Gara - ID 314

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO SVILUPPO INFRASTRUTTURE E MANUTENZIONE URBANA
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoLavori e progettazione definitiva ed esecutiva
Procedura aperta per l’appalto di progettazione della stabilizzazione di n. 26 aree in frana censite e in fase di perimetrazione da autorita' d'ambito compresa la caratterizzazione geologica/geotecnica/sismica
CIG8139389449
CUPJ83H19000650004
Totale appalto€ 818.100,94
Data pubblicazione 27/12/2019 Termine richieste chiarimenti Martedi - 03 Marzo 2020 - 12:00
Scadenza presentazione offerteMartedi - 10 Marzo 2020 - 12:00 Apertura delle offerteMercoledi - 11 Marzo 2020 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 4511125 - Lavori di indagine dei terreni
  • 71332 - Servizi di ingegneria geotecnica
  • 71351 - Servizi di prospezione geologica, geofisica e altri servizi di prospezione scientifica
DescrizioneRedazione del progetto definitivo, comprensivo della fattibilità tecnica ed economica, compresa la supervisione, il controllo e il coordinamento dei lavori di indagini geognostiche, nonché il coordinamento della sicurezza in esecuzione (CSE D.lgs. 81/2008), ed esecuzione delle indagini geognostiche di supporto alla progettazione.
Struttura proponente Dipartimento SIMU - U.O. Dissesto Idrogeologico ed Opere Idrauliche
Responsabile del servizio Maurizio Di Tosto Responsabile del procedimento Allevi Maurizio
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf bando-albo-26-frane - 3.36 MB
27/12/2019
File pdf disciplinare-albo-26-frane - 25.31 MB
27/12/2019
File pdf 26-frane-modello-domandapartecipazione - 283.17 kB
27/12/2019
File pdf dd-a-contrarre-integrazione - 3.13 MB
27/12/2019
File pdf altre-dichiarazioni-criterio-oepv - 451.74 kB
27/12/2019
File pdf allegato-6-patto-di-integrit - 117.54 kB
27/12/2019
File pdf codice-di-comportamento-dgcdelib.-n-141-del-30.12.2016 - 943.47 kB
27/12/2019
File pdf determina-indizione-gara-26-frane - 121.59 kB
27/12/2019
File pdf dgcdelib.-n-62-del-16.03.2011-protocollo-intesa-2011 - 611.84 kB
27/12/2019
File pdf capitolato-speciale-descrittivo-e-prestazionale - 1.68 MB
27/12/2019
File pdf lotto-1-calcolo-corrispettivi - 872.62 kB
27/12/2019
File pdf lotto-1-cme - 1.66 MB
27/12/2019
File pdf lotto-1-dpp - 39.91 MB
27/12/2019
File pdf abdac-ds-81-2018-ocr - 11.65 MB
27/12/2019
File pdf lotto-1-quadro-economico - 1.00 MB
27/12/2019
File pdf lotto-1-schema-contratto - 1.26 MB
27/12/2019
File pdf lotto-2-cme - 1.76 MB
27/12/2019
File pdf lotto-2-dpp - 39.00 MB
27/12/2019
File pdf lotto-2-calcolo-corrispettivi-servizi - 807.19 kB
27/12/2019
File pdf lotto-2-quadro-economico - 0.99 MB
27/12/2019
File pdf lotto-2-schema-di-contratto - 1.17 MB
27/12/2019
File pdf lotto-3-cme - 1.78 MB
27/12/2019
File pdf lotto-3-calcolo-corrispettivi-servizi - 806.54 kB
27/12/2019
File pdf lotto-3-quadro-economico - 0.99 MB
27/12/2019
File pdf lotto-3-dpp - 30.26 MB
27/12/2019
File pdf piano-di-sicurezza-e-coordinamento - 1.90 MB
27/12/2019
File pdf relazione-tecnica-generale - 952.15 kB
27/12/2019
File pdf quadro-economico-complessivo - 870.00 kB
27/12/2019
File pdf lotto-3-schema-di-contratto - 1.24 MB
27/12/2019
File pdf avviso-differimento-1 - 32.03 kB
11/03/2020

Lotti

OggettoLotto 1 - CIG 8139389449
CIG8139389449
Totale lotto € 262.182,90
Durata 9 Mesi
Descrizione Progetto Definitivo, comprensivo della Fattibilità Tecnica Economica, compresa la supervisione, il controllo, il coordinamento dei lavori di indagine geognostica e il Coordinamento della Sicurezza in esecuzione, nonché l’esecuzione delle indagini geognostiche, per complessivi n. 7 interventi:

ID01 Labaro
ID02 Villa Ada –Forte Antenne
ID03 Villa Glori
ID07 Campidoglio
ID10 Via delle Sette Chiese – Via Ostiense
ID08 Via dell’Ongaro
ID09 Via Giano Parrasio – Via di Ponziano
Categorie merceologiche 71351 - Servizi di prospezione geologica, geofisica e altri servizi di prospezione scientifica
Ulteriori informazioniCodice CPV principale: 71332000-4; 71351000-3;
Codice CPV secondario: 45111250-5
 
OggettoLotto 2 - CIG 8139442007
CIG8139442007
Totale lotto € 294.646,05
Durata 9 Mesi
Descrizione Progetto Definitivo, comprensivo della Fattibilità Tecnica Economica, compresa la supervisione, il controllo, il coordinamento dei lavori di indagine geognostica e il Coordinamento della Sicurezza in esecuzione, nonché l’esecuzione delle indagini geognostiche, per complessivi n. 6 interventi:

ID19 Villa Madama
ID16 Monte Mario
ID17 Gregorio VII – Via Sabiniano (via Di Pietro)
ID18 Muratella
ID21 Frana Via della Maglianella b
ID25 Torrino – Montorio
 
Categorie merceologiche 71351 - Servizi di prospezione geologica, geofisica e altri servizi di prospezione scientifica
Ulteriori informazioniCodice CPV principale: 71332000-4; 71351000-3;
Codice CPV secondario: 45111250-5
 
OggettoLotto 3 - CIG 81394663D4
CIG81394663D4
Totale lotto € 261.271,99
Durata 9 Mesi
Descrizione Progetto Definitivo, comprensivo della Fattibilità Tecnica Economica, compresa la supervisione, il controllo, il coordinamento dei lavori di indagine geognostica e il Coordinamento della Sicurezza in esecuzione, nonché l’esecuzione delle indagini geognostiche, per complessivi n. 6 interventi:

ID12 Villa Sciarra
ID14 Monte Ciocci
ID15 Via Labriola
ID22 Via Ettore Stampini a
ID23 Via Ettore Stampini b
ID24 Via di Valle Aurelia - Monte Ciocci
 
Categorie merceologiche 71351 - Servizi di prospezione geologica, geofisica e altri servizi di prospezione scientifica
Ulteriori informazioniCodice CPV principale: 71332000-4; 71351000-3;
Codice CPV secondario: 45111250-5
 

Avvisi di gara

20/03/2020Avviso Seconda seduta
Si comunica che in data 25 marzo 2020 alle ore 9,30 si proseguirà con la disamina della documentazione amministrativa...
11/03/2020Avviso differimento prima seduta pubblica
Si comunica, tramite nota allegata, la data di differimento della prima seduta ...

Chiarimenti

  1. 21/01/2020 11:19 - Buongiorno,
    con riferimento a quanto indicato:
    - al punto 16.1 lett. B del Disciplinare di Gara vorremmo capire quante cartelle vanno prodotte al max (escluse copertine e sommario);
    - al punto 16.1 lett.B al punto 3 del Disciplinare di Gara, gli interventi migliorativi sono relativi alle indagini geognostiche o in generale ai futuri lavori oggetto di progettazione?;
    - i tre servizi da presentare per l’offerta tecnica, di cui al punto 16.1 lett.A del Disciplinare di Gara, possono essere riferiti all’intera vita professionale oppure hanno il limite di 10 anni come per i requisiti tecnici di cui al punto 5 del Disciplinare di Gara?
     


    Con riferimento a quanto richiesto:
    - si suggerisce che la relazione descrittiva di cui al punto 16.1 lett. b) del Disciplinare di Gara sia sintetica, chiara e concisa. Comunque, a titolo indicativo, è preferibile che la relazione sia costituita da massimo 50 cartelle (escluse copertine e sommario), ferma restando la previsione del disciplinare di non porre nessun limite;
    - gli interventi migliorativi sono relativi ai soli lavori cioé alle sole indagini geognostiche;
    - i tre servizi da presentare devono essere stati svolti dal concorrente negli ultimi 10 anni.

     
    21/01/2020 16:51
  2. 21/01/2020 16:29 - Con riferimento alla busta B - offerta tecnica – lett b) “caratteristiche metodologiche dell’offerta”, si chiede di chiarire il numero delle facciate A4 di cui deve essere composto tale documento.

    Si suggerisce che la relazione descrittiva di cui al punto 16.1 lett. b) sia sintetica, chiara e concisa. Comunque, a titolo indicativo, è preferibile che la relazione sia costituita da massimo 50 cartelle (escluse copertine e sommario), ferma restando la previsione del disciplinare di non porre nessun limite.
    23/01/2020 12:01
  3. 25/01/2020 16:29 - QUESITO 1
    Poichè per l’attività n. 2 (indagini) è richiesta la SOA e l’autorizzazione per laboratori, si chiede cortesemente, essendo questa parte del servizio subappaltabile, se  in caso di subappalto la dimostrazione del possesso dei requisiti suddetti può essere rimandata alla fase esecutiva
    Si chiede inoltre se in caso di subappalto si deve dichiarare l’impresa o la terna di imprese per il subappalto.in fase di gara
    Sempre in questo caso si chiede di chiarire cosa bisogna rispondere in termini di requisiti per questa parte del servizio (v. punto 6.3.h del Disciplinare)

    QUESITO 2
    Il disciplinare prevede una garanzia provvisoria. L’art. 93 comma 10 chiarisce che la garanzia non è applicabile in caso di servizi di progettazione e CSE. Si specifica che il servizio di direzione lavori richiesto non è svolto direttamente nei riguardi della Stazione Appaltante in quanto si tratta di una supervisione di lavori (indagini) assegnati allo stesso Operatore Economico. I lavori di indagini rappresentano una misura minoritaria e sono subappaltabili. Sembrerebbe quindi che la garanzia non sarebbe applicabile.

    QUESITO 3
    Nel caso di partecipazione su più lotti ma in compagini diverse (in un lotto come mandatari e in un altro lotto come mandanti) rimane valido il vincolo di affidamento di un solo lotto?

    QUESITO 4
    Nel caso di partecipazione su più lotti in compagini diverse (ad esempio come singola società in un lotto e in associazione in un altro lotto con ruolo di mandatari) è applicabile comunque la riduzione del pagamento della garanzia solo per il lotto di maggiore valore
      


    RISPOSTA 1: In caso di subappalto dei lavori di indagine geognostica, l’indicazione del subappaltatore, nonché la dimostrazione del possesso dei requisiti suddetti, potrà essere rimandata alla fase esecutiva. Resta inteso che il subappaltatore, esecutore delle indagini geognostiche, dovrà possedere i requisiti richiesti dal disciplinare di gara.
    L’indicazione della terna di subappaltatori non è necessaria, ai sensi dell'art. 1, comma 18, secondo periodo, della legge n. 55 del 2019, che sospende fino al 31 dicembre 2020 il comma 6 dell’art. 105 del Codice.
    Sul DGUE, nell’apposita sezione, dovrà essere indicato che si intende subappaltare i lavori di indagine geognostica ad operatore qualificato.
     
    RISPOSTA 2: Come espressamente indicato nel disciplinare di gara (paragrafo 9), è obbligatoria la presentazione della garanzia provvisoria pari al 2% dell’importo della sola componente lavori (indagini geognostiche) del lotto per il quale si partecipa, anche qualora si intendesse subappaltare tale attività. Ai sensi dell’art. 93 co.10, nel calcolo dell’importo della garanzia provvisoria è stata esclusa la componente servizi.

    RISPOSTA 3: Si. Come espressamente indicato al paragrafo 3 del disciplinare di gara: “al fine di limitare il numero di lotti che possono essere aggiudicati a un solo offerente, ciascun concorrente ai sensi dell'art. 51 comma 3, del D.Lgs. 50/2016, in qualsiasi forma partecipi (singolo ovvero in idoneità plurisoggettiva), potrà concorrere per tutti i lotti ma potrà risultare aggiudicatario di un solo lotto. L’aggiudicatario provvisorio di un lotto verrà escluso dall’aggiudicazione del lotto successivo”.

    RISPOSTA 4: No. Fermo restando quanto indicato al quesito n. 3, in caso di partecipazione del concorrente a più lotti in forma diversa (singolo ovvero in idoneità plurisoggettiva), modificandosi il contraente della garanzia provvisoria, non sarà possibile presentare un'unica garanzia provvisoria.
     
    28/01/2020 11:58
  4. 14/02/2020 16:22 - Buongiorno, per quanto riguarda il subbappalto della prestazione secondaria (Indagini geognostiche), come stabilito dall’ art. 105 comma 6 del DLGS 50/2016 (Codice degli Appalti), in fase di gara è necessario nominare una terna di subbappaltatori.
    Ai sensi della L. 55/2019 “Sblocca-Cantieri” che sospende l’obbligo di nomina di una terna di subbappaltatori in fase di gara, è possibile nominare una sola ditta responsabile della prestazione relativa alle indagini geognostiche?


    Come indicato nel disciplinare di gara al paragrafo 8, ai sensi dell’art. 105 comma 4 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il concorrente deve indicare all’atto dell’offerta le prestazioni che intende subappaltare nei limiti del 40% dell’importo complessivo del contratto. In mancanza di tali indicazioni il subappalto è vietato.
    Non è necessaria la terna dei subappaltatori, in quanto il comma 6 dell’art. 105 del Codice, ai sensi della legge n. 55 del 2019, risulta sospeso fino al 31 dicembre 2020.
     
     
    18/02/2020 14:02
  5. 10/02/2020 09:27 - Buongiorno,
    Riguardo ai requisiti di capacità tecniche-professionale di cui al punto 6.5, nell’ipotesi di raggruppamento temporaneo orizzontale il requisito dei due servizi di punta, di cui al punto 6.5 lett.K, deve essere posseduto dal raggruppamento nel complesso.
    Non mi è chiaro, invece, il passaggio successivo, che di seguito si riporta, in quanto mi sembra in contrasto con quanto detto sopra: “Il requisito dei due servizi di punta relativi alla singola categoria  e ID deve essere posseduto da un solo soggetto del raggruppamento orizzontale in quanto non frazionabile”.
    Si chiede cortesemente di fornire ulteriori chiarimenti al riguardo.

    Inoltre, si chiede se nel raggruppamento temporaneo orizzontale si può inserire anche la figura del geologo e, nel qual caso, se può partecipare in solido al requisito dell’elenco dei servizi di cui al punto 6.5 lett.J


    Come indicato nel Disciplinare di gara al paragrafo 6.6 (crf. pagina 20), il requisito dei due servizi di punta, relativi alla categoria STRUTTURE: S.04 di cui al punto 6.5 lett. k), deve essere posseduto dalla MANDATARIA in quanto non frazionabile.

    Il geologo, come previsto dal paragrafo 6.3 lett. g)  (crf. pagina 15) del Disciplinare di gara, può far parte di un raggruppamento temporaneo e, conformemente a quanto indicato al paragrafo 6.6 del Disciplinare di gara, il requisito dell’elenco dei servizi di cui al punto 6.5 lett. j) deve essere posseduto, nel complesso dal raggruppamento, sia dalla mandataria, in misura maggioritaria, sia dalle mandanti.
    19/02/2020 10:26
  6. 20/02/2020 15:10 - QUESITO  1: In riferimento ai requisiti di capacità tecnico professionale di cui al comma j del punto 6.5 si chiede se l’attività geologica di supporto alla progettazione di opere ricadenti nella categoria S.04 può essere considerata nell’attività dei servizi di cui alla tabella n.4.
    QUESITO 2: In relazione ai servizi di punta di cui alla tabella 5 del paragrafo 6.5 comma k, si chiede conferma sull’applicazione della determinazione ANAC del 25/02/2015, e cioè che siano considerati validi nell’ambito dei requisiti di capacità tecnico-professionale richiesti i lavori appartenenti alla stessa categoria (strutture) ma con grado di complessità pari o superiore (S.05, S.06). Fermo restando che nell’offerta tecnica verranno richiamate esperienze relative alla stabilizzazione di frane o similari in categoria S.04.
    QUESITO 3: In relazione all’offerta tecnica si chiede se possibile inserire documentazione grafico-fotografica in formato A3


    RISPOSTA 1: In merito alla dimostrazione dei requisiti di capacità tecnico professionale di cui al comma J del punto 6.5, tra i servizi attinenti all’ingegneria e all’architettura, possono essere ricompresi anche i servizi di consulenza aventi ad oggetto attività accessorie di supporto alla progettazione che non abbiano comportato la firma di elaborati progettuali, quali, ad esempio, le attività accessorie di supporto per la consulenza specialistica relativa agli ambiti progettuali strutturali e geotecnici. Ciò a condizione che si tratti di attività svolte nell’esercizio di una professione regolamentata per le quali è richiesta una determinata qualifica professionale, come indicato dall’art. 3 della direttiva 2005/36/CE, e purché l’esecuzione della prestazione, in mancanza della firma di elaborati progettuali, sia documentata mediante la produzione del contratto di conferimento dell’incarico e delle relative fatture di pagamento così come esplicitato nelle Linee Guida ANAC n. 1, di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 “Indirizzi generali sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria” a cui si rimanda (cfr par . 2.2.2.3 e 2.2.2.4).
    RISPOSTA 2: Ai sensi dell’art. 8 del Decreto ministeriale 17 giugno 2016, gradi di complessità maggiore qualificano anche per opere di complessità inferiore all'interno della stessa categoria d'opera.
    RISPOSTA 3: No, in quanto ai sensi del paragrafo 16.1 del Disciplinare di gara, l’offerta tecnica deve contenere, a pena di esclusione, la documentazione indicata alle lettere a) e b), che prevedono rispettivamente quanto di seguito indicato:  
    a)(.....) Per ciascun servizio deve essere fornita una scheda sintetica numerata, composta da una cartella in formato A4, margini (superiore, inferiore, destro e sinistro) 3 cm, carattere “Arial” dimensione 10, interlinea singola. Ciascuna scheda dovrà essere accompagnata da una relazione descrittiva di numero massimo di 5 cartelle in formato A4, margini (superiore, inferiore, destro e sinistro) 3 cm, carattere “Arial” dimensione 10, interlinea singola. Non sono computati nel numero delle cartelle le copertine e gli eventuali sommari.
    b) (....) La relazione descrittiva dovrà essere composta da cartelle in formato A4, margini (superiore, inferiore, destro e sinistro) 3 cm, carattere “Times New Roman” dimensione 10, interlinea singola.
    21/02/2020 15:45
  7. 24/02/2020 13:07 - Buongiorno,
    con riferimento a quanto indicato al punto 16.1 lett. a), riguardante i tre servizi da presentare per la soddisfazione del criterio “professionalità e adeguatezza dell’offerta”, nel disciplinare è indicato che ogni scheda deve essere composta da una cartella in formato A4, ma subito dopo è indicato che deve essere accompagnata da un massimo di 5 cartelle.
    Non ci è chiaro quindi il numero totale di cartelle massime per ogni scheda: ogni scheda può essere costituita al massimo da 6 cartelle in formato A4? 


    Come indicato dal Disciplinare di gara al punto 16.1 lett. a), per ciascun servizio deve essere fornita una scheda sintetica numerata, composta da una cartella in formato A4, margini (superiore, inferiore, destro e sinistro) 3 cm, carattere Arial dimensione 10, interlinea singola, oltre a una relazione descrittiva di numero massimo di 5 cartelle in formato A4, margini (superiore, inferiore, destro e sinistro) 3 cm, carattere “Arial” dimensione 10, interlinea singola. Non sono computati nel numero delle cartelle le copertine e gli eventuali sommari.
     
    25/02/2020 09:09
  8. 26/02/2020 11:41 - In riferimento al paragrafo 18.1 del disciplinare di gara e nello specifico alla documentazione da presentare per il criterio A1, si chiede quale delle seguenti ipotesi è da considerarsi esatta:
    1. Ipotesi 1: deve essere presentato un servizio per ciascuno dei sub-criteri e di conseguenza:
      1. n.1 servizio relativo al sub-criterio A1.1 "Caratteristiche, importanza e grado di complessità dei servizio per quanto concerne la progettazione definitiva relativa alla stabilizzazione di frane o similari in S.04";
      2.  n.1 servizio relativo al sub-criterio A1.2 "Grado di analogia ed affinità dei servizi svolti rispetto ai servizi";
      3. n.1 servizio relativo al sub-criterio A1.3 "Grado di analogia ed affinità dei lavori svolti rispetto ai lavori a base di gara concernenti le indagini geognostiche.
    2. Ipotesi 2: ciascun dei 3 servizi presentati sarà valutato sulla base 3 sub criteri (A1.1, A1.2, A1.3).


    Ipotesi 2.
    27/02/2020 10:48
  9. 25/02/2020 17:55 - Buonasera,
    relativamente al DGUE, abbiamo provato a compilarlo sulla Piattaforma utilizzando il file .xml messo a disposizione nella documentazione di gara. Nella parte IV relativa ai criteri di selezione, però, il sistema ci permette di compilare solo la sezione alfa, mentre non risultano compilabili le sezioni A, B e C richieste dal disciplinare di gara al punto 15.1 lett. b). 
    Se non si potesse risolvere il problema, potremmo non compilare il DGUE elettronico ma utilizzare un altro modello editabile per il DGUE, per poi inserirlo, in formato pdf e firmato digitalmente, all’interno della “Busta A – Documentazione Amministrativa”?
      


    Abbiamo provveduto a risolvere la problematica. Rimaniamo a disposizione qualora si riscontrassero ulteriori difficoltà.
    27/02/2020 10:49
  10. 27/02/2020 13:17 - Buongiorno,
    partecipando in ATI VERTICALE, con un’impresa in possesso della SOA nella categoria OS20B ma non dell’autorizzazione ex. art 59 del DPR 380/2001,
    vorrei conferma che le indagini di laboratorio, svolte da Laboratori con autorizzazione ex atr. 59 del DPR 380/2001, possono essere subappaltate.


    Si, le indagini di laboratorio possono essere subappaltate a laboratori in possesso di autorizzazione ex. art. 59 del DPR 380/2001.
    Ad ogni buon fine, si ricorda che, come previsto dal paragrafo 8 del Disciplinare di gara, ai sensi dell’art. 105 comma 4 del D.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il concorrente deve indicare all’atto dell’offerta le prestazioni che intende subappaltare nei limiti del 40% dell’importo complessivo del contratto.
     
    04/03/2020 13:23
  11. 27/02/2020 16:57 - Buonasera,
    per quanto riguarda la compilazione del DGUE elettronico, abbiamo un dubbio riguardo alla parte IV sezione C “Capacità tecniche e professionali”. Come indicato sul Disciplinare di gara al punto 15.1 lett.b), nella sezione C dovremmo dichiarare “il requisito relativo alla capacità professionale e tecnica di cui al par. 6.5 del disciplinare”, che sarebbe:
    - Punto 6.5 lett. j) un elenco di servizi espletati negli ultimi 10 anni il cui importo complessivo è almeno pari a 1 volta l’importo stimato;
    - Punto 6.5 lett. k) due servizi “di punta” espletati negli ultimi 10 anni il cui importo complessivo è almeno pari a 0,5 volte l’importo stimato.
    Nella sezione C del DGUE, però, non c’è uno spazio apposito per dichiarare il possesso di questi requisiti.
    Possono essere dichiarati dunque nello spazio riservato a “Eventuali altri requisiti tecnici e professionali”, situato verso il fondo della sezione C, inserendo lì tutto l’elenco di servizi?


    Si, qualora non dovesse essere presente nella sezione del DGUE uno spazio per l’inserimento di “servizi del tipo specificato”, il possesso dei sopracitati requisiti potrà essere inserito nello spazio riservato a “Eventuali altri requisiti tecnici e professionali” o potrà essere resa dichiarazione a parte integrativa del DGUE.
     
    04/03/2020 13:24
  12. 28/02/2020 12:58 - i componenti RTP costituenda devono essere tutti iscritti al sito tutto gare? 

    i componenti RTP costituenda essendo un bando misto al suo interno sono stati previsti  le figure del geologo e di una società adetta ai sondaggi?
      


    Per le modalità di partecipazione alla gara in Raggruppamento, si rimanda ai contenuti del paragrafo 13 del Disciplinare di gara (pagina 27).

    Per la partecipazione alla gara, così come previsto dal paragrafo 6.3 del Disciplinare di gara, il concorrente, nella domanda di partecipazione, deve indicare il nominativo e gli estremi dell’iscrizione all’Albo del geologo che redige la relazione geologica e ne deve specificare la forma di partecipazione tra quelle di seguito indicate:
             -     componente di un raggruppamento temporaneo;
             -     associato di una associazione tra professionisti;
             -     socio/amministratore/direttore tecnico di una società di professionisti o di ingegneria
             -     dipendente oppure collaboratore con contratto di collaborazione coordinata e continuativa su base annua, oppure consulente, iscritto all’albo professionale e munito di partiva IVA, che abbia fatturato nei confronti del concorrente una quota superiore al cinquanta per cento del proprio fatturato annuo, risultante dall’ultima dichiarazione IVA, nei casi indicati dal d.m. 2 dicembre 2016, n. 263.
    I lavori di indagine geognostica, così come indicato nel paragrafo 6.3 del Disciplinare di gara, dovranno essere eseguiti da operatore economico in possesso di categoria OS20B classifica I oppure dei requisiti di cui all’art. 90 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 e dell’autorizzazione ex art. 59 del DPR 380/2001.
    Per l’esecuzione di detti lavori, l’operatore economico può costituirsi in Raggruppamento o fare ricorso al subappalto, indicando all’atto dell’offerta le prestazioni che intende subappaltare nei limiti del 40% dell’importo complessivo del contratto (crf. paragrafo 8 del Disciplinare di Gara).
    04/03/2020 13:29
  13. 28/02/2020 16:47 - Gentilissimi, con riferimento alla presentazione della busta B - offerta tecnica, si richiede se uno stesso Raggruppamento può presentare offerte diverse per lotti diversi o in alternativa se l’offerta tecnica, come per la parte amministrativa, va presentata “una sola volta” in corrispondenza del lotto di maggiore importo tra quelli in cui l’operatore economico partecipa e poi caricare un file “in bianco” per i restanti lotti.

    Per lotti diversi devono essere presentate offerte tecniche diverse.
    Inoltre, come indicato al paragrafo 16.1 del Disciplinare di gara (pagina 41), la busta “B – Offerta tecnica”, singola per ciascun lotto cui il concorrente partecipa, dovrà essere compilata e caricata secondo le modalità indicate al punto 16.2 (erroneamente denominato 13.1 CARICAMENTO BUSTA B-OFFERTA TECNICA) a pagina 42 del Disciplinare di gara.
     
    04/03/2020 13:30
  14. 28/02/2020 17:24 - Gentilissimi, con riferimento a quanto indicato al punto 18.1, riguardante il criterio di “professionalità ed adeguatezza” dei tre servizi da presentare, si chiede di chiarire se suddetti servizi debbano necessariamente essere riferiti alla progettazione definiva o se possono fare riferimento anche a fattibilità tecnico-economica e/o progettazione esecutiva analoghi in termini funzionali e di classi/categorie.

    Per la scelta dei servizi da presentare si tenga conto che gli stessi saranno oggetto di valutazione sulla base di quanto specificato nei sub criteri di valutazione specificati nella tabella A del paragrafo 18.1 del Disciplinare di gara.
     
    04/03/2020 13:31
  15. 02/03/2020 11:03 - Spett.le Stazione Appaltante,
    in riferimento alla procedura in oggetto, in merito all’autentica notarile della garanzia provvisoria, viste le difficoltà operative degli uffici in Milano su cui noi gravitiamo,  date dall’emergenza sanitaria nazionale:

    QUESITO 1: chiediamo se è possibile presentare la garanzia fidejussoria entro il termine richiesto dal bando con il relativo impegno del fidejussore  e presentare DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETA’ (ART.46-47 del D.P.R n.445 del 28/12/00) anziché autentica notarile della garanzia fidejussoria.

    Oppure

    QUESITO 2: chiediamo se è possibile presentare la garanzia fidejussoria entro il termine richiesto dal bando con il relativo impegno del fidejussore , e integrare in un secondo momento attraverso il soccorso istruttorio  l’autentica notarile della garanzia fidejussoria.


    Ringraziando anticipatamente si porgono distinti saluti
      


    No. Si tenga presente che, come previsto nel paragrafo 9, la garanzia provvisoria può essere costituita anche con modalità differenti. Inoltre, si ricorda che è sanabile, mediante soccorso istruttorio, la mancata presentazione della garanzia provvisoria e/o dell’impegno a rilasciare garanzia fideiussoria definitiva solo a condizione che siano stati già costituiti prima della presentazione dell’offerta.
    04/03/2020 13:48

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Roma Capitale DRS-CUC - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - Email: supporto.garetelematiche@comune.roma.it - PEC: romacapitale@pec.tuttogare.it