verticale è composto dalle alberature sia stradali che all’interno di parchi e giardini
    Il verde orizzontale è composto dai prati, siepi, cespugli sia stradali che all’interno di parchi e giardini al netto delle alberature.

    Ai fini della dimostrazione dei Requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3, per Esecuzione negli ultimi 3 anni di servizi analoghi, si fa riferimento agli interventi di manutenzione del verde verticale nel quale rientrano esclusivamente tutte le lavorazioni inerenti la cura delle alberature (a titolo esemplificativo e non esaustivo: potature, abbattimenti, trattamenti fitosanitari, valutazioni di stabilità, deceppamenti ecc.)
     
    28/11/2019 13:11
  17. 28/11/2019 14:13 - Buongiorno,
    con riferimento alla gara in oggetto, siamo a richiedere l’indicazione di maggiori dettagli per le singole voci contenute nell’elenco prezzi di ciascun lotto, tra cui l’altezza delle piante che saranno oggetto di intervento in caso di aggiudicazione.
    Restando in attesa di cortese riscontro,
    porgiamo cordiali saluti.


    Come previsto nella Tariffa dei prezzi 2012 della Regione Lazio approvata con Deliberazione 6 agosto 2012, n. 412 pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 41 - Suppl. n. 1 del 28/08/2012:
    “I prezzi sono riferiti alla potatura di alberature poste nei parchi e viali stradali considerando le forze secondo i diametri assunti dalle essenze durante il loro sviluppo.
    I Forza: piante al massimo sviluppo
    II Forza: piante di sviluppo medio
    III Forza: piante giovani
    Al di fuori delle Forze troviamo gli Esemplari (Esem.), ossia soggetti che hanno raggiunto sviluppi eccezionali.
    Per ciascuna forza si è presa in considerazione la seguente classificazione in base alla difficoltà di intervento:
    A. strade ad alta densità di traffico, viabilità primaria, cimiteri, aree archeologiche, aree inaccessibili agli automezzi, presenza di reti tranviarie ed altri impedimenti.
    B. strade con poco traffico e comunque scorrevole e senza sosta per le auto.
    C. parchi”

    A titolo esclusivamente esemplificativo si allega la seguente tabella:
     
    GENERE   

    I^ FORZA


    II^ FORZA

    III^ FORZA

    Circonferenza Altezza Circonferenza Altezza Circonferenza Altezza
    Cm. Mt. Cm. Mt. Cm. Mt.
    ABIES 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    ACACIA 80/+ 5/+ 40/75 3/4 35/- 4/-
    ACER 100/+ 10/+ 50/95 5/9 45/- 4/-
    AILANTHUS 80/+ 15/+ 35/75 8/14 30/- 7/-
    ALBIZZIA 80/+ 5/+ 40/75 3/4 35/- 2/-
    ALNUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    ARAUCARIA 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    ARECA 150/+ 18/+ 50/145 5/8 45/- 4/-
    ARECASTRUM 100/+ 10/+ 50/95 5/9 45/- 4/-
    BAUHINIA 50/+ 6/+ 25/45 3/6 20/- 2/-
    BETULLA 100/+ 12/+ 40/95 7/11 35/- 6/-
    BRACHICHITON 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    BRAHEA 120/+ 15/+ 60/115 8/15 60/- 8/-
    BROUSSONETIA 50/+ 4/+ 25/45 2/3 20/- 1,50/-
    BUTIA 200/+ 5/+ 100/195 3/4 95/- 2/-
    CARPINUS 100/+ 12/+ 60/95 5/10 55/- 4/-
    CARYA 100/+ 15/+ 50/95 10/14 45/- 9/-
    CASTANEA 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    CASUARINA 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    CATALPA 100/+ 12/+ 45/95 7/11 45/- 6/-
    CEDRELA 80/+ 15/+ 35/75 8/14 30/- 7/-
    CEDRUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    CELTIS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    CERATONIA 120/+ 12/+ 40/115 7/11 35/- 6/-
    CERCIS 100/+ 15/+ 40/95 8/14 35/- 7/-
    CHAMAECYPARIS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    CHAMAEROPS EX. 65/+ 9/+ 30/60 5/8 25/- 4/-
    CHAMAEROPS UM. 65/+ 9/+ 30/60 30/60 25/- 2/-
    CINNAMOMUM 150/+ 15/+ 50/145 10/14 50/- 9/-
    CITRUS 55/+ 5/+ 30/50 3/4 25/- 2/-
    COCCULUS 50/+ 7/+ 30/50 3/4 25/- 2/-
    CORDYLINE 50/+ 5/+ 25/45 2/4 20/- 4/-
    CORIPHA 200/+ 18/+ 100/195 10/17 95/- 9/-
    CRATAEGUS OXIA. 30/+ 3/+ 15/25 1,50/2,50 10/- 1,50/-
    CRYPTOMERIA 50/+ 5/+ 20/45 2/4 15/- 1,50/-
    CUPRESSUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    CYCAS 70/+ 3/+ 40/65 2/2,50 35/- 150/-
    DAVIDIA 100/+ 15/+ 50/95 8/14 50/- 8/-
    DIOSPYROS VIRG. 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    ERIOBOTRYA 75/+ 5/+ 40/70 3/4 35/- 2,50/-
    ERITRHEA 200/+ 10/+ 10/195 5/9 95/- 4/-
    ERYTHRINA 120/+ 5/+ 80/130 3/4 75/- 2/-
    EUCALIPTUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    FAGUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    FICUS CARICA 100/+ 6/+ 40/95 3/5 35/- 2,50/-
    FOTHERGILLA 50/+ 4/+ 20/45 2/3 15/- 1,50/-
    FRAXINUS 100/+ 12/+ 60/95 5/10 55/- 4/-
    GINKGO 154/+ 15/+ 50/140 10/14 45/- 9/-
    GLEDITSCHIA 100/+ 12/+ 50/95 7/11 45/- 6/-
    ILEX 40/+ 5/+ 20/45 2/4 15/- 1,50/-
    JACARANDA 100/+ 14/+ 50/95 8/12 45/- 8/-
    JUBAEA 200/+ 10/+ 100/195 6/9 95/- 5/-
    JUGLANS 100/+ 15/+ 50/95 10/14 45/- 9/-
    JUNIPERUS 50/+ 5/+ 20/45 2/4 15/- 1,50/-
    KETELEERIA 100/+ 8/+ 50/95 4/7 45/- 3/-
    KOELREUTERIA 70/+ 4/+ 30/65 2/3 25/- 2/-
    LAGESTROEMIA 30/+ 5/+ 15/25 2/4 10/- 1,50/-
    LARIX 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    LAURUS 100/+ 10/+ 50/95 4/9 45/- 3/-
    LIBOCEDRUS 150/+ 15/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    LIGUSTRUM 55/+ 5/+ 30/45 3/4 25/- 2/-
    LIQUIDAMBAR 100/+ 12/+ 40/95 7/11 35/- 6/-
    LIRIODENDRON 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    LIVISTONIA 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    MAGNOLIA GRAND. 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    MALUS 60/+ 5/+ 30/35 3/4 25/- 2/-
    MELIA 100/+ 8/+ 50/95 4/7 45/- 3/-
    METASEQUOIA 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    MICHELIA 50/+ 4/+ 25/45 2/3 20/- 1,50/-
    MORUS 100/+ 8/+ 50/95 4/7 45/- 3/-
    NERIUM 60/+ 3/+ 25/35 1,50/2,50 25/- 1/-
    NOTHOFAGUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    OLEA 150/+ 10/+ 50/145 4/9 45/- 3/-
    OSMANTHUS 50/+ 6/+ 20/45 3/4 15/- 2/-
    OSTRYA 100/+ 12/+ 60/95 5/10 55/- 4/-
    PARKINSONIA 100/+ 5/+ 55/95 3/4 45/- 2/-
    PARROTIA 150/+ 8/+ 50/145 4/7 45/- 3/-
    PAULOWNIA 150/+ 10/+ 50/145 4/9 45/- 3/-
    PERSEA 150/+ 10/+ 50/145 4/9 45/- 3/-
    PHOENIX 150/+ 6/+ 100/145 3/5 90/- 2/-
    PHOTINIA 80/+ 3/+ 35/75 1,50/2.50 35/- 1/-
    PHYTOLACCA 150/+ 10/+ 50/145 8/10 45/- 6/-
    PICEA 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    PINUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    PLATANUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    PODOCARPUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    POPULUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    PRUNUS AVIUM 80/+ 8/+ 40/75 4/7 35/- 3,50/-
    PRUNUS P. NIGRA 80/+ 8/+ 40/75 4/7 35/- 3,50/-
    PSEUDOLARIX 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    PSEUDOTSUGA 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    PTEROCARYA 100/+ 15/+ 50/95 10/14 45/- 9/-
    PUNICA 50/+ 4/+ 25/40 2/3 20/- 1/-
    PYRUS 100/+ 6/+ 50/95 3/5 45/- 2.50/-
    QUERCUS 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    ROBINIA 100/+ 15/+ 50/95 8/14 45/- 7/-
    SALIX 100/+ 6/+ 50/95 3/5 45/- 2/-
    SAMBUCUS 70/+ 6/+ 30/65 3/5 25/- 2/-
    SEQUOIA 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    SOPHORA 150/+ 15/+ 50/145 8/14 45/- 7/-
    SORBUS 80/+ 6/+ 30/75 3/5 25/- 2/-
    STERCULIA 150/+ 15/+ 50/145 8/14 45/- 7/-
    STYRAX 40/+ 3/+ 15/35 1,50/2,50 10/- 1/-
    TAMARIX 80/+ 3/+ 35/75 1,50/2,50 35/- 1/-
    TAXODIUM 15/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    TAXUS 100/+ 6/+ 50/95 3/5 45/- 2/-
    TILIA 150/+ 10/+ 50/145 5/9 45/- 4/-
    TSUGA 150/+ 18/+ 50/145 10/17 45/- 9/-
    ULMUS 120/+ 18/+ 50/120 10/17 45/- 9/-
    WASHINGTONIA 150/+ 15/+ 50/145 8/14 45/- 7/-
    YUCCA 50/+ 3/+ 30/45 1,50/2 25/- 1/-
    ZELKOWA 120/+ 15/+ 50/115 8/14 45/- 7/-
    ZIZYPHUS 70/+ 5/+ 30/65 3/4 25/- 2/-
    29/11/2019 09:37
  18. 29/11/2019 10:45 - Buongiorno,
    con la presente siamo a richiedere se il materiale di risulta derivante dall’espletamento dell’attività oggetto di appalto rientri nella piena disponibilità della Società appaltatrice oppure no.
    Il presente quesito si rende necessario poiché una risposta affermativa o negativa allo stesso è in grado di modificare la convenienza economica dell’appalto, così da incidere sulla formulazione dell’offerta.
    Restando in attesa di cortese riscontro,
    porgiamo cordiali saluti.


    Si, il materiale di risulta rientra nella piena disponibilità della società appaltatrice, salvo il corretto smaltimento eseguito secondo le normative vigenti.

    Si ricorda che la legge 3 maggio 2019, n. 37  (GU n.109 del 11-5-2019 ) nel modificare la lettera f) dell’art. 185 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 “Norme in materia ambientale” ha previsto che: “Non rientrano nel campo di applicazione della parte IV (NORME IN MATERIA DI GESTIONE DEI RIFIUTI E DI BONIFICA DEI SITI INQUINATI) del decreto:
    f) … le potature derivanti dalla manutenzione del verde pubblico dei comuni, utilizzati in agricoltura, nella silvicoltura o per la produzione di energia da tale biomassa, anche al di fuori del luogo di produzione ovvero con cessione a terzi, mediante processi o metodi che non danneggiano l'ambiente ne' mettono in pericolo la salute umana
    .”
     
    02/12/2019 13:30
  19. 02/12/2019 18:51 - Gent. RUP,
    si sottopongono i seguenti quesiti:
    Quesito 1:
    A pag. 42 del disciplinare di gara, all’interno della tabella con le indicazioni per l’offerta tecnica e’ riportato per il punto 1b), a proposito del numero di operatori in tree climbing proposti, che “di ciascun operatore qualificato, al fine del computo, all’interno della relativa offerta tecnica, il concorrente dovrà produrre, in copia conforme all’originale, il relativo certificato di abilitazione ai lavori in quota mediante funi, ai sensi dell’art.116 del d.lgs. 81/08 e ss.mm.ii.”. Atteso che gli operatori in tree climbing risultano presenti sul mercato in larga misura in qualità di liberi professionisti che generalmente vengono impiegati dalle aziende all’occorrenza, si chiede di precisare se gli operatori da proporre devono essere viceversa in carico al concorrente. In caso di risposta negativa si chiede di precisare se sia possibile evitare l’indicazione precisa dell’operatore in tree-climbing attraverso l’esibizione del certificato di abilitazione proprio perché, pur essendo necessaria una valutazione tecnica (stima delle alberature che necessitano di tali operatori) ed economica (sostenibilità dell’impiego nell’ambito del bilancio previsionale di cantiere) che determina il numero di operatori proposto, essi sono difficilmente predeterminabili a priori ma piuttosto reperibili sul mercato in fase esecutiva con relativa facilità in base all’esperienza dell’azienda.
    Quesito 2:
    A pag. 43 del disciplinare di gara, all’interno della tabella con le indicazioni per l’offerta tecnica è riportato per il punto 2a), a proposito del numero di automezzi ecologici forniti, che “Di ciascun mezzo ecologico, al fine del computo, all’interno della relativa offerta tecnica, il concorrente dovrà produrre, in copia conforme all’originale, il relativo libretto di circolazione.”. L’appalto è suddiviso in 8 lotti. L’importo del lotto più elevato corrisponde a poco più di 7 mln €. A fronte di un tale importo l’azienda concorrente potrebbe valutare un eventuale investimento in macchinari, in caso di aggiudicazione, approfittando dell’ipotesi di bilancio di cantiere per un rinnovamento del parco automezzi. In tale ipotesi gli automezzi da impiegare risulterebbero nuovi di fabbrica. Alla luce delle considerazioni svolte si chiede di sapere se può essere prodotto, in luogo delle copie dei libretti di circolazione che configurerebbero macchine già immatricolate, un precontratto di acquisto e/o leasing con le indicazioni dettagliate delle tipologie di automezzi ecologici nuovi di fabbrica proposti da dedicare in via esclusiva al cantiere.


    Quesito 1:
    Gli operatori da proporre non devono essere obbligatoriamente in carico al concorrente.
    In ogni caso non è possibile evitare l’indicazione precisa dell’operatore in tree-climbing.
    Infatti il disciplinare di gara “lex specialis” di gara richiede che di ciascun operatore qualificato il concorrente dovrà produrre, in copia conforme all’originale, il relativo certificato di abilitazione ai lavori in quota mediante funi, ai sensi dell’art.116 del D.lgs. 81/08 e ss.mm.ii.


    Quesito 2:
    Il criterio 2a) riportato a pag. 43 del disciplinare di gara richiede “Proprietà o contratto di noleggio di automezzi ecologici (euro 6 o superiori, GPL e metano o ibridi) sui mezzi di esecuzione minimi previsti all’art. 6 del CSDP.”
    Di ciascun mezzo ecologico, al fine del computo, all’interno della relativa offerta tecnica, il concorrente dovrà produrre, in copia conforme all’originale, il relativo libretto di circolazione.
     
    04/12/2019 12:02
  20. 03/12/2019 09:20 - In merito al criterio 2a) dell’offerta tecnica, si chiede se per l’assegnazione del punteggio può essere sufficiente un preaccordo con un noleggiatore per la messa a disposizione dei mezzi richiesti.
    Restando in attesa di Vs. risposta si porgono
    Distinti Saluti


    Il criterio 2a) riportato a pag. 43 del disciplinare di gara richiede “Proprietà o contratto di noleggio di automezzi ecologici (euro 6 o superiori, GPL e metano o ibridi) sui mezzi di esecuzione minimi previsti all’art. 6 del CSDP.”
    Di ciascun mezzo ecologico, al fine del computo, all’interno della relativa offerta tecnica, il concorrente dovrà produrre, in copia conforme all’originale, il relativo libretto di circolazione.
     
    04/12/2019 12:02
  21. 03/12/2019 11:26 - "In riferimento alla comprova dei criteri di valutazione 1b), 1d) e 2a) dichiarati in Offerta Tecnica, si richiedono chiarimenti rispetto alla produzione delle relative copie conformi dei certificati di formazione, libretti di circolazione e titoli di proprietà". Saranno richiesti nelle fasi successive di verifica? Oppure allegati nella documentazione tecnica di gara, se in questa fase, dove devono essere caricati in piattaforma
    il quisito e rivolto a tutti i lotti
    Grazie resto in attesa 


    I criteri di valutazione 1b), 1d) e 2a) vanno dichiarati in Offerta Tecnica e vanno allegati nella documentazione tecnica di gara.

    Dopo aver compilato a video i criteri quantitativi dell’offerta tecnica si troverà il tasto “carica documentazione” cliccando sul quale dopo si potrà allegare un archivio compresso (file zip) contenente sia il file generato dal sistema che i certificati a comprava dei criteri di valutazione dichiarati.
     
    04/12/2019 12:03
  22. 03/12/2019 14:25 - Buongiorno,
    nella compilazione dell’offerta tecnica sul portale, per i criteri 1a) e 1b) dovrà essere indicato il numero totale delle sqaudre o dei treeclinber o solo il mumero aggiuntivo rispetto ai minimi richiesti?


    Per il criterio 1a) il numero minimo di squadre operative è gia previsto a pag. 41 del Disciplinare “n. 9 squadre operative a disposizione giornalmente come previsto dall’art. 6 del CSDP”; di conseguenza dovrà essere indicato solo il numero aggiuntivo.

    Per il criterio 1b) non essendo previsto un numero minimo di treeclimber dovrà essere indicato il numero totale. Si ricorda che di ciascun operatore qualificato all’interno della relativa offerta tecnica, il concorrente dovrà produrre, in copia conforme all’originale, il relativo certificato di abilitazione ai lavori in quota mediante funi, ai sensi dell’art.116 del D.lgs. 81/08 e ss.mm.ii.
     
    04/12/2019 12:04
  23. 04/12/2019 17:29 - Richiesta chiarimenti

    1. In riferimento al DGUE, si chiede conferma che possa essere correttamente utilizzato il documento scaricato dal sito del Ministero delle Infrastrutture, come peraltro confermato da Vs chiarimento n. 8 del 18.11 us;

    2. In riferimento al Protocollo d’Integrità, al paragrafo 15.3.2 sub 18, si legge che copia di tale documento dovrà essere allegato debitamente sottoscritto su ogni pagina. Si chiede conferma trattarsi di refuso, essendo la procedura in oggetto telematica;

    3. Al paragrafo 11 del disciplinare di gara si legge che il sopralluogo non è previsto. Viceversa, nel Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale, all’art. 2 si legge testualmente che “ prima della presentazione dell’offerta, il concorrente dovrà, anche sommariamente, ispezionare i luoghi per prendere visione delle condizioni di lavoro, ivi comprese quelle vegetative generali delle piante, ….omissis”. Si chiede, pertanto, di chiarire se il sopralluogo sia o meno obbligatorio.

    4. Si chiede conferma che il fatturato per servizi analoghi possa essere comprovato da certificati di regolare esecuzione rilasciati dalle SA per le quali vengono effettuati i servizi. Quanto richiesto in ossequio anche alle prescrizioni dell’ALLEGATO XVII - MEZZI DI PROVA DEI CRITERI DI SELEZIONE al codice - di cui si riporta il dettato della lettera c): “Una dichiarazione concernente il fatturato globale e, se del caso, il fatturato del settore di attività oggetto dell'appalto, al massimo per gli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio delle attività dell'operatore economico, nella misura in cui le informazioni su tali fatturati siano disponibili”.
    Per la scrivente difatti, tali informazioni di fatturato specifico sono disponibili unicamente attraverso certificati di esecuzione rilasciati dalle SA.
     


    1. Si.

    2. Si, trattasi di refuso. E’ sufficiente firmare digitalmente il Protocollo per accettazione.

    3. Il Sopralluogo non è previsto come obbligatorio. Il capitolato prevede una presa visione dei luoghi, anche sommaria,  per evitare equivoci in fase di esecuzione sulla natura dei servizi da fornire.

    4.  Ai sensi dell’art. 86, comma 5 del DLgs 50/2016 “le capacità tecniche degli operatori economici possono essere dimostrate con uno o più mezzi di prova di cui all'allegato XVII, parte II, in funzione della natura, della quantità o dell'importanza e dell'uso dei lavori, delle forniture o dei servizi.”
    Per la dimostrazione dei requisiti di capacità economica e finanziaria di cui al punto 7.2 lett. b) il fatturato specifico medio annuo è quello relativo al settore di attività “manutenzione del verde”. E’ possibile presentare a comprova copia dei contratti da cui si evince che le lavorazioni oggetto dei contratti riguardavano effettivamente manutenzione del verde.
    Per la dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 lett. c) per servizi analoghi ai servizi di manutenzione del verde si intende esclusivamente la “Manutenzione del verde verticale”. E’ possibile presentare a comprova copia dei contratti da cui si evince che le lavorazioni oggetto dei contratti riguardavano effettivamente manutenzione del verde verticale.
     
    05/12/2019 10:05
  24. 05/12/2019 08:30 - Buongiorno,
    con la presente siamo a richiedere i seguenti chiarimenti rivolti a tutti i lotti:
    1. Quali sono i mezzi di esecuzione minimi previsti all’art. 6 del C.S.D.P.?
    2. Potete confermare che siano esclusivamente un’autoscala di altezza min. di 25 metri ed un autocarro munito di braccio caricatore?
    3. Per autoscala prevista all’art. 6.3 del C.S.D.P., può intendersi anche una piattaforma aerea?
    4. Al fine di ottenere i punteggi previsti dall’art. 19 punto 2a) del Disciplinare di Gara, è necessario offrire anche mezzi aggiuntivi oppure è sufficiente che i mezzi minimi previsti dal C.S.D.P. siano ecologici?
    Restando in attesa di un Vs. cortese riscontro,
    porgiamo cordiali saluti.



     


    1) I Requisiti minimi da CSDP sono:
    n. 9 squadre operative a disposizione giornalmente. La squadra d’intervento tipo dovrà essere composta da:
     – un’autoscala di altezza min. di 25 metri,
     – un potatore specializzato
     – tre operatori di supporto (compreso l’autista)
     – un autocarro per lo smaltimento dei materiali di risulta munito di braccio caricatore o in alternativa una macchina gommata per il carico (trattrice con forca o simile).
    La squadra tipo dovrà avere a disposizione la seguente dotazione minima di attrezzature (per un totale di n. 45 unità - n. 36 motoseghe e n. 9 soffiatori):
     – 4 motoseghe di diversa lunghezza,
     – segacci
     – troncarami e cesoie
     – 1 soffiatore
     – attrezzi manuali e attrezzatura per poter svolgere a regola d’arte e in tempi celeri gli interventi previsti

    2) Si veda punto precedente.

    3) Per autoscala si intende una piattaforma aerea a braccio sfilabile portata su automezzo indipendente.

    4) E’ sufficiente che i mezzi minimi previsti dal C.S.D.P. siano ecologici. Con riferimento al sub-criterio 2a), il punteggio verrà determinato in funzione del numero maggiore di automezzi ECOLOGICI forniti.
     
    05/12/2019 10:08
  25. 05/12/2019 12:36 - Buongiorno,
    ad oggi non risulta possibile generare il Passoe ed effettuare il pagamento del contributo, poichè inserendo i CIG risulta il seguente avviso per tutti i lotti: “Il CIG indicato non esiste o non è stato ancora definito”.
    Si chiede, pertanto, indicazioni in merito.
    Cordiali Saluti.


    Buongiorno
    Abbiamo contattato l’ANAC e non risulta nessuna anomalia.
    Potete provare a ricontrollare se i CIG inseriti sono corretti.
    I cig sono:
    Oggetto   CIG Totale lotto
     Municipio 1 e Villa Borghese  Lotto I 8091528C21 € 5.973.310,04
     Municipio 2 e Villa Ada  Lotto II 809155526C € 7.022.954,04
     Municipi 3 e 4  Lotto III 8091572074 € 6.856.486,54
     Municipi 5 e 6  Lotto IV 8091590F4A € 4.997.392,04
     Municipi 7 e 8  Lotto V 8091618668 € 6.482.139,04
     Municipi 11, 12 e Villa Pamphili  Lotto VI 8091629F79 € 5.220.477,54
     Municipi 13, 14 e 15 Lotto VII 8091645CAE € 4.832.103,04
     Municipio 9 e Castelfusano Lotto VIII 809165876A € 6.997.153,04
    05/12/2019 14:39
  26. 06/12/2019 09:04 - Buongiorno
    in riferimento al punto 2a) del Disciplinare di Gara,siamo a chiedere deluicidazioni in merito alla disponibilità dei mezzi necologici.
    Si richiede se nella relazione sia sufficente allegare i soli libretti di circolazione o sia necessario anche allegare dichiarazione di disponibilità dei mezzi.
    Si richiede inoltre se  l’atto di disponibilità e la relativa dichiarazione di copia conforme della carte di circolazione devono essere effettuate dal concorrente o dai soggetti proprietari dei mezzi
    Distinti saluti


    Il criterio 2a) riportato a pag. 43 del disciplinare di gara richiede “Proprietà o contratto di noleggio di automezzi ecologici (euro 6 o superiori, GPL e metano o ibridi) sui mezzi di esecuzione minimi previsti all’art. 6 del CSDP.”
    Di ciascun mezzo ecologico, al fine del computo, all’interno della relativa offerta tecnica, il concorrente dovrà produrre, in copia conforme all’originale, il relativo libretto di circolazione.
     
    06/12/2019 12:38
  27. 06/12/2019 10:47 - Buongiorno,
    con riferimento al bollo che deve essere pagato per la domanda di partecipazione per ciascun lotto, siamo a richiedere i seguenti chiarimenti.
    Si richiede se l’importo da pagare è pari a 16,00 € per ciascun lotto, indipendentemente dal numero di pagine di cui si compone la domanda di partecipazione.
    In caso di risposta negativa, si richiede se il bollo debba essere pagato per la sola domanda di partecipazione, oppure anche per gli allegati, considerato che il modello di domanda di partecipazione è di 8 pagine, ma che devono essere allegati ulteriori documenti (white list, dichiarazione segreti tecnici e commerciali, protocollo di integrità) e che pertanto la domanda di partecipazione si compone di un totale di 20 pagine.
    Si richiede, in tal caso, quale sia l’importo preciso da pagare.

     


    Ai sensi del punto 15.1 del Disciplinare di gara la domanda di partecipazione è redatta in bollo.
    La domanda di partecipazione è unica e deve espressamente indicare tutti i lotti ai quali l’operatore economico intende partecipare.

    Il paragrafo “Modalità di pagamento del bollo” a pag. 25 del Disciplinare di gara stabilisce che la domanda di partecipazione dovrà essere presentata nel rispetto di quanto stabilito dal DPR 642/1972 in ordine all'assolvimento dell'imposta di bollo.
    Il pagamento della suddetta imposta del valore di Euro 16,00 per ciascun lotto
     
    06/12/2019 12:44
  28. 06/12/2019 11:12 - Buongiorno di seguito richieste chiarimenti:

    Domanda 1

    In relazione alle modalità di computo dei punteggi del criterio premiante 2a (Utilizzo automezzi ecologici – euro 6 o superiori, GPL e metano o ibridi) si evidenzia che a pag. 43 il Disciplinare di gara prevede che: “Di ciascun mezzo ecologico, al fine del computo, all’interno della relativa offerta tecnica, il concorrente dovrà produrre, in copia conforme all’originale, il relativo libretto di circolazione”.
    Nell’evidenziare, anche in relazione al principio di proporzionalità, la difficoltà di produrre i libretti di circolazione di mezzi non di proprietà dell’offerente si chiede di chiarire se:
    1. Il requisito possa essere assolto allegando contratto di noleggio condizionato all’aggiudicazione della gara, e cioè a dire un contratto che individui specificatamente i mezzi oggetto di noleggio attraverso targa, numero di telaio, ecc. ma che diventi efficace sia per il noleggiante sia per l’offerente solo in caso di aggiudicazione;
    2. In caso di risposta affermativa, se sia ammissibile un contratto indichi mezzi oggetto di contratti di noleggio analoghi con altre ditte per il medesimo Lotto, vista l’impossibilità di aggiudicare più Lotti alla stessa ditta;
    3. Se per assolvere alla richiesta di produrre “…in copia conforme all’originale, il relativo libretto di circolazione” sia sufficiente che l’offerente o il noleggiante attestino la conformità della copia ai sensi del D.P.R. 445/2000.

    Domanda 2

    Si segnala che a pag. 47, punto 22, primo cpv. del Disciplinare viene indicato che le buste relative alle offerte tecniche verranno aperte “per ciascun lotto al fine della conseguente valutazione e dell’assegnazione dei relativi punteggi….”.
    Al successivo cpv. 4, pag. 48, si legge che “L’apertura delle buste contenenti le offerte tecniche ed economiche della gara sarà effettuata, lotto per lotto, partendo dal lotto di maggio importo…”.
    Vista l’apparente contraddizione delle diciture si chiede di confermare se la sequenza delle operazioni di gara relativa all’apertura delle buste delle offerte tecniche ed economiche sia la seguente:
    1. Apertura delle buste delle offerte tecniche per tutti i lotti e assegnazione dei relativi punteggi,
    2. Esaurita per tutti i lotti tale fase, apertura delle buste delle offerte economiche di tutti i lotti in sequenza.

    Domanda 3

    Tenendo conto del fatto che ciascun concorrente può aggiudicarsi un solo lotto e dei criteri preferenziali per l’assegnazione dei lotti precisati nel Paragrafo 22, pag. 48 del Disciplinare, si chiede di precisare se, nel caso in cui negli ultimi lotti restino in gara solo imprese già aggiudicatarie di altri lotti o se sia presente una sola offerta valida, permanga il divieto di aggiudicazione di più lotti, con la conseguenza che, per uno o più degli stessi, la gara possa risultare deserta.
    Si chiede, inoltre, di precisare se un lotto possa essere aggiudicato anche in caso di presenza di una sola offerta valida, fermo il quesito proposto nel comma che precede.


    Domanda  4
    In riferimento al Disciplinare punto 19.2 “Metodo di attribuzione del coefficiente per il calcolo del punteggio dell’offerta tecnica” pag. 44, punto 3b) in relazione alla “chiusura della buca con calce e pozzolana e/o asfalto” ai fini di consentire una corretta valutazione economica degli interventi migliorativi, si chiede di fornire una quantificazione del deceppamento delle piante che prevedono la chiusura della buca con calce e pozzolana e una quantificazione del deceppamento delle piante che prevedono la chiusura della buca con asfalto.

    Domanda  5
    In riferimento al Disciplinare punto 19.2 “Metodo di attribuzione del coefficiente per il calcolo del punteggio dell’offerta tecnica” pag. 44, punto 3c) in relazione alla “piantagione di nuovi alberi (misura minima circ. cm. 18/20)” sempre al fine di consentire una corretta valutazione economica degli interventi migliorativi, si chiede di indicare presuntivamente e anche in forma percentuale, la tipologia di piante delle quali si prevede il reimpianto.
     


    Domanda 1
    Il criterio 2a) riportato a pag. 43 del disciplinare di gara richiede “Proprietà o contratto di noleggio di automezzi ecologici (euro 6 o superiori, GPL e metano o ibridi) sui mezzi di esecuzione minimi previsti all’art. 6 del CSDP.”
    Di ciascun mezzo ecologico, al fine del computo, all’interno della relativa offerta tecnica, il concorrente dovrà produrre, in copia conforme all’originale, il relativo libretto di circolazione.

    Domanda 2
    Il paragrafo 22. “APERTURA DELLE BUSTE B E C – VALUTAZIONE DELLE OFFERTE
    TECNICHE ED ECONOMICHE” stabilisce che la commissione giudicatrice procederà in seduta riservata all’apertura della busta contenente la documentazione relativa all’offerta tecnica.
    Successivamente, in apposita seduta pubblica, la commissione darà lettura lotto per lotto dei punteggi attribuiti alle singole offerte tecniche, darà atto delle eventuali esclusioni dalla gara dei concorrenti.
    Nella medesima seduta, o in una seduta pubblica successiva, la commissione procederà all’apertura della busta contenente l’offerta economica.
    L’apertura delle buste contenenti le offerte tecniche ed economiche della gara sarà effettuata, lotto per lotto, partendo dal lotto di maggior importo, pertanto l’apertura delle buste avverrà seguendo il seguente ordine: lotto II, lotto VIII, lotto III, lotto V, lotto I, lotto VI, lotto IV, lotto VII.

    Di conseguenza l’ordine sarà: apertura delle buste delle offerte tecniche lotto per lotto, partendo dal lotto di maggior importo e assegnazione dei relativi punteggi

    Esaurita per tutti i lotti tale fase, apertura delle buste delle offerte economiche lotto per lotto, partendo dal lotto di maggior importo.

    Domanda 3
    Ai sensi del punto 3 del Disciplinare di gara potrà risultare aggiudicatario di un solo lotto, sia che partecipi singolarmente, sia in raggruppamento temporaneo di imprese, sia in forma consortile.

    Ai sensi del punto 19 del Disciplinare di gara è facoltà dell’Amministrazione aggiudicare la gara anche in presenza di una sola offerta valida per ciascun lotto, in considerazione della necessità di garantire la continuità del servizio afferente la manutenzione del verde.

    Domanda  4
    Le chiusure con calce e pozzolana saranno circa il 90/95%.
    Le chiusure con asfalto saranno circa il 5/10%.

    Domanda  5
    Non è possibile indicare presuntivamente e anche in forma percentuale, la tipologia di piante delle quali si prevede il reimpianto.
    Gli abbattimenti saranno valutati in corso d’opera secondo le verifiche effettuate.
    Le piante saranno comprese tra le tipologie elencate all’art. 2 del Capitolato speciale sia come abbattimenti che come piantumazioni sostitutive.
     
    06/12/2019 15:33
  29. 06/12/2019 16:30 - IN RIFERIMENTO AL SUB CRITERIO 2.B ATTREZZATURA ELETTRICA AI FINI DELL’ATTRIBUZIONE DEL PUNTEGGIO E’ POSSIBILE PRESENTARE DICHIARAZIONE DI DISPONIBILITA’ DI MOTOSEGHE E SOFFIATORI?
    GRAZIE


    Il Criterio 2) “Migliorie tecnico qualitative, finalizzate alla sostenibilità ambientale” prevede una premialità per chi utilizza automezzi ed attrezzature atte a ridurre il rumore e le emissioni in atmosfera.

    Tra i Sub criteri è previsto il 2 b) Attrezzatura elettrica da taglio (motoseghe) e per la pulizia (soffiatori).

    I Requisiti minimi da CSDP sono: Attrezzatura da taglio (motoseghe) e per la pulizia (soffiatori) per un totale di n. 45 unità come indicato all’art. 6 del CSDP (n. 36 motoseghe e n. 9 soffiatori)

    Con riferimento al presente sub-criterio, il punteggio verrà determinato in funzione del numero di attrezzature da taglio (motoseghe) e pulizia (soffiatori) con motori elettrici secondo i seguenti scaglioni di punteggio:
    36 motoseghe + 9 soffiatori: punti 9
    24 motoseghe + 6 soffiatori: punti 6
    12 motoseghe + 3 soffiatori: punti 3
     
    09/12/2019 09:32
  30. 06/12/2019 16:32 - 1.
    Si chiede se in caso di partecipazione di un consorzio di cooperative ex art 45 co.2 lettera b) del Codice, le consorziate indicate quali esecutrici debbano produrre marca da bollo o se sia sufficiente che la produca unicamente il consorzio quale operatore economico partecipante.

    2.
    A paragrafo 6 intitolato Requisiti generali, si legge che gli operatori economici partecipanti alla procedura che eseguiranno le prestazioni di cui all’art.1 comma 53 della L.190/2012 devono dichiarare a pena di esclusione di possedere l'iscrizione alla white list. Si chiede di chiarire se trattasi di refuso. In caso contrario si chiede che vengano indicate quali attività tra quelle elencate all’art 1 di cui sopra, sarnno oggetto di esecuzione.


    1.
    Il disciplinare di gara a pag. 25 prevede che il bollo, dovrà essere pagato per ciascun lotto per il quale l’operatore economico concorre, ed è dovuto:
    - in caso di RTI e consorzi ordinari costituiti/ costituendi solo dalla mandataria capogruppo;
    - nel caso di consorzi stabili di cui all'art. 45, comma 2 lett. b) e c) del Codice, dal consorzio
    medesimo;
    - nel caso di Aggregazioni di rete dall'organo comune/ mandataria.

    Modalità di pagamento del bollo
    La domanda di partecipazione dovrà essere presentata nel rispetto di quanto stabilito dal DPR 642/1972 in ordine all'assolvimento dell'imposta di bollo. Il pagamento della suddetta imposta del valore di Euro 16,00 per ciascun lotto per il quale l’operatore economico concorre, dovrà avvenire mediante l'utilizzo del modello F23, con specifica indicazione:
    - dei dati identificativi del concorrente (campo 4: denominazione o ragione sociale, sede sociale, Prov., codice fiscale);
    - dei dati identificativi della stazione appaltante (campo 5: Roma Capitale — Dipartimento Razionalizzazione della spesa — Centrale Unica di Committenza — CF 02438750586;
    - del codice ufficio o ente (campo 6: RCB);
    - del codice tributo (campo 11: 456T);
    - della descrizione del pagamento (campo 12: "Imposta di bollo - CIG
    A comprova del pagamento effettuato, il concorrente dovrà inserire nella busta “A” copia Informatica del/dei modello/i F23 per ciascun lotto per il quale si concorre.

    2.
    Il disciplinare di gara al p.to 6 a pag. 12 prevede che gli operatori economici devono possedere l’iscrizione nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa (c.d. white list) oppure devono aver presentato domanda di iscrizione al predetto elenco.
    La predetta iscrizione o richiesta deve essere posseduta esclusivamente dal o dai partecipanti che effettueranno le lavorazioni di cui all’art. 1, comma 53 della Legge n. 190 del 6/11/2012:
    “a) trasporto di materiali a discarica per conto di terzi;
    b) trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi;
    c) estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti;
    d) confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume;
    e) noli a freddo di macchinari;
    f) fornitura di ferro lavorato;
    g) noli a caldo;
    h) autotrasporti per conto di terzi;
    i) guardianìa dei cantieri.”
    09/12/2019 09:33
  31. 09/12/2019 09:30 - Buongiorno, la presente per rappresentare quanto segue:
    dall’esame degli atti di gara emerge come non sia stato espressamente previsto il possesso dei requisiti di cui all’art. 12 della l. n. 154 del 2016.

    Come si vedrà infra, vi è comunque l’obbligo per la stazione appaltante di verificare il possesso di tale requisito alla data di scadenza del termine per presentare le offerte (18/12/2019).
    Inoltre, per l’esecuzione della gara in esame devono essere trattate varie specie vegetali indicate nell’allegato V, parti A e B del d.lgs. n. 214 del 2005.

    L’ANAC ha avuto modo di prendere in esame l’art. 12 della l. n. 154 del 2016 e, con il parere prec. n. 3 del 2017, ha ritenuto:
    Appare chiaro che  la disposizione sopra richiamata richiede all’operatore economico che svolga  attività di manutenzione del verde pubblico/privato una specifica e definita idoneità professionale, riconosciutagli mediante le due modalità ivi indicate: dell’iscrizione al Registro ufficiale dei produttori ovvero dell’iscrizione presso il registro  delle imprese con relativa attestazione delle adeguate competenze. Tale requisito risulta pertanto strettamente collegato alla capacità soggettiva dell’operatore e non scindibile da esso.

    Il Dipartimento di Tutela Ambientale di Roma Capitale ha già recepito la normativa in materia ed ha già iniziato a bandire le precedenti gare con oggetto il verde richiedendo ai partecipanti obbligatoriamente di essere in regola con quanto prescritto dall’art.12 della l. n. 154 del 2016.

    Passando all’interpretazione ed al coordinamento del quadro normativo sopra descritto.
    La disciplina speciale in materia fitosanitaria contiene due livelli di obblighi:
    • il primo livello è costituito dal binomio autorizzazione regionale e iscrizione nel RUP per quei soggetti che producono, importano o commercializzano all’ingrosso alcune specie vegetali;
    • il secondo livello è costituito dalla più recente disposizione che subordina l’esercizio dell’attività di costruzione, sistemazione e manutenzione del verde all’iscrizione nel RUP (o al possesso di un attestato).

    Questa disciplina interagisce con quella in materia di appalti pubblici attraverso due meccanismi:
    • da un lato costituisce un presupposto dell’art. 83, co. 3, che, come sopra si è visto, prevede per gli appalti di servizi che l’operatore economico disponga di tutte le autorizzazioni richieste per lo svolgimento delle prestazioni (con il che nel caso in cui l’appalto preveda la commercializzazione di una delle specie vegetali di cui all’allegato V, parti A e B del d.lgs. n. 214 del 2005, l’operatore economico deve disporre dell’autorizzazione fitosanitaria e deve essere iscritto al RUP);
    • dall’altro lato, va ad integrare (la l. n. 154 del 2016 è successiva rispetto al d.lgs. n. 50 del 2016) le disposizioni di cui ai citati artt. 83 e 84, imponendo, tanto per gli appalti di lavori, quanto per quelli di servizi, il possesso (alternativo) dell’iscrizione al RUP o dell’attestato di idoneità.

    Appare, quindi, evidente che i soggetti privi dell’iscrizione al RUP (o dell’attestato) non possiedono un requisito soggettivo indispensabile per svolgere l’attività in oggetto e per poter partecipare alle relative gare e lo stesso non è avvalibile.

    Va, poi, rilevato che le disposizioni in esame sono – all’evidenza – norme imperative e, di conseguenza, integrano gli atti di gara, qualora questi ultimi, come nel caso in esame, nulla abbiano previsto al riguardo.

    Infine, deve evidenziarsi, che, trattandosi di un requisito soggettivo (come chiarito dall’ANAC), lo stesso va posseduto al momento della scadenza del termine di presentazione delle offerte, e va mantenuto per tutta la durata dell’appalto.


    RISPOSTA

    Innanzitutto occorre sottolineare che l’OGGETTO del presente appalto è la manutenzione del verde verticale mediante l’esecuzione delle POTATURE ed ABBATTIMENTI nelle alberate cittadine.
    Le tipologie di potature previste sono:
    a) potatura di diradamento;
    b) potatura di rinnovo;
    c) potatura di rimonda del secco;
    d) spalcatura.

    Ricordiamo, inoltre, che il DLgs 19 agosto 2005, n. 214 recante “Attuazione  della  direttiva  2002/89/CE  concernente  le  misure  di protezione  contro  l'introduzione e la diffusione nella Comunita' di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali”  ha per oggetto  le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nel territorio della Repubblica italiana di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali che rientrano, in base al criterio della prevalenza, nella materia della profilassi internazionale.
    L’art. 20 del citato decreto prevede che devono iscriversi al Registro ufficiale dei produttori (RUP) operante presso il Servizio fitosanitario nazionale:
    “a) i soggetti autorizzati ai sensi dell'articolo 19 che producono o commercializzano i prodotti di cui all'allegato V, parte A, o importano i prodotti di cui all'allegato V, parte B;
    b) i produttori, i centri di raccolta collettivi, i centri di trasformazione, i commercianti autorizzati ai sensi dell'articolo 19, che commercializzano all'ingrosso tuberi di Solanum tuberosum L. destinati al consumo o frutti di Citrus L., Fortunella Swingle, Poncirus Raf. e relativi ibridi, situati nelle zone di produzione di detti vegetali;
    c) i produttori di vegetali per i quali e' prescritto l'uso del passaporto delle piante da normative comunitarie.”


    L’ANAC si è pronunciata sul tema dell’iscrizione in albi professionali o registri individuati dalle stazioni appaltanti tra i requisiti di idoneità professionali necessari alla partecipazione alle procedure di gara e, anche in tali fattispecie, ha dovuto talvolta valutare la richiesta del requisito avvalendosi dei parametri di proporzionalità e attinenza all’oggetto come previsti all’art. 83, comma 2, del Codice.

    Fermo restando il principio dell’eterointegrazione dei bandi di gara da parte di norme imperative qualora riguardino l’obbligatoria iscrizione in albi o registri quale condizione per lo svolgimento dell’attività in affidamento, l’Autorità si è espressa diverse volte in tema di iscrizione al Registro Unico dei Produttori (RUP), ritenendo, sulla base di una lettura combinata delle norme legislative interessate dall’iscrizione stessa e dell’art. 83, comma 2, d.lgs. n. 50/2016, che fosse legittima l’ammissione alla procedura di gara degli operatori economici privi dell’attestato di idoneità professionale in quanto si era dimostrato, per gli operatori interessati, che lo stesso non era di fatto conseguibile (parere di precontenzioso di cui alla delibera n. 210 del 1° marzo 2018).

    Sempre sul tema di iscrizione al RUP, l’Autorità ha considerato il requisito di cui all’art. 12, comma 1, lett. a), della legge n. 154/2016 NECESSARIO ai fini della partecipazione alla procedura di gara SOLTANTO NEL CASO IN CUI L’OGGETTO del contratto di appalto includesse, accanto all’attività di manutenzione del verde pubblico, anche la produzione e/o la fornitura, la commercializzazione e/o l’importazione «di vegetali, prodotti vegetali ed altre voci» ai sensi del d.lgs. n. 214/2005, diversamente la stazione appaltante ERA LEGITTIMATA ad ammettere gli operatori economici privi del requisito (parere di precontenzioso reso con delibera n. 255 del 7 marzo 2018).

    L’ANAC chiamata a esprimere parere sull’esclusione da una gara di un operatore economico risultato privo dell’attestato di idoneità previsto dall’art. 12 della legge 26 luglio 2016, n. 154, verificata l’oggettiva impossibilità di ottenere l’attestato stesso essendo condizionato alla previa frequentazione di corsi di formazione non ancora avviati dalla Regione, tenuto conto delle prestazioni in affidamento per le quali non appariva comunque titolo necessario, l’Autorità concludeva nel senso di valutare illegittimo il provvedimento di estromissione dalla procedura adottato dalla stazione appaltante 10 (parere di precontenzioso di cui alla delibera n. 1038 del 30 ottobre 2018).

    L’Autorità valutava illegittima l’esclusione considerando che «attribuire all’articolo 12, comma 1, lettera b), una funzione eterointegrativa del bando, nonostante l’impossibilità di conseguire il requisito di idoneità ivi previsto entro il termine di scadenza delle offerte, rischia di integrare una violazione dei principi nazionali e comunitari in materia di appalti, laddove si imponga il possesso un requisito di idoneità professionale non disponibile (in tal senso Tar Lazio, sentenza n. 11116/2017)».


     
    09/12/2019 10:59
  32. 25/11/2019 12:37 - Buongiorno in riferimento alla gara in oggetto ed al quesito formulatoVi in data 20/11/2019 Vi chiediamo con urgenza una risposta in quanto essendo la gara a progetto abbiamo necessità del dato inoltratoVi.
    Distinti saluti


    Si VEDA RISPOSTA  al quesito del 20/11/2019 recante : ”20/11/2019 10:22 - In riferimento alle gare sopra indicate vi chiediamo se  si accettano per intero gli importi di certificati tipo Anas dove nel servizio di verde non è specificato esattamente la percentuale di servizi di taglio e potature o sfalci.
    Inoltre l’impresa che partecipa a più lotti puo’ aggiudicarsi un solo lotto ?”
    12/12/2019 09:02

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Roma Capitale DRS-CUC - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - Email: supporto.garetelematiche@comune.roma.it - PEC: romacapitale@pec.tuttogare.it