Gara - ID 607

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante DIPARTIMENTO MOBILITA' E TRASPORTI
ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura aperta per l’affidamento del servizio di trasporto collettivo in favore delle persone con disabilità di cui alla Graduatoria Unica ex D.A.C. n. 129/18.
 
CIG8541120332
CUP
Totale appalto€ 7.189.953,77
Data pubblicazione 21/12/2020 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 04 Febbraio 2021 - 18:30
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 11 Febbraio 2021 - 10:30 Apertura delle offerteVenerdi - 12 Febbraio 2021 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 6013 - Servizi speciali di trasporto passeggeri su strada
DescrizioneProcedura aperta per l’affidamento del servizio di trasporto collettivo in favore delle persone con disabilità di cui alla Graduatoria Unica ex D.A.C. n. 129/18.
 
Struttura proponente Dipartimento Mobilità e Trasporti
Responsabile del servizio Laura Archidiacono Responsabile del procedimento Archidiacono Laura
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf allegato-6-patto-di-integrita.-2020-2021-2022 - 117.56 kB
21/12/2020
File pdf protocollo-intesa-prefettura - 2.18 MB
21/12/2020
File pdf dgcdelib.-n-141-del-30.12.2016 - 939.16 kB
21/12/2020
File pdf istruzioni-sulle-comunicazioni-delle-pubbliche-amministrazioni - 201.33 kB
21/12/2020
File pdf 7.-modello-domanda-partecipazione-signed - 1.10 MB
21/12/2020
File pdf 5.-schema-di-contratto-compressed-signed-signed - 6.69 MB
21/12/2020
File pdf 8.-modello-dichiarazione-integrativa-avvalimento-signed - 961.65 kB
21/12/2020
File pdf 9.-modello-comunicazioni-ex-art.-76-d.lgs.-50-2016-signed - 305.47 kB
21/12/2020
File pdf 13.-prospetto-economico-signed-firmato - 1.62 MB
21/12/2020
File pdf determina-76632-09-12-2020-ab030007 - 74.79 kB
21/12/2020
File pdf su20200019997-dd-esecutiva-gara - 133.55 kB
21/12/2020
File docx modello-comunicazioni-ex-art.-76-d.lgs.-50-2016. - 18.72 kB
21/12/2020
File doc modello-dichiarazione-integrativa-avvalimento - 55.00 kB
21/12/2020
File doc modello-domanda-partecipazione - 83.00 kB
21/12/2020
File p7m documento-sicurezza-1.pdf - 413.03 kB
21/12/2020
File p7m relazione-tecnico-illustrativa-1.pdf - 1.14 MB
21/12/2020
File pdf 1-7-20s-bando-albo-pretorio-signed - 502.23 kB
21/12/2020
File pdf determina-2465-14-01-2021-ab030007 - 65.22 kB
20/01/2021
File pdf capitolato-aggiornato-13gen21-signed-firmato - 1.01 MB
20/01/2021
File pdf nuovo-disciplinare-di-gara-signed - 1.55 MB
20/01/2021
File pdf determina-1859-13-01-2021-lh0400000011-rettifica - 88.69 kB
20/01/2021
File pdf su20210001085-avviso-proroga-termini-signed-firmato - 1.11 MB
20/01/2021
File pdf su20210002871-avviso-gara-telematica-soccorso-istruttorio-signed-firmato - 1.10 MB
15/02/2021

Avvisi di gara

15/02/2021AVVISO SEDUTA PUBBLICA TELEMATICA “SOCCORSO ISTRUTTORIO”
AVVISO SEDUTA PUBBLICA TELEMATICA “SOCCORSO ISTRUTTORIO” ID: 607 Pos.: 7/2020S       Si comunica che relativamente alla gara avente per oggetto: “Procedura aperta per l’affidamento del servizio di trasporto collettivo in favore delle per...
25/01/2021Comunicazione relativa alla proroga termini procedura di gara
In considerazione della pubblicazione sulla G.U.R.I., avvenuta in data 22 gennaio 2021, dell’Avviso di PROROGA TERMINI PROCEDURA DI GARA al giorno 11 febbraio 2021 ore 10,30, a seguito dell’errore materiale rilevato al sub criterio tabellare 2.3 “...
22/01/2021Modifica date procedura Aperta: Procedura aperta per l’affidamento del servizio di trasporto collettivo in favore delle persone con disabilità di cui alla Graduatoria Unica ex D.A.C. n. 129/18.<br />  
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti04/02/2021 18:30Scadenza presentazione offerte11/02/2021 10:30Apertura delle offerte12/02/2021 ...
12/01/2021Comunicazione successivo avviso di proroga dei termini di presentazione delle offerte.
Si comunica che, a seguito di un errore materiale riscontrato negli atti di gara, al sub criterio tabellare 2.3, nell’ambito dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica, si provvederà alla sospensione dei termini di scadenza di presentazione de...

Chiarimenti

  1. 28/12/2020 18:33 - Criteri di valutazione dell’offerta tecnica:
    al punto 2.2 viene premiata l’azienda che doterà di dispositivo elettronico che impedisca l'accensione del motore in caso di tasso alcolemico del guidatore superiore ai limiti stabiliti dalla normativa vigente.
    Premesso che per gli autisti il limite è zero, per questioni di privacy nessuna azienda potrebbe procedere all’utilizzo di tale sistema se non con un accordo sindacale, che a parere dello scrivente sarà difficile da ottenere poiché aprirebbe un precedente, e comunque il dipendente si potrebbe rifiutare di utilizzarlo anche in presenza di accordo sindacale. Pertanto si chiede se sia sufficiente la volontà dell’azienda all’installazione, poiché il vincolo di utilizzo non può essere imposto al dipendente.

    Al punto 2.3 si chiede l’installazione di un doppio climatizzatore e riscaldatore supplementare che non è possibile montare su un veicolo da 5 posti, pertanto il criterio varrebbe solo per i 10 veicoli da 9 posti ne discende che andrebbe rivista la ripartizione del punteggio posto che nessuno potrà nemmeno arrivare ad offrire 15 veicoli con le caratteristiche richieste.

    Capitolato art. 8
    Si prevede per l’accompagnatore un sedile monoposto girevole a 180°, si segnala che le ralle girevoli in cabina non risultano più omologabili pertanto tale requisito non può essere soddisfatto.

    È previsto inoltre che i sedili monoposto siano dotati di cinture a 4 punti non statiche, si segnala che le cinture pretensionate in caso di alcune patologie della colonna vertebrale sono sconsigliate si chiede pertanto se tale prescrizione sia tassativa o se è possibile comunque dotare i veicoli di cinture a 4 punti statiche.

    Si chiede di conoscere perché tra i motivi di partecipazione è richiesta l’iscrizione al REN posto che i veicoli da utilizzare per il servizio non rientrano in tale normativa.

    Si chiede infine se le autorizzazioni per l’immatricolazione dei veicoli verranno rilasciate dal comune di Roma all’affidatario e se le stesse saranno autorizzazioni NCC o veicoli in servizio di linea integrativo.

     


    QUESITO n° 1
    Criteri di valutazione dell’offerta tecnica:
    al punto 2.2 viene premiata l’azienda che doterà di dispositivo elettronico che impedisca l'accensione del motore in caso di tasso alcolemico del guidatore superiore ai limiti stabiliti dalla normativa vigente.
    Premesso che per gli autisti il limite è zero, per questioni di privacy nessuna azienda potrebbe procedere all’utilizzo di tale sistema se non con un accordo sindacale, che a parere dello scrivente sarà difficile da ottenere poiché aprirebbe un precedente, e comunque il dipendente si potrebbe rifiutare di utilizzarlo anche in presenza di accordo sindacale. Pertanto si chiede se sia sufficiente la volontà dell’azienda all’installazione, poiché il vincolo di utilizzo non può essere imposto al dipendente.
    RISPOSTA
    Si conferma quanto indicato nel Disciplinare in ordine ai criteri di valutazione dell'offerta tecnica, relativamente alle "Proposte migliorative per l'allestimento delle vetture".
    Pertanto verranno premiate, con punteggio tabellare, le offerte che presentino la dotazione di dispositivo elettronico che impedisca l'accensione del motore in caso di tasso alcolemico del guidatore superiore ai limiti stabiliti dalla normativa vigente.
    Gli aspetti relativi alla  tutela della privacy attengono all’organizzazione e gestione del personale curata dall’operatore.

    QUESITO n°2
    Criteri di valutazione dell’offerta tecnica:
    Al punto 2.3 si chiede l’installazione di un doppio climatizzatore e riscaldatore supplementare che non è possibile montare su un veicolo da 5 posti, pertanto il criterio varrebbe solo per i 10 veicoli da 9 posti ne discende che andrebbe rivista la ripartizione del punteggio posto che nessuno potrà nemmeno arrivare ad offrire 15 veicoli con le caratteristiche richieste.
    RISPOSTA
    In merito al chiarimento richiesto risulta presente sul mercato più di un modello di veicolo a 5 posti sul quale è possibile l’installazione di un doppio climatizzatore e riscaldatore supplementare
    QUESITO  n°3

    Capitolato art. 8
    Si prevede per l’accompagnatore un sedile monoposto girevole a 180°, si segnala che le ralle girevoli in cabina non risultano più omologabili pertanto tale requisito non può essere soddisfatto.
    RISPOSTA
    La caratteristica di cui all’art. 8 del Capitolato speciale di appalto si riferisce
    al sedile dedicato all'eventuale accompagnatore dell'utente con disabilità, non accanto all'autista, ma installabile in contro marcia dietro al sedile del passeggero della cabina di guida sempre monoposto dotato di cinture e braccioli, con apposito basamento a sganciamento rapido con seduta fissa o alzabile, omologato per il regolare utilizzo in marcia e contro marcia .
    QUESITO  n°4
    Capitolato art. 8
    È previsto inoltre che i sedili monoposto siano dotati di cinture a 4 punti non statiche, si segnala che le cinture pretensionate in caso di alcune patologie della colonna vertebrale sono sconsigliate si chiede pertanto se tale prescrizione sia tassativa o se è possibile comunque dotare i veicoli di cinture a 4 punti statiche.
    RISPOSTA
    La caratteristica  di cui all’art. 8 del Capitolato speciale di appalto deve intendersi vincolante in ordine al
    la necessaria presenza di cinture a 4 punti (e non 3 punti tradizionali). Soluzioni alternative a quelle espresse saranno accettate, pur sempre richiedendo la necessaria presenza di cinture a 4 punti (e non 3 punti tradizionali),
    nonché mantenendo inalterate le caratteristiche minime richieste dei monoposto dedicati al trasporto degli utenti
    QUESITO  n°5

    Si chiede di conoscere perché tra i motivi di partecipazione è richiesta l’iscrizione al REN posto che i veicoli da utilizzare per il servizio non rientrano in tale normativa.
    RISPOSTA
    Per il servizio di trasporto di persone è obbligatoria l’iscrizione al R.E.N. (
    Regolamento CE 1071/2009. Decreto del Dipartimento per i trasporti, la navigazione e i sistemi informativi e statistici prot. n. RD/291 del 25.11.2011 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 277 del 28-11-2011) e, pertanto, costituisce requisito di partecipazione.
    QUESITO n°6

    Si chiede infine se le autorizzazioni per l’immatricolazione dei veicoli verranno rilasciate dal comune di Roma all’affidatario e se le stesse saranno autorizzazioni NCC o veicoli in servizio di linea integrativo.
    RISPOSTA
    Le caratteristiche degli automezzi sono indicate nell’art. 8  del Capitolato speciale di appalto.
     Le autorizzazioni, trattandosi diveicoli in servizio integrativo del TPL, uso terzi per trasporto disabili”, saranno rilasciate da ROMA CAPITALE  ai fini dell’immatricolazione da parte della Motorizzazione Civile.
     

     
    31/12/2020 11:36
  2. 30/12/2020 14:03 -
    Si segnala che da una verifica effettuata con diversi allestitori non esiste alcun sistema installabile sui veicoli da 5 posti che soddisfi i criteri di cui ai punti 2.1 dell’offerta tecnica:

    Sub-Criterio tabellare
    2.1 Proposte migliorative per l’allestimento delle vetture di cui all’art. 8 del capitolato, con riferimento alla sicurezza.
    Verranno premiate, con punteggio tabellare le offerte che presentino le seguenti caratteristiche:
    - sistema ancoraggio carrozzelle con segnalazione al cruscotto del corretto funzionamento per:
    15 vetture punti 1;
    30 vetture punti 3;
    - collegamento al sistema di accensione del sistema di ancoraggio carrozzelle con inibizione alla marcia:
    15 vetture punti 1;
    30 vetture punti 3

    pertanto anche i 6 punti previsti non sarebbero assegnati, si chiede una verifica della distribuzione del punteggio e dei parametri di attribuzione.

    Si chiede di chiarire se per i veicoli da 5 posti sono da considerarsi 5 posti totali con perdita di posti a sedere in caso di presenza di utente in carrozzina.

    Si chiede di chiarire se gli automezzi debbano necessariamente avere 7 posti utenti o se è possibile utilizzare anche configurazioni con numero di posti massimo pari a 8: autista + accompagnatore + 6 utenti?

    Si chiede di avere un elenco del numero di persone che usufruiscono della clausola sociale.


     


    QUESITO n° 1
    Si segnala che da una verifica effettuata con diversi allestitori non esiste alcun sistema installabile sui veicoli da 5 posti che soddisfi i criteri di cui ai punti 2.1 dell’offerta tecnica:

    Sub-Criterio tabellare
    2.1 Proposte migliorative per l’allestimento delle vetture di cui all’art. 8 del capitolato, con riferimento alla sicurezza.
    Verranno premiate, con punteggio tabellare le offerte che presentino le seguenti caratteristiche:
    - sistema ancoraggio carrozzelle con segnalazione al cruscotto del corretto funzionamento per:
    15 vetture punti 1;
    30 vetture punti 3;
    - collegamento al sistema di accensione del sistema di ancoraggio carrozzelle con inibizione alla marcia:
    15 vetture punti 1;
    30 vetture punti 3

    pertanto anche i 6 punti previsti non sarebbero assegnati, si chiede una verifica della distribuzione del punteggio e dei parametri di attribuzione.

    RISPOSTA
    Per quanto concerne gli adeguamenti migliorativi delle caratteristiche  di cui all’art.8 del Capitolato speciale di appalto, si precisa che il fornitore potrà offrire contenuti anche installati in after sales rispetto a quanto offerto dal Costruttore del veicolo, adottando opportuni apparati e accorgimenti che risultano essere disponibili sul mercato.

    QUESITO n° 2
    Si chiede di chiarire se per i veicoli da 5 posti sono da considerarsi 5 posti totali con perdita di posti a sedere in caso di presenza di utente in carrozzina.

    RISPOSTA
    Per la natura stessa del tipo di servizio “trasporto disabili”, trattasi di configurazioni di marcia differenti a seconda della tipologia di passeggeri a bordo (deambulanti o non deambulanti); in presenza di disabile su carrozzella, quindi, si potranno inibire all’uso fino a n°2 (due) posti a sedere per normodotati, adottando una configurazione “3+1” (3 passeggeri compreso il conducente + 1 disabile). Resta inteso che, in assenza di carrozzelle a bordo, potrà essere ripristinata la configurazione di marcia come in origine con 5 (cinque) passeggeri normodotati viaggianti (compreso il conducente).

    QUESITO n° 3
    Si chiede di chiarire se gli automezzi debbano necessariamente avere 7 posti utenti o se è possibile utilizzare anche configurazioni con numero di posti massimo pari a 8: autista + accompagnatore + 6 utenti?

    RISPOSTA
    Risulta necessaria la configurazione con 7 posti utenti.

    QUESITO n° 4
    Si chiede di avere un elenco del numero di persone che usufruiscono della clausola sociale.

    RISPOSTA
    Personale già operante alle dipendenze dell’aggiudicatario uscente: n° 37 dipendenti.

     
    04/01/2021 16:27
  3. 31/12/2020 16:57 - In seguito alla vs risposta al quesito n 5 pubblicato in data odierna (31.12) si precisa che il REN per le aziende che esercitano il servizio di trasporto persone mediante autovetture (veicoli fino a 9 posti compreso il conducente) è stato istituito dall’art. 10-bis, comma 3, del decreto legge 14 dicembre 2018 n. 135 convertito con legge 11 febbraio 2019 n 12. Il decreto dirigenziale del MIT allegato alla presente stabilisce all’art. 5 comma 2 che il termine per l’iscrizione è stabilito entro il 02 marzo 2021. Si chiede pertanto se l’impegno all’iscrizione entro tale data sia sufficiente ai fini della partecipazione.
     



    Quale requisito di partecipazione, l’iscrizione al REN deve essere posseduta al momento della presentazione dell’offerta, fatto salvo quanto disposto dal vigente integrale quadro normativo.
    05/01/2021 11:31
  4. 05/01/2021 12:12 - Si chiede di precisare se i veicoli richiesti sono 30 compreso le scorte o 30 più due scorte. stante che:
    - l’art 8 del capitolato di gara prevede l’impiego di 30 mezzi di cui 2 mezzi di scorta;
    - Il punto 16 del disciplinare prevede di avere la disponibilità di 30 veicoli e 2 mezzi di scorta.

     


    RISPOSTA

    Si conferma quanto riportato nell’art. 8 del Capitolato Speciale di appalto “il numero minimo degli automezzi da impiegare è: 30 mezzi (20 vetture da 5 posti e 10 vetture da 9 posti) di cui 2 mezzi di riserva, un mezzo di riserva da cinque posti e uno da nove posti” ed in tal senso deve intendersi quanto stabilito al punto 16 del paragrafo 15.3  del Disciplinare di Gara.

     
    05/01/2021 12:52
  5. 05/01/2021 13:46 - QUESITO
    - Il requisito relativo all’iscrizione a al Registro Elettronico Nazionale (REN)- trasporto persone di cui al punto 7.1 lett. b) deve essere posseduto dal consorzio e dalle imprese consorziate indicate come esecutrici. Il requisito relativo all’ autorizzazione, ai sensi della Legge n. 218/2003 all'esercizio dell'attività di trasporto viaggiatori mediante noleggio di autobus con conducente di cui al punto 7.1, lett. c) deve essere posseduto dal consorzio e dalle imprese consorziate indicate come esecutrici. 
    Il nostro è un Consorzio stabile ordinario costituito da poco tempo, non è in possesso del Ren e dell’autorizzazione dell’attività di trasporto viaggiatori mediante noleggio di autobus con conducente → può avvalersi dei requisiti delle sole imprese consorziate? 
    . Il DGUE deve esser compilato da ogni azienda consorziata e dal Consorzio?
     


    RISPOSTA
    Il Disciplinare di Gara fornisce indicazioni sia per i Consorzi Stabili, sia per i Consorzi Ordinari, rispettivamente al punto 7.4 ed al Punto 7.5 che di seguitosi riportano:

     7.4 INDICAZIONI PER I RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI, CONSORZI  ORDINARI, AGGREGAZIONI DI IMPRESE DI RETE, GEIE

    Il requisito relativo all’iscrizione a al Registro Elettronico Nazionale (REN)- trasporto persone di cui al punto 7.1, lett. b) deve essere posseduto da:
    a. ciascuna delle imprese raggruppate/raggruppande, consorziate/consorziande o GEIE;

    Il requisito relativo all’ autorizzazione, ai sensi della Legge n. 218/2003 all'esercizio dell'attività di trasporto viaggiatori mediante noleggio di autobus con conducente di cui al punto 7.1, lett. c) deve essere posseduto da:
    a. ciascuna delle imprese raggruppate/raggruppande, consorziate/consorziande o GEIE;

    7.5 INDICAZIONI PER I CONSORZI DI COOPERATIVE E DI IMPRESE ARTIGIANE E I CONSORZI STABILI

    Il requisito relativo all’iscrizione a al Registro Elettronico Nazionale (REN)- trasporto persone di cui al punto 7.1 lett. b) deve essere posseduto dal consorzio e dalle imprese consorziate indicate come esecutrici.

    Il requisito relativo all’ autorizzazione, ai sensi della Legge n. 218/2003 all'esercizio dell'attività di trasporto viaggiatori mediante noleggio di autobus con conducente di cui al punto 7.1, lett. c) deve essere posseduto dal consorzio e dalle imprese consorziate indicate come esecutrici.

    Per quanto riguarda il  DGUE riferito a quest’ultimo requisito,  in relazione al quale al paragrafo 7.1 del Disciplinare di Gara è indicato: “N.B. Il concorrente può dimostrare detta autorizzazione producendo la relativa dichiarazione di possesso nel relativo DGUE”, si intende che dovrà essere compilato un DGUE distinto per il Consorzio e per le Consorziate che eseguono le prestazioni. Si precisa che nel DGUE compilato dal Consorzio dovranno essere indicati i consorziati che eseguono le prestazioni.

     
    05/01/2021 16:38
  6. 24/01/2021 19:10 - Si chiede se la polizza preparata in precedenza con la scadenza presentazione offerte 13/01/2021 è ritenuta valida o dovrà essere emessa una nuova polizza, oppure sia sufficiente una appendice.


     


    A seguito della proroga del termine per la presentazione delle offerte ed alla luce del principio del “favor partecipationis", si ritiene sufficiente un'appendice in aggiunta all'originaria polizza, integrante la cauzione provvisoria che comunque estenda la garanzia al nuovo termine di efficacia dell'offerta. 
     
    25/01/2021 09:56
  7. 03/02/2021 13:08 - Si chiede di conoscere se la comprova dei requisiti di cui all’art.7.1, 7.2 e 7.3 del disciplinare debba essere effettuata successivamente alla partecipazione su richiesta della stazione appaltante e se, quindi, sia sufficiente, ai fini della partecipazione, la mera e semplice dichiarazione del possesso dei medesimi in sede di DGUE e di domanda di partecipazione.

    Al momento della presentazione della domanda di partecipazione, l’operatore economico, mediante autodichiarazione nel documento di gara unico europeo (DGUE), autocertifica,  come prova documentale preliminare in sostituzione dei certificati rilasciati da autorità pubbliche o terzi, il possesso dei requisiti di ordine generale e di ordine speciale (questi ultimi nella procedura in argomento di cui ai punti 7.1, 7.2 e 7.3 del disciplinare), secondo quanto previsto dall’art. 85, comma 1, del D.Lgs n. 50/2016, fatto salvo quanto previsto dallo stesso art. 85 al comma 5 (la Stazione Appaltante, in qualsiasi momento della gara, ha facoltà di chiedere agli offerenti e ai candidati, di presentare tutti i documenti complementari o parte di essi, qualora ne ravvisi la necessità al fine di assicurare il corretto svolgimento della procedura).
     La stazione appaltante, peraltro, deve chiedere l’esibizione dei documenti complementari utili alla comprova dei requisiti, prima dell’aggiudicazione dell’appalto, all’offerente aggiudicatario della gara, conformemente all’art. 86 del Codice.
     
    04/02/2021 17:00
  8. 02/02/2021 18:25 - Al fine di una corretta predisposizione della propria offerta tecnica ed economica nonchè  della corretta individuazione del costo della manodopera dell’appalto, chiede di conoscere i dati storici, riferiti al precedente appalto, circa la distribuzione delle corse e della loro durata nell’ambito della giornata. Tale elemento risulta indispensabile, non solo per eliminare l’asimmetria informativa tra il precedente gestore e gli altri concorrenti, ma per la corretta individuazione degli autisti da adibire al servizio e, conseguentemente, ai turni e al del costo del lavoro.
    Dalla lettura degli atti, infatti, non è rilevabile il numero degli automezzi contemporaneamente circolanti; anzi si potrebbe desumere che, in via potenziale, tutte e ventotto le autovetture possano essere contestualmente circolanti: in tal caso il numero di autisti previsti dal capitolato sarebbe del tutto insufficiente a garantire la copertura del servizio nell’arco temporale (6:30-21:00) previsto dal capitolato di gara.
    Solo la conoscenza dei dati storici può consentire alle imprese concorrenti di programmare il servizio in maniera consapevole e rispettosa degli obblighi di legge in materia di costo del personale. Si ritiene inoltre che tali dati siano nella disponibilità della Stazione Appaltante, anche in virtù della presenza della banca dati prevista dall’art. 13 del capitolato.
     


    Lo svolgimento del servizio è soggetto ad una costante variabilità in funzione della richiesta da parte degli utenti ed alla tipologia di appartenenza e, pertanto, non è quantificabile a priori il flusso circolante. La natura degli spostamenti, non sistematici e quindi con un andamento variabile, non consente perciò di individuare a priori una sistematicità degli stessi, considerato anche che l’attuale disciplina,  normata dal Regolamento (D.A.C. n. 129/2018), è in vigore da un periodo di tempo troppo limitato per fornire aggregati omogenei di dati che devono essere rapportati, inoltre, ad un’utenza con specifiche esigenze nella fruizione del servizio, differenziate in funzione del grado e livello di disabilità, per tutte le categorie ivi previste (lavoro/studio-terapia-sociale/sport).  Può essere, altresì,  assunto come riferimento quanto descritto all’art. 4 del Capitolato: “…la domanda di trasporto di circa 210 utenti iscritti al servizio per un numero totale di circa 46.300 corse all’anno e percorrenze in servizio e non per circa 1,4 mln di km”.
     
    05/02/2021 16:21
  9. 03/02/2021 18:35 - Si chiede di chiarire quale sia l’importo e la consistenza dei servizi analoghi richiesti quale capacità tecnica all’art.7.3 lettera g.1) “Esecuzione negli ultimi tre anni dei principali seguenti servizi analoghi”; in mancanza di un importo o di un numero minimo di utenti trasportati sarebbe infatti sufficiente il trasporto di un utente nel corso dei 3 anni.
    Si chiede di confermare, sempre con riferimento al requisito sub art.7.3 lett.g1 che gli ultimi 3 anni siano da calcolarsi a ritroso dal termine di presentazione dell’offerta ovvero negli anni 2017- 2018 e 2019 come per il fatturato specifico.
    Si chiede ancora se, come si crede, per settore oggetto dell’appalto al fine del requisito di capacità tecnica di cui all’art.7.3 lettera g.1 debba considerarsi il solo trasporto di utenti disabili (servizi speciali di trasporto) ovvero altri servizi speciali quale il servizio di trasporto scolastico ovvero il servizio di trasporto passeggeri normodotati.
    Si chiede di chiarire quale sia l’importo e la consistenza dei servizi analoghi richiesti quale capacità tecnica all’art.7.3 lettera g.1) “Esecuzione negli ultimi tre anni dei principali seguenti servizi analoghi”; in mancanza di un importo o di un numero minimo di utenti trasportati sarebbe infatti sufficiente il trasporto di un utente nel corso dei 3 anni.
    Si chiede di confermare, sempre con riferimento al requisito sub art.7.3 lett.g1 che gli ultimi 3 anni siano da calcolarsi a ritroso dal termine di presentazione dell’offerta ovvero negli anni 2017- 2018 e 2019 come per il fatturato specifico.
    Si chiede ancora se, come si crede, per settore oggetto dell’appalto al fine del requisito di capacità tecnica di cui all’art.7.3 lettera g.1 debba considerarsi il solo trasporto di utenti disabili (servizi speciali di trasporto) ovvero altri servizi speciali quale il servizio di trasporto scolastico ovvero il servizio di trasporto passeggeri normodotati.
     


    Riguardo all’ ”esecuzione negli ultimi tre anni dei principali servizi analoghi” (7.3 lettera g.1) si conferma che non è stata richiesta l’indicazione di un importo o consistenza minimi necessari per la partecipazione alla gara (art. 83, Codice Contratti Pubblici), in applicazione del principio del “favor partecipationis”.

    Si conferma che il triennio da prendere in considerazione per verificare la sussistenza del requisito di cui al punto7.3  g1) è quello antecedente la data di pubblicazione del bando: 2017-2018-2019.

    In applicazione del principio della “massima partecipazione alle gare pubbliche”, al punto 7.3 g1) del Disciplinare di gara “esecuzione negli ultimi tre anni dei principali seguenti servizi analoghi” per “ settore oggetto della gara” che è indicato al paragrafo 3 del Disciplinare di gara come “Servizi speciali di trasporto passeggeri su strada”, ai fini della presente procedura, deve intendersi servizi di trasporto persone mediante automezzi”, come riportato al medesimo punto 7.3 g1) . 
     
    05/02/2021 16:36
  10. 03/02/2021 21:55 - Posto che la norma del codice dei contratti pubblici che pone limiti al subappalto risulta incompatibile con l’ordinamento euro-unitario, come affermato dalla Corte di Giustizia Europea (Corte di Giustizia U.E., Sezione Quinta, 26 settembre 2019, C-63/18; Id., 27 novembre 2019, C-402/18) e confermato dal CDS sez. V, 16 gennaio 2020, n. 389, e da ultimo CDS sez. V, 17 dicembre 2020, n. 8101, si chiede se sia possibile indicare una soglia di subappalto superiore al 40%.
     


    Nelle more di una complessiva revisione del Codice dei contratti pubblici, di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, il subappalto non può superare la quota del 40 per cento dell’importo complessivo del contratto, come stabilito dall’art. 1, comma 18, della Legge 14 giugno 2019 n. 55.
     
    05/02/2021 16:50

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Direzione Generale - Centrale Unica Appalti - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - PEC: romacapitale@pec.tuttogare.it