Gara - ID 450

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Accordo quadro relativo all’affidamento del servizio educativo di nido da 0-3 anni da realizzarsi in strutture di proprietà di Roma Capitale in conformità ai criteri ambientali minimi di cui al D.M. 24 maggio 2012, (G.U. n. 142 del 20 giugno 2012) ed al D.M. n. 65 del 10 marzo 2020 (G.U. n.90 del 4 aprile 2020)
CIG
CUP
Totale appalto€ 10.532.571,75
Data pubblicazione 24/07/2020 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 11 Settembre 2020 - 18:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 28 Settembre 2020 - 10:30 Apertura delle offerteMartedi - 29 Settembre 2020 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 55524 - Servizi di ristorazione scolastica
  • 8011 - Servizi di istruzione prescolastica
  • 909193 - Servizi di pulizia di scuole
  • 9092 - Servizi di disinfestazione di impianti
DescrizioneAccordo quadro relativo all’affidamento del servizio educativo di nido 0-3 anni da realizzarsi in strutture di proprietà di Roma Capitale in conformità ai criteri ambientali minimi di cui al D.M. 24 maggio 2012, (G.U. n. 142 del 20 giugno 2012) ed al D.M. n. 65 del 10 marzo 2020 (G.U. n.90 del 4 aprile 2020). Suddiviso in 7 lotti.
Struttura proponente Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici
Responsabile del servizio MariaTeresa Canali Responsabile del procedimento CANALI MARIA TERESA
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf istruzioni-sulle-comunicazioni-delle-pubbliche-amministrazioni - 201.33 kB
24/07/2020
File pdf dgcdelib.-n-141-del-30.12.2016 - 939.16 kB
24/07/2020
File pdf allegato-6-patto-di-integrita.-2020-2021-2022 - 117.56 kB
24/07/2020
File pdf protocollo-intesa-prefettura - 2.18 MB
24/07/2020
File docx allegato-A-dichiarazioni. - 23.56 kB
24/07/2020
File doc modello-domanda-partecipazione - 83.50 kB
24/07/2020
File docx allegato-B-dichiarazioni. - 60.34 kB
24/07/2020
File doc modello-dichiarazione-integrativa-avvalimento - 55.00 kB
24/07/2020
File docx modello-comunicazioni-ex-art.-76-d.lgs.-50-2016. - 18.79 kB
24/07/2020
File pdf allegato-a-dichiarazioni-signed - 246.67 kB
24/07/2020
File pdf modello-comunicazioni-ex-art.-76-d.lgs.-50-2016-signed - 306.35 kB
24/07/2020
File pdf modello-dichiarazione-integrativa-avvalimento-signed - 829.99 kB
24/07/2020
File pdf proposta-lotto-1-schema-a.q-asili-nido-signed-signed - 1.20 MB
24/07/2020
File pdf proposta-lotto-2-schema-a.q-asili-nido-signed-signed - 1.19 MB
24/07/2020
File pdf proposta-lotto-3-schema-a.q-asili-nido-signed-signed - 1.12 MB
24/07/2020
File pdf proposta-lotto-4-schema-a.q-asili-nido-signed-signed - 1.19 MB
24/07/2020
File pdf proposta-lotto-6-schema-a.q-asili-nido-signed-signed - 1.19 MB
24/07/2020
File pdf proposta-lotto-5-schema-a.q-asili-nido-signed-signed - 1.19 MB
24/07/2020
File pdf allegato-b-dichiarazioni-signed - 529.20 kB
24/07/2020
File pdf proposta-lotto-7-schema-a.q-asili-nido-signed-signed - 1.12 MB
24/07/2020
File pdf determina-308-14-07-2020-sr010002 - 86.80 kB
24/07/2020
File pdf modello-domanda-partecipazione-signed - 1.05 MB
24/07/2020
File pdf csdp-lotto-n.2-signed - 1.11 MB
24/07/2020
File pdf csdp-lotto-n.1-signed - 1.10 MB
24/07/2020
File pdf csdp-lotto-n.3-signed - 1.10 MB
24/07/2020
File pdf csdp-lotto-n.4-signed - 1.11 MB
24/07/2020
File pdf csdp-lotto-n.5-signed - 1.11 MB
24/07/2020
File pdf csdp-lotto-n.6-signed - 1.11 MB
24/07/2020
File pdf csdp-lotto-n.7-signed - 1.11 MB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-all.-1-al-csdp-lotto-1-planimetria-signed - 544.14 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-all.-1-al-csdp-lotto-4-planimetria-signed - 510.74 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-all.-1-al-csdp-lotto-3-planimetria-signed - 602.99 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-all.-1-al-csdp-lotto-2-planimetria-signed - 384.74 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-all.-1-al-csdp-lotto-6-planimetria-signed - 455.30 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-all.-1-al-csdp-lotto-7-planimetria-signed - 733.41 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-all.-1-al-csdp-lotto-5-planimetria-signed - 629.17 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-all.2-csdp-menu-tabelle-dietetiche-signed - 1.37 MB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-calcolo-gestione-lotto5-castelverde-signed - 514.56 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-calcolo-gestione-lotto1-mezzocammino-signed - 514.42 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-calcolo-gestione-lotto4-selvanera-signed - 513.67 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-calcolo-gestione-lotto2-valcannuta-signed - 512.53 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-calcolo-gestione-lotto7-colli-portuensi-signed - 525.70 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-calcolo-gestione-lotto3-pietralata-signed - 511.60 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-calcolo-gestione-lotto6-mostacciano-signed - 514.86 kB
24/07/2020
File pdf determina-345-15-07-2020-le0100140103 - 71.04 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-determina-qm-343-2020 - 167.42 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-retribuzioni-aninsei-lotto1-mezzocammino-signed - 514.23 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-retribuzioni-aninsei-lotto3-pietralata-signed - 513.61 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-retribuzioni-aninsei-lotto2-valcannuta-signed - 513.62 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-retribuzioni-aninsei-lotto4-selva-nera-signed - 514.16 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-retribuzioni-aninsei-lotto5-castelverde-signed - 513.60 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-retribuzioni-aninsei-lotto6-mostaccianoi-signed - 511.97 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-retribuzioni-aninsei-lotto7-colli-portuensi-signed - 513.54 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-valore-lotti-nel-trennio-signed - 174.09 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-valori-lotti-signed - 472.37 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-valori-unitari-e-lotti-signed - 399.82 kB
24/07/2020
File pdf qm20200019866-scheda-di-progetto-gara-signed - 915.44 kB
24/07/2020
File pdf 1-3-20s-bando-albo-pretorio-signed - 267.15 kB
24/07/2020
File pdf 2-3-20s-disciplinare-a.q.-lotti-signed - 597.92 kB
24/07/2020

Lotti

OggettoLotto n. 1 Nido di Largo Amalia Camboni n. 9, in Località Mezzocammino, nel Municipio Roma IX
CIG836692903D
Totale lotto € 2.386.594,87
Durata 33 Mesi
Descrizione LOTTO N. 1 Nido di Largo Amalia Camboni n. 9, in Località Mezzocammino, nel Municipio Roma IX
Categorie merceologiche 8011 - Servizi di istruzione prescolastica
Ulteriori informazioni
OggettoLotto n. 2 Nido di Via di Valcannuta n. 237, in Località Valcannuta nel Municipio Roma XIII - € 1.909.081,77
CIG83669387A8
Totale lotto € 1.909.081,77
Durata 33 Mesi
Descrizione Lotto n. 2 Nido di Via di Valcannuta n. 237, in Località Valcannuta nel Municipio Roma XIII - € 1.909.081,77
Categorie merceologiche 8011 - Servizi di istruzione prescolastica
Ulteriori informazioni
OggettoLOTTO N. 3 - Nido di Via Flora n. 10, in Località Pietralata nel Municipio Roma IV
CIG83669555B0
Totale lotto € 1.366.504,91
Durata 33 Mesi
Descrizione LOTTO N. 3 - Nido di Via Flora n. 10, in Località Pietralata nel Municipio Roma IV
Categorie merceologiche 8011 - Servizi di istruzione prescolastica
Ulteriori informazioni
OggettoLOTTO N. 4 - Nido di Via di San Basilide n. 19, in Località Selvanera nel Municipio Roma XIV
CIG8366970212
Totale lotto € 1.329.535,96
Durata 33 Mesi
Descrizione LOTTO N. 4 - Nido di Via di San Basilide n. 19, in Località Selvanera nel Municipio Roma XIV
Categorie merceologiche 8011 - Servizi di istruzione prescolastica
Ulteriori informazioni
OggettoLOTTO N. 5 – Nido di Largo Rotello n. 1, in Località Castelverde nel Municipio Roma VI
CIG8366983CC9
Totale lotto € 1.294.319,07
Durata 33 Mesi
Descrizione LOTTO N. 5 – Nido di Largo Rotello n. 1, in Località Castelverde nel Municipio Roma VI
Categorie merceologiche 8011 - Servizi di istruzione prescolastica
Ulteriori informazioni
OggettoLOTTO N. 6 - Nido di Via Ildebrando Vivanti n. 81, in Località Mostacciano nel Municipio Roma IX
CIG8366996785
Totale lotto € 1.192.753,01
Durata 33 Mesi
Descrizione LOTTO N. 6 - Nido di Via Ildebrando Vivanti n. 81, in Località Mostacciano nel Municipio Roma IX
Categorie merceologiche 8011 - Servizi di istruzione prescolastica
Ulteriori informazioni
OggettoLOTTO N. 7 – Nido di Via dei Colli Portuensi n. 656, in Località Colli Portuensi nel Municipio Roma XII
CIG8367006FC3
Totale lotto € 1.053.782,16
Durata 33 Mesi
Descrizione LOTTO N. 7 – Nido di Via dei Colli Portuensi n. 656, in Località Colli Portuensi nel Municipio Roma XII
Categorie merceologiche 8011 - Servizi di istruzione prescolastica
Ulteriori informazioni

Chiarimenti

  1. 29/07/2020 17:33 - Si chiede conferma che per partecipare a tutti e sette i lotti occorra un fatturato specifico medio annuo (2016/2017/2018) pari a € 540.140,92 IVA Esclusa, indicato per il lotto di maggiore importo (lotto n. 1), di cui il 75% sia afferente allo svolgimento del Servizio Educativo pari ad € 405.105,69 Iva esclusa e il 25% sia afferente al servizio di ristorazione scolastica pari ad € 135.035,23 Iva esclusa.

    Si.
    09/09/2020 10:05
  2. 29/07/2020 17:34 - In riferimento ai requisiti di capacità economica e finanziaria previsti per i servizi di pulizia e derattizzazione scolastica, indicati nel Disciplinare di Gara al punto 7.2 lett d 2), si chiede se possano essere soddisfatti attraverso l’istituto dell’avvalimento

    Si legga attentamente l’art 8 del Disciplinare di Gara.
    09/09/2020 10:08
  3. 24/08/2020 14:44 - Relativamente alla possibilità di partecipazione in Raggruppamenti Temporanei di Imprese

    1a) Si chiede conferma che sia ammessa la partecipazione di RTI di “tipo verticale”.
    1b) Si chiede conferma che sia ammessa la partecipazione di RTI di tipo verticale in cui l’impresa mandataria sia una cooperativa sociale che svolgerà i servizi educativi e di ristorazione scolastica, mentre la mandante sia un’impresa di servizi che svolgerà i servizi di pulizia e derattizzazione.
    1c) Si chiede se il REQUISITO DI IDONEITA’ debba essere posseduto da “ciascuna delle imprese raggruppate” inteso nel senso che ogni impresa dovrà essere iscritta alla CCIAA per attività coerenti con quelle che andrà effettivamente a svolgere nel RTI
    1d) il REQUISITO DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA di cui al punto 7.2, lett. d.1) “per i servizi educativi e di ristorazione scolastica” possa essere interamente soddisfatto dalla Impresa sociale che svolgerà i servizi educativi e di ristorazione e il requisito di cui al punto 7.2, lett. d.2) “per i servizi di pulizia e derattizzazione” possa essere interamente soddisfatto dalla impresa di servizi che svolgerà i servizi di pulizia e derattizzazione
    1e) il REQUISITO DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE di cui al punto 7.3, lett. g.1) “esecuzione negli ultimi tre anni dei principali seguenti servizi analoghi” possa essere posseduto sia dalla mandataria sia dalla mandante “in relazione alle rispettive prestazioni effettuate”
    1f) il REQUISITO DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE di cui al punto 7.3, lett. k) “per i servizi di pulizia e derattizzazione” possa essere interamente soddisfatto dall’impresa di servizi svolgente i servizi di pulizia e derattizzazione.

    2a) Si chiede conferma che sia ammessa la partecipazione di un RTI di “tipo misto”.

    2b) Si chiede conferma che sia ammessa la partecipazione di RTI in cui l’impresa mandataria sia una cooperativa sociale che svolgerà i servizi educativi, mentre le mandanti siano un’impresa di servizi che svolgerà il servizio di ristorazione scolastica e un’altra impresa di servizi che svolgerà i servizi di pulizia e derattizzazione.

    2c) Si chiede se il REQUISITO DI IDONEITA’ debba essere posseduto da “ciascuna delle imprese raggruppate” inteso nel senso che ogni impresa dovrà essere iscritta alla CCIAA per attività coerenti con quelle che andrà effettivamente a svolgere nel RTI;

    2d) il REQUISITO DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA di cui al punto 7.2, lett. d.1) “per i servizi educativi e di ristorazione scolastica” possa essere posseduto dal “raggruppamento nel suo complesso” inteso nel senso che ogni impresa dovrà possedere il requisito per la parte di servizio che andrà effettivamente a svolgere
    2e) il REQUISITO DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE di cui al punto 7.3, lett. g.1) “esecuzione negli ultimi tre anni dei principali seguenti servizi analoghi” possa essere posseduto sia dalla mandataria sia dalla mandante “in relazione alle rispettive prestazioni effettuate”

    3) In riferimento al REQUISITO DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA di cui al punto 7.2, lett. d.1) “per i servizi educativi e di ristorazione scolastica” si chiede se possa ritenersi analogo al settore oggetto della gara, un servizio di gestione diretta di nido d'infanzia con cucina interna (in cui a seguito di fornitura da parte di ditta esterna delle derrate alimentari vengono preparati e somministrati i pasti agli utenti del servizio).

    4) In riferimento al REQUISITO DI CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA di cui al punto 7.2, lett. d.1) “per i servizi educativi e di ristorazione scolastica” nel disciplinare si legge che “Per ristorazione scolastica si intende la ristorazione collettiva non commerciale (a titolo esemplificativo e non esaustivo: […] case di riposo etc.) ” si chiede se soddisfa il requisito l’aver svolto servizi di gestione di nidi d’infanzia comprensivi cioè del solo servizio educativo (ma non del servizio di ristorazione scolastica) e distinta attività di ristorazione in case di riposo (nelle cui cucine interne vengono preparati i pasti agli utenti del servizio).

    5) Relativamente alla modalità di comprova del requisito di cui al punto 7.2, lett. d.1) “per i servizi educativi e di ristorazione scolastica” si chiede se le due modalità di COMPROVA previste siano ALTERNATIVE tra di loro, ovvero, nel caso in cui sia presentato un servizio di gestione di nido d'infanzia con ristorazione interna, la comprova dovrà avvenire con “fatture e contratti afferenti alle due diverse tipologie di prestazioni globalmente intese” mentre, nel caso in cui sia presentato un servizio di gestione di nido d'infanzia comprensivo del solo servizio educativo e distinto servizio di ristorazione scolastica, la comprova dovrà avvenire con “fatture e/o contratti specifici afferenti alle due diverse tipologie di prestazioni” che devono avere rispettivamente le seguenti percentuali: “servizio educativo pari almeno al 75% del valore del fatturato sopra riportato di ciascun lotto - servizio di ristorazione scolastica pari almeno al 25% del valore del fatturato sopra riportato di ciascun lotto”. Nello specifico si chiede se, nel caso in cui sia presentato un servizio di gestione di nido d'infanzia con ristorazione interna, la modalità di comprova richiesta sia la presentazione di “fatture e contratti afferenti alle due diverse tipologie di prestazioni globalmente intese” senza che sia necessario il rispetto delle percentuali del 25% e 75% come sopra riportato.

    Relativamente alla possibilità di SUBAPPALTO
    6a) Si chiede se il subappalto sia ammesso per tutte le prestazioni oggetto di gara nel rispetto di quanto indicato dall’art. 105 del Codice per una quota massima del 40%.

    6.b) Si chiede se conformemente a quanto previsto dalla legge 14 giugno 2019, n. 55, di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32 che dispone la sospensione fino al 31.12.2020 del comma 6 dell’art. 105 del D.Lgs. 50/2016 e smi, debbano essere solo indicate le parti del servizio da subappaltare e non i nominativi dei subappaltatori e che pertanto quanto indicato nel disciplinare e cioè che “I subappaltatori devono possedere i requisiti di cui all’art. 80 del Codice” sia riferito alla fase successiva di aggiudicazione e di verifica dei requisiti da parte dei subappaltatori che verranno individuati dall’aggiudicatario.

    Relativamente alla possibilità di AVVALIMENTO

    7.a) Si chiede se sia ammesso avvalimento per i requisiti di capacità economica e finanziaria di cui al punto d.2) “iscrizione nel registro imprese” per le fasce di classificazione indicate.

    7.b) Si chiede se sia ammesso avvalimento per i requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto k “per i servizi di pulizia e derattizzazione” consistente nella “la registrazione EMAS” ovvero nella “certificazione ISO 14001:2015”.
     


    1a) Con riferimento alla partecipazione di R.T.I. di tipo verticale, questa è ammessa come si evince dal punto 7.4 del disciplinare di gara, in coerenza con le prestazioni secondarie come indicate alla tabella 2 del paragrafo 3 del disciplinare medesimo Servizio di pulizia e derattizzazione - cpv 90919300-5 e 90921000-9.

    1b) Con riferimento al quesito la risposta è affermativa purché ciascun soggetto facente parte del R.T.I. sia in possesso dei relativi requisiti di partecipazione in funzione delle diverse prestazioni.

    1c) Si conferma che il requisito di idoneità deve essere posseduto da ciascuna impresa raggruppata, in relazione alla diversa tipologia di prestazioni che ogni impresa svolgerà.

    1d) Si.

    1e) Si.

    1f) Si.

    2a) La risposta è affermativa purché ciascun soggetto sia in possesso dei relativi requisiti di partecipazione in funzione delle diverse prestazioni.

    2b) Come si evince al punto III1.2.) del bando di gara, con riferimento al fatturato specifico medio annuo per servizi analoghi, si specifica che i servizi relativi alla prestazione principale devono essere intesi come servizi complessivi di gestione degli asili nido comprensivi del servizio educativo e del servizio di ristorazione scolastica.
    Tuttavia, "Per la comprova del requisito afferente al fatturato è possibile produrre o fatture e contratti afferenti alle due diverse tipologie di prestazioni globalmente intese ovvero fatture e/o contratti specifici afferenti alle due diverse tipologie di prestazioni rispettivamente nelle seguenti percentuali: servizio educativo pari almeno al 75% del valore del fatturato sopra riportato di ciascun lotto; servizio di ristorazione scolastica (nella accezione sopra individuata) pari almeno al 25% del valore del fatturato sopra riportato di ciascun lotto come indicato nel disciplinare di gara". 
    Pertanto, considerando che per la prestazione principale sono stati individuati due diversi CPV - e segnatamente 80110000-8 e 55524000-9 (per tutti i lotti) - afferenti le due tipologie di prestazioni, e considerando che sono state specificate nella lex specialis le percentuali minime di fatturato richiesto, con riferimento alla configurazione come prospettata dal richiedente, in un ottica di favor partecipationis, la risposta è positiva, in quanto la prestazione di gestione degli asili nido sebbene complessivamente intesa, risulta disarticolabile e comprovabile in due diverse tipologie di prestazioni relative sia ai servizi educativi, sia ai servizi di ristorazione scolastica; pertanto in caso di R.T.I. orizzontale ciascun operatore raggruppato contribuisce al raggiungimento del fatturato richiesto purchè nelle percentuali minime individuate rispettivamente nella lex specialis del 75% e del 25%, purchè il requisito sia soddisfatto nel complesso e la mandataria possegga detto requisito  in misura maggioritaria.
    Per le prestazioni secondarie di pulizia e derattizzazione può essere costituito un R.T.I. di tipo verticale.

    2c) Si conferma che il requisito di idoneità deve essere posseduto da ciascuna impresa raggruppata in relazione alla diversa tipologia di prestazioni; in particolare per le imprese che partecipano in funzione delle prestazioni di pulizia/derattizzazione il requisito della iscrizione nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane, ai sensi della Legge 25 gennaio 1994, n. 82 e secondo le fasce di classificazione di volume di affari al netto dell'I.V.A., di cui all’art. 3 del D.M. 7 luglio 1997, n. 274, deve essere posseduto in relazione alle fasce individuate al punto III.1.2 del bando di gara e al paragrafo 7.2, lett. d.2) del disciplinare di gara.

    2d) Si rispettando le percentuali del 75% del fatturato relativo al servizio educativo e del 25% relativo al servizio di ristorazione scolastica e in ogni caso come previsto al punto 7.4. del disciplinare di gara il requisito di cui trattasi deve essere posseduto in misura maggioritaria dalla mandataria

    2e) Si come espressamente previsto all'ultimo capoverso del punto 7.4. del disciplinare di gara

    3) Si

    4) Si comunque nel rispetto delle percentuali dell’incidenza dei servizi educativi del 75% e della ristorazione scolastica 25%.

    5) Nel confermare l'alternatività delle due modalità di comprova del requisito di cui al punto 7.2, lett. d.1) si precisa:
    “per la comprova del requisito afferente al fatturato è possibile produrre o fatture e contratti afferenti alle due diverse tipologie di prestazioni globalmente intese; ovvero per la comprova del requisito afferente al fatturato è possibile produrre fatture e/o contratti specifici afferenti alle due diverse tipologie di prestazioni rispettivamente nelle seguenti percentuali: servizio educativo pari almeno al 75% del valore del fatturato sopra riportato di ciascun lotto; servizio di ristorazione scolastica pari almeno al 25% del valore del fatturato sopra riportato di ciascun lotto”.
    In tale ultimo caso, laddove non sia possibile dimostrare dalla fatturazione il rispetto delle percentuali richieste, dette percentuali si intendono rispettate laddove i servizi siano stati resi e fatturati dalla Stazione Appaltante Roma Capitale che li ha configurati in dette percentuali; laddove invece la prestazione complessivamente intesa sia stata resa per altre Stazioni Appaltanti, il concorrente dovrà allegare specifica dichiarazione riportante l’incidenza percentuale delle due tipologie di attività.

    6a) Si conferma che il subappalto è ammesso per tutte le prestazioni oggetto della gara purché il subappatatore sia in possesso di tutti i relativi requisiti; la percentuale minima di cui all'art. 105, comma 2 del Codice deve intendersi superata dalla prevalente giurisprudenza comunitaria

    6b) si conferma la necessità di individuare in sede di gara le sole parti che si intendono subappaltare e non anche i nominativi dei subappaltatori. Si conferma altresì che l'indicazione - conforme al disciplinare tipo ANAC - che I subappaltatori devono possedere i requisiti di cui all’art. 80 del Codice” è riferito alla successiva fase di verifica dei requisiti dei subappaltatori che verranno individuati dall’affidatario - ai sensi dell'art. 105, comma 6 del Codice - almeno 20 giorni prima della data di effettivo inizio dell'esecuzione delle relative prestazioni.

    7a) e 7b) Si. Si legga attentamente l’art 8 del Disciplinare di Gara.


     
    09/09/2020 10:20
  4. 22/08/2020 12:11 - In riferimento ai requisiti di capacità economica e finanziaria previsti per i servizi educativi e di refezione scolastica, indicati nel Disciplinare di Gara al punto 7.2 lett d 1).
    1. Si chiede conferma che per partecipare a tutti e sette i lotti occorra un fatturato specifico medio annuo (2016/2017/2018) pari a € 540.140,92 IVA Esclusa, indicato per il lotto di maggiore importo (lotto n. 1), di cui il 75% sia afferente allo svolgimento del Servizio Educativo pari ad € 405.105,69 Iva esclusa e il 25% sia afferente al servizio di ristorazione scolastica pari ad € 135.035,23 Iva esclusa.
    2. In riferimento ai requisiti di capacità economica e finanziaria previsti per i servizi di pulizia e derattizzazione scolastica, indicati nel Disciplinare di Gara al punto 7.2 lett d 2), si chiede se possano essere soddisfatti attraverso l’istituto dell’avvalimento.


    1. Si.
    2. Si legga attentamente l’art 8 del Disciplinare di Gara.
    09/09/2020 10:23
  5. 09/09/2020 13:06 - Si chiede se i requisiti di capacità economica e finanziaria previsti per i servizi di pulizia e derattizzazione scolastica, indicati nel Disciplinare di Gara al punto 7.2 lett d 2), possano essere soddisfatti attraverso l'istituto dell'avvalimento atteso che l'art. 7.1 REQUISITI DI IDONEITA' non richiede l' iscrizione nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane, ai sensi della Legge 25 gennaio 1994, n. 82 e secondo le fasce di classificazione di volume di affari al netto dell'I.V.A., di cui all'art. 3 del D.M. 7 luglio 1997, n. 274, richiesta al punto 7.2 REQUISITI DI CAPACITA' ECONOMICA E FINANZIARIA

    Fermo restando che, indipendentemente dalla collocazione topografica nel bando e nel disciplinare di gara, l'iscrizione nel registro delle imprese o nell'albo delle imprese artigiane, ai sensi della Legge 25 gennaio 1994, n. 82 e secondo le fasce di classificazione di volume di affari al netto dell'I.V.A., di cui all’art. 3 del D.M. 7 luglio 1997, n. 274, come richieste per ciascun lotto di partecipazione, rappresenta un tipico requisito di idoneità professionale, in quanto strettamente collegato alla capacità soggettiva dell’operatore economico, come anche precisato nel parere di precontenzioso ANAC PREC. 340/17/S giusta delibera n. 1235 del 29 novembre 2017 e dalla Rassegna ragionata delle massime di precontenzioso in tema di “avvalimento” e “soccorso istruttorio” anno 2017 dell'ANAC, nonché dalla giurisprudenza del CDS (ex multis CDS Sez. V, 9-3-2020 n.1667), il requisito di cui trattasi, ai sensi dell'art. 89, comma 1 del Codice dei contratti pubblici (D. Lgs. n. 50/2016), non può essere oggetto di avvalimento.
    11/09/2020 12:07
  6. 11/09/2020 16:46 - 1) Con riferimento a quanto indicato all’art. 10.1 del CSDP, si chiede conferma che l’organizzazione del personale indicata possa essere rimodulata in base al numero effettivo di iscritti, fermo restando il rispetto dei parametri educatore/bambino previsti dalla normativa.

    2) Si chiede conferma che il gestore non dovrà incassare le rette delle famiglie e conseguentemente non dovrà occuparsi della fatturazione all’utenza, ma solo all’Amministrazione Capitolina.
     


    1) Si. L’art.18 della L.R.59/80 recita: “Il rapporto numerico tra personale dell’asilo nido e bambini ospiti viene calcolato sulla base del numero totale degli iscritti……” e anche l’art. 35 della recentissima L.R. n.7 del 5 agosto 2020 conferma: “Il rapporto numerico tra personale educativo del nido e bambini ospiti viene calcolato sulla base del numero totale degli iscritti secondo il parametro di un educatore ogni sette bambini”.

    2) Si, le famiglie verseranno le rette all’Amministrazione Capitolina.
    17/09/2020 17:25
  7. 10/09/2020 15:36 - 1) Si chiede se, in caso di partecipazione in RTI costituenda, il Modello domanda di partecipazione integrata debba essere presentato da entrambi gli operatori economici o se sia richiesto un unico modello sottoscritto da tutti gli operatori facenti parte del raggruppamento. Tale richiesta perchè all'interno del modello predisposto dalla stazione appaltante sono previste una serie di dichiarazioni in capo al Legale Rappresentante del singolo operatore economico (Es. Dich. soggetti di cui all'art. 80 del codice).

    2) Nel disciplinare di gara a pagina 33 viene indicato che in caso di partecipazione a molteplici lotti della medesima gara, il caricamento della documentazione amministrativa dovrà essere effettuato una sola volta in corrispondenza del lotto di maggiore importo e cioè il lotto n. 1 cui partecipa l'operatore economico. A tal fine, poiché il sistema impone il caricamento delle buste in tutti i lotti di partecipazione, l'operatore economico dovrà effettuare l'upload della documentazione amministrativa nel lotto di partecipazione prescelto e nei restanti lotti di partecipazione la busta amministrativa dovrà essere caricata con un file in bianco, anch'esso firmato digitalmente? Si chiede, inoltre, se in caso di partecipazione in RTI, i file in bianco debbano essere firmati da tutti gli operatori facenti parte del raggruppamento.

     


    1) Come previsto al punto 15.3.1 "Dichiarazioni integrative e documentazione a corredo" del Disciplinare di gara, ”ciascun concorrente rende le dichiarazioni previste nel relativo paragrafo anche ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r. 445/2000…..inoltre le dichiarazioni, di cui ai punti da 1 a 18 del paragrafo 15.3 del Disciplinare di gara medesimo potranno essere rese o sotto forma di allegati alla domanda di partecipazione ovvero quali sezioni interne alla domanda medesima debitamente compilate e sottoscritte dagli operatori dichiaranti nonché dal sottoscrittore della domanda di partecipazione”.
    Così come previsto all'art 15 del Disciplinare di gara in merito alla compilazione del modello di partecipazione integrata “Il concorrente indica la forma singola o associata con la quale l’impresa partecipa alla gara (impresa singola, consorzio, RTI, aggregazione di imprese di rete, GEIE).
    In caso di partecipazione in RTI, consorzio ordinario, aggregazione di imprese di rete, GEIE, il concorrente fornisce i dati identificativi (ragione sociale, codice fiscale, sede) e il ruolo di ciascuna impresa (mandataria/mandante; capofila/consorziata).
    La domanda è sottoscritta: digitalmente:
    - nel caso di raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario costituiti, dalla mandataria/capofila.
    - nel caso di raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario non ancora costituiti, da tutti i soggetti che costituiranno il raggruppamento o consorzio".
    Pertanto in caso di partecipazione in RTI il modello di partecipazione integrata è unico quello che cambia sono i diversi sottoscrittori.

    2) Così come indicato all’art 15.4 del Disciplinare di Gara, in caso di partecipazione a più lotti “il caricamento della documentazione amministrativa dovrà essere effettuato una sola volta in corrispondenza del lotto di maggiore valore a cui partecipa l’operatore economico. A tal fine, poiché il Sistema impone il caricamento delle Buste in tutti i lotti di partecipazione, l’operatore economico dovrà effettuare l’upload della Documentazione Amministrativa nel lotto di partecipazione prescelto e nei restanti lotti di partecipazione la Busta Amministrativa dovrà essere caricata con un file “in bianco”, anch’esso firmato digitalmente”.
    I "file in bianco" relativi ai lotti di partecipazione diversi da quello di maggior importo, devono essere sottoscritti secondo la seguente modalità:
    - nel caso di raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario costituiti, dalla mandataria/capofila.
    - nel caso di raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario non ancora costituiti, da tutti i soggetti che costituiranno il raggruppamento o consorzio"
    Pertanto in caso di partecipazione in RTI il modello di partecipazione integrata è unico quello che cambia sono i diversi sottoscrittori.
    17/09/2020 17:28

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Direzione Generale - Centrale Unica Appalti - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - Email: supporto.garetelematiche@comune.roma.it - PEC: romacapitale@pec.tuttogare.it