Gara - ID 349

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO SVILUPPO INFRASTRUTTURE E MANUTENZIONE URBANA
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoLavori
OO.PP. n. 1 “Adeguamento rete fognante bacino via di Valle Aurelia” e 3.2 - 3.3 “Sistemazione di via di Valle Aurelia” del programma di recupero urbano di cui all’art. 11 del decreto legge 5.10.1993 n. 398 convertito con legge 4.12.1993 n. 493
CIG814927634C
CUPJ82I04000010002
Totale appalto€ 2.832.783,63
Data pubblicazione 07/01/2020 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 08 Maggio 2020 - 12:00
Scadenza presentazione offerteVenerdi - 15 Maggio 2020 - 12:00 Apertura delle offerteMercoledi - 27 Maggio 2020 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 4523314 - Lavori stradali
Descrizione– OO.PP. n. 1 “Adeguamento rete fognante bacino via di Valle Aurelia” e 3.2 - 3.3 “Sistemazione di via di Valle Aurelia” del programma di recupero urbano di cui all’art. 11 del decreto legge 5.10.1993 n. 398 convertito con legge 4.12.1993 n. 493
Struttura proponente DIPARTIMENTO SIMU
Responsabile del servizio ING. PACCIANI Responsabile del procedimento Milani Fabrizio
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf st-16-sezioni-tipo-e-part-costr - 1.25 MB
07/01/2020
File pdf st-12-sez-progetto-tav-1 - 963.79 kB
07/01/2020
File pdf st-15-sez-progetto-tav-4 - 967.97 kB
07/01/2020
File pdf st-13-sez-progetto-tav-2 - 962.68 kB
07/01/2020
File pdf st-10-plan-tracciamento - 1.12 MB
07/01/2020
File pdf st-14-sez-progetto-tav-3 - 961.78 kB
07/01/2020
File pdf st-11-profilo-longitudinale - 880.08 kB
07/01/2020
File pdf st-07-plan-progetto-2 - 2.97 MB
07/01/2020
File pdf st-06-plan-progetto-1 - 3.08 MB
07/01/2020
File pdf st-09-plan-segnaletica-2 - 2.97 MB
07/01/2020
File pdf st-05-plan-generale - 3.85 MB
07/01/2020
File pdf st-03-sezioni-rilievo-2 - 935.73 kB
07/01/2020
File pdf st-02-sezioni-rilievo-1 - 946.88 kB
07/01/2020
File pdf st-01-profilo-rilievo - 587.62 kB
07/01/2020
File pdf ss-02-interferenze - 771.78 kB
07/01/2020
File pdf st-04-sezioni-rilievo-3 - 937.64 kB
07/01/2020
File pdf st-08-plan-segnaletica-1 - 3.00 MB
07/01/2020
File pdf ss-01-sottoservizi-att - 6.87 MB
07/01/2020
File pdf r-13-piano-sicurezza-e-coordinamento - 3.27 MB
07/01/2020
File pdf r-14-relazione-sulla-gestione-delle-materie - 553.34 kB
07/01/2020
File pdf r-12-schema-contratto-e-capitolato-speciale-parteb - 1.90 MB
07/01/2020
File pdf r-12-schema-contratto-e-capitolato-speciale-partea - 333.69 kB
07/01/2020
File pdf r-11-piano-di-manutenzione - 1.19 MB
07/01/2020
File pdf r-10-cronoprogramma - 1.10 MB
07/01/2020
File pdf r-09-quadro-economico - 1.35 MB
07/01/2020
File pdf r-08-computo-metrico-estimativo - 830.19 kB
07/01/2020
File pdf r-07-analisi-nuovi-prezzi - 5.16 MB
07/01/2020
File pdf r-04-relazione-tecnica-idraulica - 1.71 MB
07/01/2020
File pdf r-06-elenco-prezzi-unitari - 721.97 kB
07/01/2020
File pdf r-02-rp-allegati-1-17 - 202.75 MB
07/01/2020
File pdf r-03-relazione-geotecnica - 5.48 MB
07/01/2020
File pdf r-01-relazione-generale - 2.52 MB
07/01/2020
File pdf r-00-elenco-elaborati - 631.56 kB
07/01/2020
File pdf ge-07-planimetria-fasi-cantiere - 1.67 MB
07/01/2020
File pdf ge-06-stato-att-plan-rilievo-2 - 1.23 MB
07/01/2020
File pdf r-02-relazione-paesaggistica - 2.90 MB
07/01/2020
File pdf r-05-relazione-sulle-interferenze - 761.45 kB
07/01/2020
File pdf ge-03-catastale - 7.22 MB
07/01/2020
File pdf ge-05-stato-att-plan-rilievo-1 - 1.27 MB
07/01/2020
File pdf ge-02-inq-paes - 15.34 MB
07/01/2020
File pdf ge-04-stato-att-ril-foto - 6.61 MB
07/01/2020
File pdf ge-01-inq-terr - 9.85 MB
07/01/2020
File pdf fg-10-manufatti-tipo-02 - 1.12 MB
07/01/2020
File pdf fg-11-manufatti-tipo-03 - 1.07 MB
07/01/2020
File pdf fg-08-sez-posa - 1.38 MB
07/01/2020
File pdf fg-07-tipologico-drenaggio - 618.52 kB
07/01/2020
File pdf fg-09-manufatti-tipo-01 - 1.28 MB
07/01/2020
File pdf fg-05-stralci-plan-dett-1 - 1.17 MB
07/01/2020
File pdf fg-06-stralci-plan-dett-2 - 1.17 MB
07/01/2020
File pdf fg-04-profilo-long - 643.60 kB
07/01/2020
File pdf fg-03-planimentria-generale-di-progetto-01 - 717.67 kB
07/01/2020
File pdf fg-02-plan-bacini - 1.39 MB
07/01/2020
File pdf fg-01-schema-gen - 1.57 MB
07/01/2020
File pdf codice-di-comportamento-dgcdelib.-n-141-del-30.12.2016 - 943.47 kB
07/01/2020
File pdf altre-dichiarazioni-criterio-oepv - 448.00 kB
07/01/2020
File pdf domanda-di-partecipazione - 253.75 kB
07/01/2020
File pdf allegato-6-patto-di-integrit - 117.54 kB
07/01/2020
File pdf dgcdelib.-n-62-del-16.03.2011-protocollo-intesa-2011 - 611.84 kB
07/01/2020
File pdf bando-albo - 374.57 kB
07/01/2020
File pdf disciplinare-albo - 2.84 MB
07/01/2020
File pdf dd-1581.2019-a-contrarre - 7.17 MB
15/01/2020
File pdf domanda-di-partecipazione - 253.75 kB
15/01/2020
File pdf avviso-differimento - 101.68 kB
16/03/2020
File pdf dd-differimento-procedure - 68.84 kB
16/03/2020

Avvisi di gara

17/03/2020Modifica date procedura Aperta: OO.PP. n. 1 “Adeguamento rete fognante bacino via di Valle Aurelia” e 3.2 - 3.3 “Sistemazione di via di Valle Aurelia” del programma di recupero urbano di cui all’art. 11 del decreto legge 5.10.1993 n. 398 convert
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti08/05/2020 12:00Scadenza presentazione offerte15/05/2020 12:00Apertura delle offerte27/05/2020 ...
17/03/2020Modifica date procedura Aperta: OO.PP. n. 1 “Adeguamento rete fognante bacino via di Valle Aurelia” e 3.2 - 3.3 “Sistemazione di via di Valle Aurelia” del programma di recupero urbano di cui all’art. 11 del decreto legge 5.10.1993 n. 398 convert
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti20/04/2020 12:00Scadenza presentazione offerte15/05/2020 12:00Apertura delle offerte27/05/2020 ...
16/03/2020AVVISO DI DIFFERIMENTO TERMINI DI RICEZIONE DELLE OFFERTE
Si pubblica in allegato l’avviso di differimento dei termini di ricezione delle offerte....

Chiarimenti

  1. 22/01/2020 16:10 - Buonasera,
    in merito ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica si richiede un chiarimento per quanto riguarda il criterio n.5 – Possesso di certificazioni. 
    Come specificato da disciplinare “il criterio n.5, essendo un criterio tabellare, il relativo punteggio è assegnato, automaticamente e in valore assoluto, sulla base della presenza o assenza nell’offerta, dell’attestato di certificazione”.
    In caso di partecipazione in RTI, è sufficiente il possesso delle certificazioni richieste (Sub cr. 5.1- UNI EN ISO 14001 (Qualità ambientale);  Sub cr. 5.2- OSHAS 18001 (Sicurezza e salute dei lavoratori)) da parte della sola impresa Capogruppo per ottenere il punteggio massimo? E’ sufficiente il possesso delle certificazioni richieste da parte di almeno una impresa partecipante il raggruppamento (anche in qualità di impresa Mandante) per ottenere il punteggio massimo? E’ necessario il possesso delle certificazioni richieste da parte di tutte le imprese partecipanti il raggruppamento (sia Capogruppo che Mandanti) per ottenere il punteggio massimo? In caso di partecipazione in RTI il punteggio che si ottiene viene parametrato in base alle certificazioni possedute da parte delle imprese partecipanti al raggruppamento? Nell’ipotesi si profili quest’ultimo caso, in che modo viene parametrato il punteggio?
    Si richiedono tali delucidazioni dal momento che non vengono specificate nè sul bando nè sul disciplinare di gara.
    Grazie e Cordiali Saluti.


    Come specificato nel disciplinare il criterio n.5 (e i relativi subcriteri 5.1 e 5.2) è un criterio tabellare ed il relativo punteggio è assegnato, automaticamente e in valore assoluto, sulla base della presenza o assenza, nell’offerta, dell’attestato di certificazione. Le relative certificazioni si intendono in possesso dell’”Operatore Economico”, quindi in caso di RTI il requisito si intende soddisfatto solo se tutte le imprese componenti il RTI sono in possesso della certificazione richiesta. Non sono previsti dunque valori intermedi tra il punteggio massimo (5 punti, possesso del requisito) ed il punteggio minimo (0 punti, non possesso del requisito).
    27/01/2020 11:20
  2. 22/01/2020 16:06 - Buonasera,
    in merito ai criteri di valutazione dell’offerta tecnica si richiede un chiarimento per quanto riguarda il criterio n.5 – Possesso di certificazioni. 
    Come specificato da disciplinare “il criterio n.5, essendo un criterio tabellare, il relativo punteggio è assegnato, automaticamente e in valore assoluto, sulla base della presenza o assenza nell’offerta, dell’attestato di certificazione”.
    In caso di partecipazione in RTI, è sufficiente il possesso delle certificazioni richieste (Sub cr. 5.1- UNI EN ISO 14001 (Qualità ambientale);  Sub cr. 5.2- OSHAS 18001 (Sicurezza e salute dei lavoratori)) da parte della sola impresa Capogruppo per ottenere il punteggio massimo? E’ sufficiente il possesso delle certificazioni richieste da parte di almeno una impresa partecipante il raggruppamento (anche in qualità di impresa Mandante) per ottenere il punteggio massimo? E’ necessario il possesso delle certificazioni richieste da parte di tutte le imprese partecipanti il raggruppamento (sia Capogruppo che Mandanti) per ottenere il punteggio massimo? In caso di partecipazione in RTI il punteggio che si ottiene viene parametrato in base alle certificazioni possedute da parte delle imprese partecipanti al raggruppamento? Nell’ipotesi si profili quest’ultimo caso, in che modo viene parametrato il punteggio?
    Si richiedono tali delucidazioni dal momento che non vengono specificate nè sul bando nè sul disciplinare di gara.

    Grazie e Cordiali saluti.


    Si veda risposta già pubblicata per analogo quesito
    27/01/2020 11:21
  3. 31/03/2020 19:52 - Buonasera
    si chiede con la presente se è ammesso ai fini della partecipazione il subappalto qualificante parziale della categoria OG6, visto che la nostra impresa è in possesso di categoria OG6 cl. II.

     


    Come indicato nel disciplinare, la categoria OG6  è a qualificazione obbligatoria e potrà essere eseguita dall’offerente solo nel caso in cui sia in possesso della relativa qualificazione.
    In caso contrario dovrà essere eseguita da soggetto debitamente qualificato, scelto secondo le modalità previste dalla vigente normativa (subappalto, RTI, etc……).
    Per maggiori informazioni si veda anche testo sentenza Tar Lazio, Roma, Sez. II BIS, 06 marzo 2019, n.3023.
     
    06/04/2020 09:46
  4. 06/04/2020 10:49 - Si chiede con la presente se ai fini della qualificazione per la categoria OG6, la medesima possa essere assunta in parte dall’impresa concorrente (visto il posseso della classifica II) e in parte subappaltata a terzi, evitando quindi il subappalto totale della categoria.


     


    La categoria OG6 è a qualificazione obbligatoria, e, come già indicato in un’altra richiesta di chiarimenti, può essere eseguita dall’offerente solo nel caso in cui sia in possesso della relativa qualificazione. In caso contrario deve essere eseguita da (unico) soggetto debitamente qualificato.
     
    09/04/2020 11:29
  5. 20/04/2020 13:03 - Buongiorno, è possibile partecipare alla procedura avvalendosi dei certificati UNI EN ISO 14001 (Qualità ambientale) Sub cr. 5.1 ed  OSHAS 1800 (sicurezza e salute dei lavoratori) Sub cr. 5.2 per l’ottenimento dei relativi punteggi?
    Grazie e Buona giornata.
     


    Ai sensi dell’art. 89 del D.Lgs 50/2016 e ss.mm., l’avvalimento ha la finalità di permettere a soggetti che ne siano privi di concorrere alla gara ricorrendo ai requisiti di altri soggetti, ma non quella di arricchire il merito tecnico del concorrente.

    Non è, quindi, conforme alla normativa di settore, il ricorso all’avvalimento per avvantaggiarsi di elementi valutati nell’ambito dell’offerta tecnica.

    A tal riguardo cfr. anche sentenza Tar Toscana n. 185 del 6 febbraio 2019.

    22/04/2020 10:28
  6. 21/04/2020 12:46 - Buongiorno,
    è possibile partecipare in R.T.I. con n.2 imprese in possesso di certificazione SOA categoria OG3 classifica III usufruendo dell’incremento del 20% ? (ovviamente coprendo per intero la categoria scorporabile OG6)


    Il possesso dei requisiti di capacità economico finanziaria e tecnico- professionale in capo al R.T.I. è definito nel par. 5.4 del disciplinare di gara, sia per raggruppamenti  di tipo “orizzontale” che per quelli di tipo “verticale”. In merito all’incremento del quinto per il possesso dei requisiti, si faccia riferimento, come indicato nel disciplinare di gara, all’art. 61, comma 2, del D.P.R. 207/10, che si riporta di seguito:
    “La qualificazione in una categoria abilita l'impresa a partecipare alle gare e ad eseguire i lavori nei limiti della propria classifica incrementata di un quinto; nel caso di imprese raggruppate o consorziate la medesima disposizione si applica con riferimento a ciascuna impresa raggruppata o consorziata, a condizione che essa sia qualificata per una classifica pari ad almeno un quinto dell'importo dei lavori a base di gara; nel caso di imprese raggruppate o consorziate la disposizione non si applica alla mandataria ai fini del conseguimento del requisito minimo di cui all’articolo 92, comma 2”.
     
    23/04/2020 09:36
  7. 21/04/2020 15:13 - Tenuto conto che nelle altre gare bandite dalla stessa stazione appaltante, ed in rifeirmento anche alla U.O. dissesto idrogeologico risulta l’imposizione di un limite massimo alla quantità degli elaborati da prosurre nell’ambito dell’offerta tecnica..
    In riferimento a quest’ultima, da una lettura del disciplinare di gara per la procedura in oggetto, risulta che non esistano limiti quantitativi al numero di pagine e ai formati “A” degli elaborati da produrre sia come elaborati grafici o relazioni di descrizione dell’offerta proposta, ne nel complessivo ne in riferimento ai singoli criteri di attribuzione dei punteggi.
    Si chiede conferma di tale previsione, oppure in alternativa l’indicazione dei limiti imposti.
    Saluti
     


    Si conferma che non sono previsti limiti quantitativi nella redazione degli elaborati da produrre per l’offerta tecnica (oltre le indicazioni generali sulla loro redazione presenti nel disciplinare).
     
    23/04/2020 09:40
  8. 27/04/2020 11:01 - Spet.lle SA, si richiedono delucidazoni in merito alla predisposizione della Relazione tecnica illustrativa delle migliore proposte. Nel disciplinare viene riportato che le "relazioni tecniche e illustrative, nominate singolarmente in relazione a ciascuno dei criteri discrezionali, firmate digitalmente, numerate progressivamente nelle pagine, perfettamente corrispondenti nella denominazione e nella numerazione progressiva a quella riportata nel suddetto indice". Pertanto sembra che l'operatore debba presentare più file con nomi diversi a seconda del criterio a cui si riferiscono. Tuttavia sempre nello stesso disciplinare si prevede che "L'offerta tecnico-qualitativa deve essere costituita da una unica relazione tecnica".
    Si richiede pertanto di sapere come predisporre tale elaborato.


    Risulta preferibile che l’offerta tecnica sia costituita da (estratto dal disciplinare di gara):
    “relazioni tecniche e illustrative, nominate singolarmente in relazione a ciascuno dei criteri discrezionali, firmate digitalmente (formato p7m), secondo le modalità sopraindicate, numerate progressivamente nelle pagine, perfettamente corrispondenti nella denominazione e nella numerazione progressiva a quella riportata nel suddetto indice”.
    Sarà naturalmente valutata anche l’eventuale offerta tecnica costituita da una unica relazione tecnica, redatta in lingua italiana, composta da specifiche schede per ogni voce degli elementi di valutazione”.

     
    29/04/2020 10:02
  9. 27/04/2020 11:01 - Spet.lle SA, eventuali tavole esplicative della relazione tecnico illustrativa devono essere allegate alla medesima relazione o devono essere predisposte come files a parte?

    E’ preferibile che eventuali tavole esplicative della relazione tecnico illustrativa siano allegate alla medesima relazione

     
    29/04/2020 10:06
  10. 27/04/2020 15:23 - Buonasera

    Siamo ad inviare i seguenti quesiti:

    Visto il Criterio 6 “Riduzione del tempo di esecuzione” si richiedono delucidazioni riguardo a quanto contenuto al § 13 del Disciplinare di Gara, ultimo capoverso (2.) pag.33 ed in particolare:
    - se il cronoprogramma da presentare debba essere riferito al tempo complessivo indicato in offerta al Criterio 6;

    - cosa dsi intende per “soglie temporali intermedie che subiscono una variazione, ferma restando l'immutabilità dei termini complessivi di esecuzione” e se per immutabilità si intende rispetto a quanto  indicato al Criterio 6 della offerta.

    si attende riscontro


     


    Relativamente a quanto riportato nel par. 13 (pag.33) del disciplinare di gara, il cui estratto si riporta di seguito:
    “L’Offerta tecnica deve essere corredata:
    1)…….
    2) da un proprio cronoprogramma, se l’Offerta tecnica sotto qualche profilo abbia una significativa relazione o incidenza rispetto al cronoprogramma del progetto a base di gara.
    Il nuovo cronoprogramma deve riportare le soglie temporali intermedie che subiscono una variazione, ferma restando l’immutabilità dei termini complessivi di esecuzione.     
    All’interno dell’offerta tecnica non dovranno essere presenti dati o elementi riconducibili all’offerta economica.”
    Si chiarisce quanto segue:
    • ipotesi a - l’Operatore Economico non offre una riduzione sul tempo di esecuzione rispetto al cronoprogramma posto a base di gara e l’Offerta tecnica non ha una significativa relazione o incidenza rispetto al cronoprogramma del progetto a base di gara: non è necessario presentare un proprio cronoprogramma.
    • ipotesi b - l’Operatore Economico non offre una riduzione sul tempo di esecuzione ma l’Offerta tecnica ha una significativa relazione o incidenza rispetto al cronoprogramma del progetto a base di gara: è necessario presentare un proprio cronoprogramma che deve riportare le soglie temporali intermedie che subiscono una variazione, ferma restando l’immutabilità dei termini complessivi di esecuzione.
    • ipotesi c - l’Operatore Economico offre una riduzione sul tempo di esecuzione e l’Offerta tecnica ha una significativa relazione o incidenza rispetto al cronoprogramma del progetto a base di gara: è necessario presentare un proprio cronoprogramma che deve riportare le soglie temporali intermedie che subiscono una variazione e i nuovi termini complessivi di esecuzione.

    Per soglie temporali intermedie si intendono quelle delle attività che compongono il cronoprogramma.
     
    29/04/2020 10:12
  11. 27/04/2020 18:13 - Gentile RUP,
    con la presente si richiede disponibilità del computo metrico estimativo editabile del progetto a base di gara, per poterlo integrare con l’offerta tecnica.
    Cordiali Saluti


    Non è prevista la pubblicazione di documenti in formato editabile
    29/04/2020 10:13
  12. 28/04/2020 10:21 - Egr. RUP,
    al par. 13 del Disciplinare di Gara si chiede di corredare l’offerta tecnica “da un proprio cronoprogramma, se l'Offerta tecnica sotto qualche profilo abbia una significativa relazione o incidenza rispetto al cronoprogramma del progetto a base di gara. Il nuovo cronoprogramma deve riportare le soglie temporali intermedie che subiscono una variazione, ferma restando l'immutabilità dei termini complessivi di esecuzione.” Dato che al criterio 6 dell’offerta tecnica è richiesto di offrire una riduzione dei tempi di esecuzione e pertanto i termini complessivi di esecuzione saranno ovviamente mutati si chiedono chiarimenti in merito. Relativamente al presente criterio si chiede altresì se siano fissati dei tempi minimi.
    Inoltre la Scrivente non ha rinvenuto tra i documenti disponibili il Modello di Offerta Tecnica richiamato al medesimo paragrafo necessario per la compilazione dei criteri 5 e 6 dell’offerta tecnica.
    Grazie”

     


    Relativamente alla prima parte del quesito si vedano i chiarimenti già forniti.
    Non sono previsti tempi minimi.
    Per la compilazione dei criteri 5 e 6 dell’offerta tecnica l’Operatore Economico può utilizzare un proprio modello.
     
    29/04/2020 10:15
  13. 28/04/2020 10:22 - Egr. RUP,
    al par. 13 del Disciplinare di Gara si chiede di corredare l’offerta tecnica “da un proprio cronoprogramma, se l'Offerta tecnica sotto qualche profilo abbia una significativa relazione o incidenza rispetto al cronoprogramma del progetto a base di gara. Il nuovo cronoprogramma deve riportare le soglie temporali intermedie che subiscono una variazione, ferma restando l'immutabilità dei termini complessivi di esecuzione.” Dato che al criterio 6 dell’offerta tecnica è richiesto di offrire una riduzione dei tempi di esecuzione e pertanto i termini complessivi di esecuzione saranno ovviamente mutati si chiedono chiarimenti in merito. Relativamente al presente criterio si chiede altresì se siano fissati dei tempi minimi.
    Inoltre la Scrivente non ha rinvenuto tra i documenti disponibili il Modello di Offerta Tecnica richiamato al medesimo paragrafo necessario per la compilazione dei criteri 5 e 6 dell’offerta tecnica.
    Grazie”
     


    Si veda chiarimento ad analogo quesito
    29/04/2020 10:16
  14. 05/05/2020 12:26 - Con la presente chiediamo , vista la situazione di emergenza italiana, se il sopralluogo è da intendersi obbligatorio. Grazie. 

    In relazione all’attuale situazione emergenziale ed alle limitazioni tutt’ora vigenti per gli spostamenti sul territorio, anche alla luce di quanto disposto  dall'Anac con la delibera n. 321 del 9 aprile 2020 per le procedure in corso di svolgimento (valutare la possibilità di “rinunciare al sopralluogo obbligatorio previsto dalla lex specialis di gara”), si ritiene che non sia obbligatorio procedere ad effettuare un sopralluogo dei luoghi di esecuzione dei lavori “con presenza fisica”.
    Si rileva tuttavia che, vista la particolare localizzazione dei luoghi di esecuzione dei lavori, questi sono “virtualmente” accessibili attraverso i comuni  e gratuiti programmi di navigazione e mappe e percorribili con ottima definizione. Si invita dunque chi non ha avuto modo di effettuare un sopralluogo “fisico” prima dell’entrata in vigore delle misure di contenimento ad effettuare un sopralluogo “virtuale”, attestando secondo queste modalità quanto previsto al punto 7 del disciplinare di gara.
     
    06/05/2020 14:41

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Roma Capitale DRS-CUC - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - Email: supporto.garetelematiche@comune.roma.it - PEC: romacapitale@pec.tuttogare.it