Gara - ID 108

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante MUNICIPIO ROMA IV
ProceduraNegoziata
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura negoziata, svolta ai sensi dell'art. 36 comma 2 lettera b) del D.Lgs. n. 50/2016 per l’affidamento del servizio di ideazione, progettazione, organizzazione e realizzazione di eventi culturali da svolgersi nell’anno 2019 presso l’immobile denominato Villa Farinacci, sito in viale Rousseau 90. CIG 7903048984
CIG7903048984
CUP
Totale appalto€ 73.770,49
Data pubblicazione 07/06/2019 Termine richieste chiarimenti Martedi - 18 Giugno 2019 - 12:00
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 27 Giugno 2019 - 18:00 Apertura delle offerteMartedi - 02 Luglio 2019 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 799521 - Servizi di organizzazione di eventi culturali
Descrizione

Procedura negoziata, svolta ai sensi dell'art. 36 comma 2 lettera b) del D.Lgs. n. 50/2016 per l’affidamento del servizio di ideazione, progettazione, organizzazione e realizzazione di eventi culturali da svolgersi nell’anno 2019 presso l’immobile denominato Villa Farinacci, sito in viale Rousseau 90. CIG 7903048984

L’anno 2019 rappresenta un annus mirabilis nel quale vengono a intersecarsi molteplici anniversari e ricorrenze di carattere culturale, storico-politico, sociale e artistico di rilevanza nazionale e internazionale. 
Il Municipio Roma IV intende programmare un palinsesto di attività finalizzate all’accrescimento culturale della persona, alla scoperta di percorsi di contaminazione artistico-culturale, nonché all’inclusione sociale attraverso la condivisione di spazi urbani destinati alla cultura, intesa in tutte le sue declinazioni, anche attraverso la valorizzazione di prodotti e consumi culturali “di nicchia” e l’offerta di attività che possano assumere grande rilevanza e attrattività per i giovani e per quel target di utenza potenziale che sembra essere ormai “intrappolata” nella rete di offerta e proposte delle tecnologie informatiche. 
Il palinsesto delle attività dovrà seguire un progetto culturale organico ed essere espressione di una direzione artistica ben definita, al fine di valorizzare e dare una specifica identità culturale a Villa Farinacci, quale Polo Culturale Polifunzionale Integrato.

Importo netto a base di gara:
€ 73.770,49

Termine ultimo per la presentazione delle offerte:
giorno 27 giugno 2019 ore 18.00

Struttura proponente Municipio Roma IV - Direzione Socio Educativa
Responsabile del servizio Dott.ssa Isabella Cozza Responsabile del procedimento Faiella Maria Cinzia
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf DD Rep. CE.953.2019 Prot. CE.70523.2019 del 10.05.2019 - 111.45 kB
07/06/2019
File pdf DD Rep. CE.1019.2019 Prot. CE.75716.2019 del 21.05.2019 - 77.37 kB
07/06/2019
File pdf Allegato A.1 - Planner (rettificato) - 76.25 kB
07/06/2019
File pdf Allegato A.2 - Planimetrie - 192.35 kB
07/06/2019
File pdf Allegato D - Modello di proposta progettuale - Offerta tecnica - 97.55 kB
07/06/2019
File pdf Allegato E - Schema di contratto - 161.47 kB
07/06/2019
File pdf Allegato F - Protocollo di integrità di Roma Capitale - 126.01 kB
07/06/2019
File pdf Allegato G - Informativa Privacy - 92.37 kB
07/06/2019
File pdf DGUE - 74.51 kB
07/06/2019
File xml dgue-request - 13.71 kB
07/06/2019
File pdf CE/2019/81206 - Chiarimento - 130.43 kB
07/06/2019
File pdf Allegato C - Lettera di invito - 189.26 kB
07/06/2019
File pdf CE/96732/2019 - Convocazione seduta pubblica seggio di gara - 38.49 kB
01/07/2019
File pdf Atto di costituzionedel Seggio di gara - 86.14 kB
02/07/2019
File pdf CE/2019/101351 - Convocazione seduta pubblica commissione giudicatrice - 39.58 kB
11/07/2019
File pdf Curriculum Vitae Ciminelli Luigi - 450.18 kB
11/07/2019
File pdf Curriculum Vitae Manfredi Rosella - 236.58 kB
11/07/2019
File pdf Curriculum Vitae Fattorini Nicoletta - 167.46 kB
11/07/2019
File pdf Atto di costituzionedella Commissione valutatrice - 94.15 kB
11/07/2019

Seggio di gara

File pdf Atto di costituzione Rep. CE/1252/2019 - 01/07/2019
Nome Ruolo CV
Faiella Maria Cinzia RUP
Pellegrini Marco Membro seggio di gara
Di Alesio Stefano Membro seggio di gara

Commissione valutatrice

File pdf Atto di costituzione CE/1317/2019 - 11/07/2019
Nome Ruolo CV
Ciminelli Luigi Presidente File pdf
Manfredi Rosella Commissario File pdf
Fattorini Nicoletta Commissario File pdf

Avvisi di gara

11/07/2019Convocazione seduta pubblica commissione giudicatrice
Si comunica che il giorno 15 luglio 2019 alle ore 10.30 presso la Biblioteca Raffaello, sita in via Tuscolana 1111, è convocata la seduta pubblica della commissione giudicatrice di valutazione delle offerte, istituita ai sensi dell’art. 77 del D.Lgs. n...
01/07/2019Convocazione seduta pubblica seggio di gara
Si comunica che il giorno 2 luglio 2019 alle ore 10.00 presso la Sala Moby Dick, in via di Scorticabove 77 - I° piano, presso la sede della Direzione Tecnica del Municipio Roma IV è convocata la prima seduta pubblica del seggui di gara istituito nell'am...
01/07/2019Modifica date procedura Negoziata: Procedura negoziata, svolta ai sensi dell'art. 36 comma 2 lettera b) del D.Lgs. n. 50/2016 per l’affidamento del servizio di ideazione, progettazione, organizzazione e realizzazione di eventi culturali da svolger
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti18/06/2019 12:00Scadenza presentazione offerte27/06/2019 18:00Apertura delle offerte02/07/2019 ...

Chiarimenti

  1. 10/06/2019 10:49 - 1) Con riferimento a quanto al par. “Durata dell’appalto, programmazione degli eventi e luogo della realizzazione” della lettera di invito, ove si precisa che “l’appalto decorre dal 01 agosto 2019 al 31 dicembre 2019”, si chiede
    1.1) se quindi non è possibile ipotizzare eventi per festeggiare il Capodanno, giacché questi terminerebbero oltre le ore 24.00 del 31 dicembre 2019

    2) Con riferimento a quanto al par. “Elementi essenziali del contratto e oggetto dell’appalto” della lettera di invito, ove si precisa che “tutte le attività programmate dovranno essere ad accesso liberto e gratuito”, si chiede
    2.1) Se è possibile prevedere un sistema di registrazione e prenotazione posti, onde prevedere un numero massimo di partecipanti
    2.2) Se è possibile prevedere la presenza di servizi di somministrazione di cibi e bevande a pagamento (es. attraverso food-truck)
    2.3) Se è possibile prevedere la vendita di prodotti correlati all’evento, a titolo esemplificativo la vendita di opere nel caso di una mostra oppure libri per eventi di presentazione
    2.4) Anche tenuto conto che nel “modello di proposta progettuale/offerta tecnica” è richiesto di precisare “eventuale gadgeting gratuito […]”, se è possibile prevedere anche la vendita di merchandising/gadgeting
    2.5) Se è possibile prevedere per l’aggiudicatario usufruire di sponsorizzazioni, attraverso apporti economici o materiali, a sostegno
     
    3) Con riferimento a quanto previsto all’art. 4 dello Schema di contratto, ove si precisa che “la gestione dell’immobile in occasione degli eventi programmati comprende tutti gli oneri connessi alle attività di custodia, pulizia, portierato e guardiania […]”, si chiede
    3.1) Di confermare che il servizio di manutenzione dell’area giardino non è da considerarsi a carico dell’aggiudicatario, ma sarà periodicamente e regolarmente svolto dall’Amministrazione
    3.2) Di conferma che i costi relativi alle utenze sono a carico dell’Amministrazione
    3.3) Di confermare o meno la presenza dell’utenza per la fornitura elettrica e le caratteristiche connesse (tipologia fornitura, potenza impegnata)
    3.4) Di confermare o meno la presenza dell’utenza per la fornitura del servizio di connessione internet e le caratteristiche connesse (tipologia fornitura, presenza di una rete wi-fi)
     
    4) Con riferimento a quanto previsto all’art. 4 dello Schema di contratto, ove si precisa che sono a carico del contraente “la gestione tecnica e diligente custodia di tutti i beni mobili del immobili resi disponibili per l’esecuzione dell’appalto”, si chiede
    4.1) Di confermare la presenza e disponibilità di sedie ed il relativo numero
    4.2) Di confermare la presenza e disponibilità di videoproiettori ed il relativo numero (precisando eventuale disponibilità di teli da proiezione)
    4.3) Di confermare la presenza e disponibilità di impianti audio-luci con una elencazione dell’eventuale materiale disponibile (es. casse, mixer audio, impianti luci, etc.)
    4.4) Di confermare la presenza e disponibilità di strutture quali palchi/pedane/americane per audio-luci (con una elencazione dell’eventuale materiale disponibile)
    4.5) Di confermare che il servizio di custodia e guardiania è da intendersi limitato alla durata di ogni singolo evento (inclusivo dei tempi di allestimento e disallestimento) anche laddove la conclusione è prevista in orari notturni
     
    1. 5) Con riferimento a quanto previsto all’art. 13 dello Schema di contratto, ove si precisa che “L'esecutore dell’appalto è obbligato, in analogia a quanto disposto dall'articolo 103, comma 7 del Codice, a stipulare una polizza di assicurazione che assicuri Roma Capitale contro la responsabilità civile per danni causati a terzi nel corso dell’esecuzione dell’appalto. Il massimale per l'assicurazione contro la responsabilità civile verso terzi è pari a 1.000.000,00 euro”, si chiede
    1. 5.1) È possibile assolvere a tale obbligazione attraverso una polizza assicurativa già in essere, purché – ovviamente – in corso di validità per tutto il periodo del contatto e con copertura massimale per RCT pari ad 1 milione di euro


    Con riferimento ai quesiti pervenuti in data 10.06.2019 ore 10.49, si forniscono i seguenti chiarimenti:

    Risp. quesito 1.1)
    Attesa la fattibilità degli eventi e il rispetto delle specifiche normative di settore è possibile organizzare e realizzare attività in occasione dei festeggiamenti del Capodanno il giorno 31 dicembre 2019.
    In tal caso gli eventi programmati non dovranno protrarsi oltre le ore 3.00 del giorno 01.01.2020.

    Risp. quesito 2.1.)
    È possibile prevedere un sistema di registrazione e prenotazione posti solo se necessario allo svolgimento degli eventi programmati e, in particolare, qualora tale sistema sia finalizzato al rispetto di specifiche normative di pubblico spettacolo e norme collegate, allo scopo di evitare sovraffollamenti e limitare il numero massimo di partecipanti.
    Tutti gli oneri sono da intendersi a carico dell’affidatario.
    Dovrà in ogni caso essere garantito un accesso libero e gratuito a tutti gli eventi realizzati e gli strumenti utilizzati per programmare gli accessi dovranno essere adeguatamente pubblicizzati e garantire una sostanziale parità di accesso agli utenti.

    Risp. quesito 2.2)
    L’Amministrazione municipale con Delibera di Giunta del Municipio Roma IV n. 5 del 29.04.2019 ha previsto di consentire, previo espletamento di idonee procedure ad evidenza pubblica, il posizionamento di non più di due punti ristoro nell’area antistante Villa Farinacci, nel rispetto delle vigenti normative in materia di commercio in area pubblica e somministrazione di alimenti e bevande, privilegiando la proposta di prodotti di qualità e l’utilizzo di materiali biodegradabili e/o riciclabili.
    Non è pertanto possibile prevedere la presenza di servizi di somministrazione di cibi e bevande a pagamento (es. attraverso food-truck).

    Risp. quesito 2.3)
    Non è possibile prevedere una vendita diretta di prodotti correlati agli eventi.

    Risp. quesito 2.4)
    Non è possibile prevedere una vendita diretta di gadget e altri prodotti di merchandising. È possibile solo la distribuzione gratuita.

    Risp. quesito 2.5)
    Non è possibile usufruire di sponsorizzazioni dirette o indirette a sostegno delle iniziative programmate, proveniente da soggetti terzi, allo scopo di promuoverne il nome, marchio, attività, prodotti, servizi o simili né ogni altra proiezione positiva di ritorno e/o benefici d’immagine.

    Risp. quesito 3.1)
    La manutenzione dell’area giardino, fatto salvo l’uso proprio della stessa, è a carico dell’Amministrazione.
    Nel caso in cui eventuali installazioni, allestimenti o usi impropri dell’area arrechino danni alla stessa, l’affidatario è tenuto al ripristino dello stato dei luoghi a proprie spese.

    Risp. quesito 3.2)
    I costi relativi alle utenze sono a carico dell’Amministrazione.

    Risp. quesito 3.3)
    Sono disponibili n° 3 utenze / punti di prelievo per la fornitura di energia elettrica.:
    n° 1 - MAX 15 Kw
    n° 2 - Max 40 Kw
    n° 3 - Max 60 Kw

    Risp. quesito 3.4)
    Non è disponibile un access point wi-fi né una rete LAN a disposizione degli utenti e/o dell’affidatario.
    Qualora l’affidatario necessiti nello svolgimento delle attività proposte di una connessione internet, dovrà prevedere una connessione autonoma e indipendente via etere/satellite senza utilizzare le porte LAN ethernet presenti nell’immobile.

    Risp. quesito 4.1)
    All’interno dell’immobile sono attualmente presenti i seguenti arredi:
    • n° 20 sedie da interno senza braccioli in pelle sintetica nera
    • n° 32 sedie da esterno impilabili verdi con braccioli
    • n° 2 tavoli da interno colore nero (mt. 2 x 0,8)
    • n° 2 tavoli da esterno colore verde (mt. 1,8 x 0,9)
    Risp. quesito 4.2)
    Non sono disponibili videoproiettori o teli da proiezione.

    Risp. quesito 4.3)
    Non è disponibile un impianto audio-luci (es. casse, mixer audio, impianti luci, etc.)

    Risp. quesito 4.4)
    Non sono disponibili strutture quali palchi/pedane/americane per audio/luci.

    Risp. quesito 4.5)
    Sì, il servizio di custodia e guardiania è da intendersi limitato alla durata di ogni singolo evento, (inclusivo dei tempi di allestimento e disallestimento) anche laddove la conclusione è prevista in orari notturni.

    Risp. quesito 5.1)
    La copertura assicurativa, qualora già in essere, dovrà essere valida per l’intero periodo del contratto. Dovrà in ogni caso essere garantito il massimale minimo RCT indicato nello schema di contratto, ovvero non inferiore a € 1.000.000,00.
    12/06/2019 15:04
  2. 11/06/2019 13:03 - Con riferimento a quanto al par. “Durata dell’appalto, programmazione degli eventi e luogo di realizzazione", tenuto conto che in sede di proposta tecnica occorre redigere un calendario degli eventi previsti, si chiede:
    1) in corso di esecuzione dell'appalto, sarà eventualmente possibile modificare date di eventi inseriti in calendario? in caso affermativo, sarà necessaria una esplicita autorizzazione da parte dell'amministrazione?
    2) in corso di esecuzione dell'appalto, sarà eventualmente possibile integrare il calendario con ulteriori eventi?  in caso affermativo, sarà necessaria una esplicita autorizzazione da parte dell'amministrazione?


    Con riferimento ai quesiti pervenuti in data 11.06.2019 ore 13:03, si forniscono i seguenti chiarimenti:

    Risp. quesito 1)
    Come riportato a pag. 2 a 8 dell’Allegato E - Schema di contratto: “L’esecutore si impegna a realizzare attività culturali a carattere continuativo ad accesso libero e gratuito nei giorni e orari indicati dallo stesso in sede di offerta e dalla stazione appaltante nei documenti di gara.”

    Qualora in corso di esecuzione dell’appalto risultasse necessario procedere a modifiche del contratto durante il periodo di efficacia, si rimanda alle specifiche disposizioni del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., tra cui, in particolare, quelle previste all’art. 106 del Codice. L’ammissibilità di eventuali modifiche al calendario indicato nell’offerta tecnica in sede di gara saranno singolarmente valutate, se del caso, dal RUP e dalla stazione appaltante / amministrazione aggiudicatrice.

    Le modifiche eventualmente autorizzate saranno da intendersi senza ulteriori costi e oneri a carico dell’Amministrazione.

    Risp. quesito 2)

    Come riportato a pag. 2 a 8 dell’Allegato E - Schema di contratto: “L’esecutore si impegna a realizzare attività culturali a carattere continuativo ad accesso libero e gratuito nei giorni e orari indicati dallo stesso in sede di offerta e dalla stazione appaltante nei documenti di gara.”

    Qualora in corso di esecuzione dell’appalto risultasse necessario procedere a modifiche del contratto durante il periodo di efficacia, si rimanda alle specifiche disposizioni del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., tra cui, in particolare, quelle previste all’art. 106 del Codice. L’ammissibilità di eventuali integrazioni al calendario indicato nell’offerta tecnica in sede di gara saranno valutate, se del caso, dal RUP e dalla stazione appaltante / amministrazione aggiudicatrice.

    Le integrazioni eventualmente autorizzate saranno da intendersi senza ulteriori costi e oneri a carico dell’Amministrazione.
    12/06/2019 15:06
  3. 11/06/2019 22:27 - nel caso di RTI non ancora formalizzato, seppure informalmente costituito, è necessario che tutti i componenti, sia il mandatario che il mandante,  facciano la procedura caricando i documenti oppure è sufficiente che la faccia solo il mandatario indicando i riferimenti dei mandanti ?

    Con riferimento al quesito pervenuto in data 11.06.2019 ore 22:27, si forniscono i seguenti chiarimenti:

    Quesito unico)
    In caso di RTI non ancora costituito si rimanda alla documentazione di gara e alle specifiche disposizioni contenute nel D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. (in seguito: Codice).

    Come indicato nei documenti di gara e, in particolare nell’Allegato C – Lettera di invito: “Ai soggetti costituiti in forma associata si applicano le disposizioni di cui agli artt. 47 e 48 del D.Lgs. n. 50/2016.

    Secondo le specifiche disposizioni del Codice, all’art. 48 comma 7, si prescrive che:
    “È fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti (omissis).”

    Pertanto, qualora il singolo concorrente partecipi in RTI non potrà partecipare in forma singola o in altro raggruppamento, pena l’esclusione dalla gara sia del singolo partecipante che dell’RTI, anche qualora non costituito.

    All’art. 48 comma 8 è inoltre indicato che:
    “È consentita la presentazione di offerte da parte dei soggetti di cui all’articolo 45, comma 2, lettere d) ed e), anche se non ancora costituiti. In tal caso l’offerta deve essere sottoscritta da tutti gli operatori economici che costituiranno i raggruppamenti temporanei o i consorzi ordinari di concorrenti e contenere l’impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, gli stessi operatori conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, da indicare in sede di offerta e qualificata come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti.”

    Pertanto, in caso di RTI (anche non costituito), l’offerta deve essere sottoscritta con firma digitale da tutti gli operatori economici che costituiranno lo stesso e nella domanda di partecipazione da inserire nella BUSTA A – Documentazione amministrativa (sottoscritta da tutti gli operatori economici partecipanti al costituendo RTI) dovrà essere contenuto, come indicato nel sopra citato art. 48 comma 8 del Codice, “l’impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, gli stessi operatori conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, da indicare in sede di offerta e qualificata come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti.

    All’art. 48 comma 9 è ulteriormente specificato che:
    “È vietata l’associazione in partecipazione sia durante la procedura di gara sia successivamente all’aggiudicazione. (omissis).”

    Non saranno ammesse modificazioni soggettive del concorrente, singolo o associato, sia durante la procedura di gara sia successivamente all’aggiudicazione.

    Ai sensi del successivo comma 11 del medesimo art. 48 del Codice è inoltre indicato che:
    “In caso di procedure ristrette o negoziate, ovvero di dialogo competitivo, l’operatore economico invitato individualmente, o il candidato ammesso individualmente nella procedura di dialogo competitivo, ha la facoltà di presentare offerta o di trattare per sé o quale mandatario di operatori riuniti.”

    Fatti perciò salvi divieti e prescrizioni sopra richiamati, nonché le ulteriori disposizioni del Codice, il concorrente invitato individualmente alla procedura negoziata ha la facoltà di partecipare alla gara in forma singola o, in alternativa, in forma associata.
    Nel caso in cui un operatore economico invitato singolarmente intenda pertanto partecipare in RTI, o in altra forma associata, non dovrà tassativamente far pervenire offerta come singolo concorrente, pena l’esclusione del singolo operatore e del RTI (costituito o costituendo).
    In ogni caso la partecipazione alla gara in forma singola esclude la partecipazione alla medesima in forma associata, e viceversa.
     
    In tema di sopralluogo (facoltativo) si specifica che:
    In caso di RTI, anche non costituito, il sopralluogo (non obbligatorio) è effettuato da un rappresentante legale/procuratore/direttore tecnico di uno degli operatori economici raggruppati, aggregati in rete o consorziati o da soggetto diverso, purché munito della delega di tutti detti operatori. In alternativa l’operatore raggruppando/aggregando/consorziando può effettuare il sopralluogo singolarmente.
     
    Per quanto riguarda inoltre la documentazione da presentare in sede di gara, si forniscono i seguenti ulteriori dettagli e chiarimenti:

    Nell’Allegato C – Lettera di invito, nella sezione MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE è riportato l’elenco documentazioni di cui è richiesta la presentazione entro il termine previsto delle ore 18.00 del giorno 27 giugno 2019, in particolare da pag. 9 a 13 a pag. 12 a 13, nella sezione “Contenuto da inserire nella BUSTA A – Documentazione amministrativa” è indicato che:

    “La Busta A – Documentazione amministrativa contiene:
    • la domanda di partecipazione;
    • le dichiarazioni integrative;
    • il DGUE in versione informatica (estensione .xml);
    • la documentazione a corredo, in relazione alle diverse forme di partecipazione;
    La domanda di partecipazione contiene tutte le seguenti informazioni e dichiarazioni:

    Il concorrente indica la forma singola o associata con la quale l’impresa partecipa alla gara (impresa singola, consorzio, RTI, aggregazione di imprese di rete, GEIE).

    In caso di partecipazione in RTI, consorzio ordinario, aggregazione di imprese di rete, GEIE, il concorrente fornisce i dati identificativi (ragione sociale, codice fiscale, sede) e il ruolo di ciascuna impresa (mandataria/mandante; capofila/consorziata).
    (omissis)
    La domanda è sottoscritta digitalmente: (omissis) - nel caso di raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario non ancora costituiti, da tutti i soggetti che costituiranno il raggruppamento o consorzio;
    (omissis)
    Il concorrente allega:
    a) copia fotostatica di un documento d’identità del sottoscrittore
    N.B. di tutti i rappersentanti legali e sottoscrittori che concorrono in RTI
    b) copia conforme all’originale della procura"
    N.B. in caso di RTI non costituito si intende l’impegno alla costituzione del RTI, ai sensi di quanto prescritto all’art. 48 comma 8 del Codice

    Tutte le dichiarazioni elencate e richiamate nell’Allegato C – Lettera di invito, il DGUE ed eventuali altre e ulteriori dichiarazioni, rese ai sensi del DPR 28 dicembre 2000 n. 445, dovranno essere fornite in sede di presentazione dell’offerta e dovranno essere sottoscritte con firma digitale dai singoli dichiaranti/rappresentanti legali degli operatori economici che costituiranno il RTI.
    Come indicato nei documenti di gara le “dichiarazioni, di cui ai punti da 1 a 13, potranno essere rese o sotto forma di allegati alla domanda di partecipazione ovvero quali sezioni interne alla domanda medesima debitamente compilate e sottoscritte dagli operatori dichiaranti nonché dal sottoscrittore della domanda di partecipazione.”

    Per eventuali necessità e/o informazioni di carattere puramente tecnico relativi alla firma multipla di documenti e dichiarazioni, nonché al caricamento (upload) di buste, documenti e dichiarazioni sulla piattaforma di e-procurement di Roma Capitale denominata TuttoGare, si rimanda integralmente alle norme tecniche di utilizzo della stessa e ai numeri di assistenza indicati sulla home page all’indirizzo internet https://romacapitale.tuttogare.it/
     
    12/06/2019 15:13
  4. 13/06/2019 00:22 - 1) le attività devono terminare alle 20.00 oppure possono essere svolte anche successivamente alle ore 20.00 ?
    2) ed in caso fosse possibile svolgere le attività anche oltre le ore 20.00,  fino a che ora ?
    3) e in tutti i giorni o soltanto in alcuni giorni della settimana ?


    Con riferimento ai quesiti pervenuti in data 13.06.2019 ore 00:22, si forniscono i seguenti chiarimenti:

    Risp. quesito 1)
    Come riportato nell’Allegato C - Lettera di invito pubblicato sul portale TuttoGare e inoltrato agli operatori economici che hanno manifestato interesse a partecipare alla procedura negoziata (così come rettificato con DD Rep. CE/1019 del 21.05.2019): “La stazione appaltante ha previsto che l’operatore realizzi attività culturali prioritariamente nei giorni di venerdì (pomeriggio), sabato e domenica (intera giornata). Ulteriori iniziative potranno essere proposte nei giorni feriali, preferibilmente in orario pomeridiano.”

    Benché inizialmente previsto un orario di svolgimento delle attività da programmare presso Villa Farinacci in orario 14.00 - 20.00 nelle giornate di venerdì e in orario 8.00 - 20.00 nelle giornate di sabato e domenica, considerata la necessità di acquisire offerte che prevedano una programmazione e calendarizzazione più elastica degli eventi da realizzare, sono stati eliminati i riferimenti a giorni e orari specifici di programmazione.

    Gli eventi da realizzare potranno essere pertanto programmati e svolti anche successivamente alle ore 20.00.
    Resta salvo il rispetto delle diverse e specifiche normative di settore connesse alla realizzazione degli eventi e, in particolare, il rispetto delle norme inerenti l’inquinamento acustico, anche in considerazione della tipologia e degli orari di svolgimento delle attività programmate.


    Risp. quesiti 2 e 3)
    Le attività possono essere realizzate senza particolari limitazioni orarie in tutti i giorni della settimana, fatto salvo il rispetto delle diverse e specifiche normative di settore connesse alla realizzazione degli eventi, nonché, in particolare, il rispetto delle norme inerenti l’inquinamento acustico, anche in considerazione della tipologia e degli orari di svolgimento delle attività programmate.

    È in ogni caso da tenersi in considerazione che, come specificato a pag. 4 a 13 dell’Allegato C - Lettera di invito, nella sezione DURATA DELL’APPALTO, PROGRAMMAZIONE DEGLI EVENTI E LUOGO DI REALIZZAZIONE: “Eventi, manifestazioni e iniziative dovranno essere programmati e realizzati, in via prioritaria, nei giorni e orari nei quali si prevede un maggior afflusso di utenza potenziale. Dovranno essere previste attività da inserire nel planner / calendario di cui all’Allegato A.1. Le attività da realizzare dovranno pertanto essere programmate prioritariamente nei giorni di venerdì (pomeriggio), sabato e domenica (intera giornata). Ulteriori iniziative potranno essere calendarizzate nei giorni feriali, preferibilmente in orario pomeridiano, privilegiando date coincidenti con eventuali anniversari e/o ricorrenze culturali.”.
    17/06/2019 13:54
  5. 14/06/2019 10:08 - 1) per Eventi si intendono solo gli spettacoli dal vivo o anche: proiezioni di film; incontri con artisti, autori; azioni di street art; mostre; laboratori

    2) e nel caso dei laboratori, delle mostre e delle azioni di street art, che durano più di un giorno, qualora ricadessero nella fattispecie di evento, bisogna considerali come evento unico , oppure ogni giorno di svolgimento è da considerarsi come un evento ? ad esempio: un laboratorio che dura 3 giorni , è un evento oppure si considerano 3 giornate di eventi ?


    Con riferimento ai quesiti pervenuti in data 14.06.2019 ore 10:08, si forniscono i seguenti chiarimenti:

    Risp. quesito 1)
    Atteso che “Le proposte culturali da realizzare a Villa Farinacci e nell’area di pertinenza dell’immobile dovranno essere compatibili con il carattere culturale dell’edificio, struttura tutelata ai sensi del D.Lgs 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio).”, per eventi si intendono a titolo esemplificativo e non esaustivo: attività musicali, attività di teatro, laboratori, mostre d’arte, attività coreutiche, intrattenimento generico, convegni, workshop, forum tematici, attività di promozione del libro e della lettura, cineforum, etc….

    Risp. quesito 2)
    Nel caso l’operatore economico in sede di offerta tecnica abbia progettato eventi di durata superiore ad un giorno di attività, qualora tali eventi si configurino strettamente connessi e consequenziali e non se ne rilevi nettamente il carattere di indipendenza e univocità, saranno da considerarsi come unico evento programmato su più giornate e non come eventi distinti.
    17/06/2019 14:06

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

ROMA CAPITALE

Roma Capitale DRS-CUC - p.zza G. da Verrazzano, 7 Roma (RM)
Tel. - per ogni tipo di informazione, gli operatori economici devono chiamare esclusivamente il numero 02-40031280) - Fax. 06.4115333 - Email: protocollo.razionalizzazionespesaappalticontratti@comune.roma.it - PEC: romacapitale@pec.tuttogare.it