Gara - ID 507

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI
ProceduraNegoziata
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura negoziata ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera b) del D. Lgs. n. 50 del 2016, per l’affidamento di un servizio di pronta accoglienza e/o in semiautonomia per il sostegno e protezione di donne, singole, con minori e gestanti. che necessitano di inserimento in strutture di accoglienza ai fini di un percorso di autonomia per massimo 40 persone in condizioni di marginalità sociale da realizzare presso struttura/e in disponibilità all’organismo dal 01/01/2021 al 31/12/2021 o comunque dalla data di affidamento per 365 giorni.
Gara n. 7864799 CIG n. 8420379C8F
 
CIG8420379C8F
CUP
Totale appalto€ 627.800,00
Data pubblicazione 28/09/2020 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 16 Ottobre 2020 - 12:00
Scadenza presentazione offerteMercoledi - 28 Ottobre 2020 - 12:00 Apertura delle offerteLunedi - 02 Novembre 2020 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 85311 - Servizi di assistenza sociale con alloggio
DescrizioneProcedura negoziata ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera b) del D. Lgs. n. 50 del 2016, per l’affidamento di un servizio di pronta accoglienza e/o in semiautonomia per il sostegno e protezione di donne, singole, con minori e gestanti. che necessitano di inserimento in strutture di accoglienza ai fini di un percorso di autonomia per massimo 40 persone in condizioni di marginalità sociale da realizzare presso struttura/e in disponibilità all’organismo dal 01/01/2021 al 31/12/2021 o comunque dalla data di affidamento per 365 giorni.
Gara n. 7864799 CIG n. 8420379C8F
 
Struttura proponente Dipartimento Politiche Sociali di Roma Capitale Direzione Accoglienza e Inclusione – U.O. Contrasto esclusione sociale,
Responsabile del servizio Claudio Zagari Responsabile del procedimento Fraternali Fabrizio
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf 07-protocollo-integrit - 627.73 kB
28/09/2020
File pdf dd-2593-indizione - 118.69 kB
28/09/2020
File docx 09-modello-comunicazioni-ex-art.-76-d.lgs.-50-2016. - 20.45 kB
28/09/2020
File pdf capitolato-negoziata-donne - 199.54 kB
28/09/2020
File pdf 08-codice-comportamento-dip-roma-capitale-dgc-141-2016 - 933.43 kB
28/09/2020
File pdf qe20200059319-lettera-invito - 1.01 MB
28/09/2020
File pdf scheda-tecnica-e-analisi-costi - 175.60 kB
28/09/2020
File pdf schema-contratto-negoziata-mamme-con-bambino - 459.00 kB
28/09/2020
File pdf Lettera invito - 195.41 kB
28/09/2020
File xml dgue-request-1 - 11.66 kB
28/09/2020
File pdf qe20200063370-risposta-faq-firmato - 397.38 kB
15/10/2020

Chiarimenti

  1. 02/10/2020 16:25 - Si può presentare il progetto con una struttura con 9 stanze doppie?

    Solo se parte di un’offerta complessiva di 40 utenti.
     
    15/10/2020 08:51
  2. 06/10/2020 11:33 - Si richiedono cortesemente delucidazioni in merito a quanto segue:
    l’art.1 normativa di riferimento del capitolato speciale, richiama la DGR 1305 del 2004 e leggi successive, inquadrando come requisiti strutturali ed organizzativi la sezione V b.2 comunità alloggio per donne in difficoltà e la sezione V b.3 un centro di pronta accoglienza per donne in difficoltà. Entrambe le sezioni determinano un’accoglienza massima di 20 donne.
    L’importo a base di gara pro-die pro-capite è determinato sull’accoglienza di 40 donne e nello specifico il numero ed il costo del personale, allo stato dell’attuale normativa, può essere riferito solo ad una struttura di massimo 20 donne.
    Potete darci indicazioni in merito?
    Sempre cortesemente, non comprendiamo perché tra i criteri di valutazione viene dato un punteggio aggiuntivo a chi ha l’autorizzazione all’esercizio per strutture di accoglienza notturna (DGR 125/2015), non citato nella normativa di riferimento (art 1 del capitolato)?


    L’importo a base di gara pro-die pro-capite è determinato sull’accoglienza di 40 persone (presumibilmente 20 donne) e trattasi non esclusivamente di pronta accoglienza ma anche di nuclei in regime di semiautonomia. A tal fine il personale è stata parametrato alle diverse tipologie di accoglienza.
    Il riferimento alle strutture di accoglienza notturna (DGR 125/2015) trattasi di refuso. Il riferimento esatto è alle comunità alloggio per donne in difficoltà e ai centro di pronta accoglienza per donne in difficoltà.
     
    15/10/2020 08:53
  3. 06/10/2020 19:01 - Premesso che sia la mandataria sia una delle mandanti dell’ATS costituenda sono  ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE – APS (per le quali è previsto al termine di ciascun anno fiscale l’elaborazione del bilancio con il solo RENDICONTO FINANZIARIO), come possono esse dimostrare il requisito di capacità economica e finanziaria non rientrando in nessuna delle casistiche previste dall’Art. 9 del Bando di Gara?

    Vanno presentati i RENDICONTI FINANZIARI degli anni 2017/2018/2019 con le specifiche richieste nell’art. 9 della lettera di invito 
     
    15/10/2020 08:54
  4. 06/10/2020 19:03 - All’Art. 6 “Personale” del Capitolato Speciale, è richiesta la presenza di OPERATORI SOCIO-SANITARI (OSS), la cui descrizione della figura professionale riguarda mansioni di tipo SOCIO ASSISTENZIALI (per la quale il CCNL prevederebbe il livello C1) e non SOCIO SANITARIE (per la quale il CCNL prevederebbe il livello C2).
    Ciò premesso, la Stazione appaltante conferma tra le figure professionali quella dell’OSS? Se si, la Stazione appaltante conferma l’assunzione di OSS a livello C1, con chiaro rischio di demansionamento?


    Si richiedono OSA livello C1 e non OSS livello C2 come erroneamente inserito nei documenti di gara
     
    15/10/2020 08:55
  5. 06/10/2020 19:04 - Che età deve avere Il figlio minore della donne affinchè sia considerato UTENTE e quindi calcolato nell’ambito dei 40 UTENTI previsti dal bando di gara?
     


    Tutti i minori sono considerati utenti, senza distinzione di età
     
    15/10/2020 08:56
  6. 07/10/2020 12:57 - La Scheda descrittiva progettuale prevede che la struttura di accoglienza sia ubicata sul territorio di Roma Capitale. E’ possibile proporre una strtuttura di accoglienza nell’ambito del Vicariato di Roma, nell’ambito geografico quindi di Roma Capitale?

    Non sono proponibili tali tipologie di strutture.
     
    15/10/2020 08:57
  7. 07/10/2020 13:01 - La Scheda descrittiva progettuale prevede che gli alloggi siano muniti di angolo cottura con piastre elettriche e/o a induzione. E’ quindi previsto l’obbligo di un piano cottura con lavandino o può essere sufficiente installare semplici piastre elettriche e utilizzare il lavandino del bagno per la pulizia delle stoviglie?

    Il piano cottura con lavandino annesso è indispensabile
     
    15/10/2020 08:58
  8. 13/10/2020 12:36 - La struttura che ospiterà il servizio dovrà essere situata all’interno del territorio di roma capitale oppure sono ammesse anche strutture situate nel territorio dell’area metropolitana di roma capitale?

    Il territorio su cui devono essere ubicate le strutture proposte è esclusivamente quello di Roma Capitale.
     
    15/10/2020 08:59

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Direzione Generale - Centrale Unica Appalti - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - Email: supporto.garetelematiche@comune.roma.it - PEC: romacapitale@pec.tuttogare.it